Michael Rennie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Rennie nella serie televisiva Climax! (1958)

Michael Rennie, all'anagrafe Eric Alexander Rennie (Bradford, 25 agosto 1909Harrogate, 10 giugno 1971), è stato un attore cinematografico e televisivo britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima di dedicarsi alla carriera artistica, Michael Rennie aveva fatto il venditore di automobili e il dirigente in una fabbrica[1]. L'incontro con il direttore di cast della Gaumont gli fece ottenere un impiego come controfigura di Robert Young nel film Amore e mistero (1936)[1].

Michael Rennie nel film Ultimatum alla Terra (1951)

Dalla seconda metà degli anni trenta partecipò a decine di film, spesso senza essere accreditato[2] e per un certo periodo lavorò in teatro per affinare la propria tecnica di recitazione[1]. Nel 1941 ebbe una parte di rilievo in Ships with Wings e raggiunse una certa fama con il film I'll Be Your Sweethearts (1945) e La bella avventuriera (1945), entrambi interpretati al fianco di Margaret Lockwood. Nello stesso anno interpretò il ruolo di un centurione in Cesare e Cleopatra di Gabriel Pascal.

Trasferitosi a Hollywood all'inizio degli anni cinquanta, gli venne affidata la parte di Klaatu, l'alieno evoluto protagonista di Ultimatum alla Terra (1951), il classico della fantascienza diretto da Robert Wise che ebbe un enorme successo di cassetta e si distinse dalla maggior parte dei film fantascientifici dell'epoca per l'accuratezza della confezione e per l'efficacia con cui riuscì a trasmettere al pubblico un messaggio di ammonimento all'umanità affinché ponesse un freno alle sue tendenze aggressive[3]. Rennie, con la sua alta statura e il suo volto dai lineamenti severi e affilati, diede un'interpretazione di grande intelligenza e fascino del misterioso Klaatu che, sotto sembianze umane, si nasconde in una pensione e fa amicizia con un ragazzino e sua madre (Patricia Neal)[3].

La carriera americana di Rennie proseguì con ruoli di rilievo nei più svariati generi di pellicole, dal dramma letterario I miserabili (1952), in cui interpretò il ruolo di Jean Valjean, all'avventura di ambientazione coloniale La carica dei Kyber (1953), ai drammi biblici come La tunica (1953), nel ruolo dell'apostolo Pietro e I gladiatori (1954), fino al film storico in costume Désirée (1954), in cui impersonò il maresciallo francese Jean-Baptiste Bernadotte.

Tornato in Inghilterra ormai famoso[1], ebbe la parte di Harry Lime nella serie televisiva Il terzo uomo e quella del capitano John Winter nel film d'avventura La sfida del terzo uomo (1959) di Ken Annakin.

Nell'ultima parte della sua carriera, Rennie continuò a spaziare nei più diversi generi di film, dal fantascientifico Mondo perduto (1961) di Irwin Allen, alla commedia Intrighi al Grand Hotel (1967) di Richard Quine, al film d'azione Bersaglio mobile (1967) di Sergio Corbucci, all'avventura bellica La brigata del diavolo (1968) di Andrew V. McLaglen (1968), nel ruolo del generale statunitense Mark Wayne Clark.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. II, pag. 442
  2. ^ Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 970
  3. ^ a b Il cinema, grande storia illustrata, De Agostini, 1982, Vol. IV, pag. 70-71

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49424392 LCCN: no97082171