Jonathan Hole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jonathan Hole (Eldora, 13 agosto 1904North Hollywood, 11 febbraio 1998) è stato un attore statunitense.

Ha recitato in 36 film dal 1951 al 1978 ed è apparso in oltre 120 produzioni televisive dal 1951 al 1990.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jonathan Hole nacque a Eldora, in Iowa, il 13 agosto 1904. La sua carriera inizia nel vaudeville negli anni 20 ma lavorò anche alla radio nella sua nativa Iowa e a New York, Detroit, Chicago e Los Angeles. Affinò ulteriormente le sue doti recitative negli anni 1924-1934 in produzioni teatrali a New York.[2]

Fece il suo debutto sul grande schermo nel 1951, non accreditato, nel film Two Dollar Bettor nel ruolo di uno scommettitore di corse di cavalli ubriaco. Prese parte poi a numerose serie televisive in piccole parti, ruoli secondari e comparse da guest star in ruoli diversi anche nella stessa serie televisiva. È apparso sette volte ciascuna in Dragnet, La legge di Burke e La fattoria dei giorni felici e cinque volte ciascuna in Maverick e Perry Mason.

Le sue ultime apparizioni sullo schermo avvennero nell'episodio In 'N Outlaws della serie televisiva Agenzia Luna Blu, andato in onda il 23 aprile 1989, che lo vede nel ruolo di Chip, e nel film per la televisione Silhouette del 1990, in cui interpreta l'uomo nell'hotel.

Fu sposato con l'attrice Betty Hanna (1903-1976). Morì a North Hollywood, in California, a 93 anni, l'11 febbraio 1998 e fu seppellito al Westwood Memorial Park di Los Angeles insieme ai resti della moglie.[3]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ (EN) Jonathan Hole Theatre Credits. URL consultato il 1 ottobre 2013.
  3. ^ Find a Grave, op. cit.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]