Habanero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Habanero
Habanero.jpg
Un Habanero arancione
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Solanales
Famiglia Solanaceae
Genere Capsicum
Specie C. chinense
Sottospecie Habanero
Nomenclatura binomiale
''Capsicum chinense''
Jacq.
Sinonimi

C. tetragonum, C. angulosum

Chilli55.jpg
Piccantezza: Estremamente alta
(SU 80.000÷577.000)

L'Habanero (Capsicum chinense Jacq.) è un nome di cultivar di peperoncino, tipica della penisola dello Yucatan. Ne esistono molte varietà, tra cui la cultivar più piccante riconosciuta dal Guinness dei Primati fino al 2006, quando è stata soppiantata dal Bhut Jolokia. Come piccantezza media, solitamente gli habanero "Chocolate" e "Orange" superano il Red Savina. Il nome habanero deriva da L'Avana, la capitale di Cuba da cui si ritiene provenga. Molti ritengono che non cresca più nella regione d'origine, ma Dave deWitt ha fatto crescere alcuni semi di transfughi cubani, i quali hanno prodotto degli habanero arancione[1]. Spesso il termine viene utilizzato come sinonimo per tutte le varietà di C. chinense, anche se in maniera erronea. Il maggior produttore mondiale è il Messico, dove viene coltivato in Yucatan, Campeche, e Quintana Roo, tuttavia sono presenti coltivazioni commerciali anche in Belize, Costa Rica, Texas e California. Negli ultimi anni sono presenti coltivazioni importanti e commerciali anche in Italia e in particolare in Calabria e Toscana.

Identificazione[modifica | modifica sorgente]

L'habanero è un tipico C. chinense, un arbusto a portamento eretto, con foglie ovato-lanceolate, verdi. Si distigue dalle altre varietà della specie per il frutto, generalmente a forma di lanterna, che può presentarsi con la punta allungata in forma conica o rientrante, ed è proprio la forma del frutto la caratteristica che identifica la varietà. Le dimensioni vanno dai 2 cm fino agli 8 cm di lunghezza, e circa la metà in larghezza, anche se la taglia varia molto a secondo della cultivar. Il colore è verde quando immaturo, mentre a maturazione può essere bianco, giallo, arancione, rosso, viola o marrone.

Cultivar di habanero[modifica | modifica sorgente]

  • Habanero amarillo o yellow o lemon (giallo)
  • Habanero bianco
  • Habanero Chocolate o brown o black (marrone - violaceo)
  • Habanero cancun
  • Habanero cappuccino
  • Habanero Caribbean Red
  • Habanero Congo black
  • Habanero Francisca
  • Habanero Gambia
  • Habanero Golden
  • Habanero Grosse Blatter
  • Habanero Orange
  • Habanero Peach
  • Habanero Red
  • Habanero Red Savina
  • Fatalii

I vari Naga Morich, Naga Dorset, Bhut Jolokia non sono habanero, ma appartengono alla specie C. chinense, forse ibridi con C. frutescens.

Gradazione Scoville[modifica | modifica sorgente]

Tipicamente, gli habanero in commercio vanno da circa 80.000 fino a 250.000 SU. Ne sono state prodotte anche delle varietà più delicate, tramite incroci con varietà di C. chinense dolci. Il Red Savina raggiunge 577.000 SU, ed è stato dal 1992 detentore del Guinness dei primati come peperoncino più piccante, spodestato solo nel 2006 dal bhut jolokia. La capsaicina, a seconda della taratura dell'HPLC, si colloca a 15.000.000 o 16.000.000 SU.

Varietà Tipo di frutto Nome scientifico Unità di Scoville
Red Savina Lanterna C. chinense 200.000 - 577.000
Habanero rosso, Habanero Chocolate Lanterna C. chinense 100.000 - 350.000
Habanero arancione, giallo, bianco Lanterna C. chinense 80.000 - 300.000
Habanero TAM lanterna C. chinense 50.000 - 100.000

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Peppers Profile: Habanero

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina