Jalapeño

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
frutto di jalapeño non maturo
5 peperoncini jalapeño

Lo jalapeño (spagnolo [xalaˈpeɲo]), in Messico anche huachinango, o "peperoncino grasso" è un peperoncino di media grandezza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Jalapeño è di origine nahuatl e spagnola. Il suffisso spagnolo -eño significa che il nome ha origine da un luogo modificato dal suffisso. Il jalapeño prende nome dalla città messicana di Xalapa (anche pronunciato Jalapa). Xalapa è in sé una derivazione nahuatl, formata dalle radici xālli ['ʃaː.l.ːi] "sabbia" e āpan ['aː.pan] "luogo d'acqua".

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Un frutto di jalapeño è lungo 5-9 cm ed è raccolto quando è ancora verde, ma anche quando è completamente maturo di colore rosso.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

È una cultivar delle specie Capsicum annuum di origine messicana, cresce come un arbusto alto tra i 60 e 120 cm.

In cucina[modifica | modifica wikitesto]

Peperoncini jalapeño ad involtino

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Oltre 160 km² sono dedicati alla coltivazione di questo peperoncino in Messico, principalmente a Xalapa, a nord-est di Veracruz, o nei pressi del fiume Papaloapan. Sono coltivati su piccola scala anche a Jalisco, Nayarit, Sonora, Sinaloa, e Chiapas.

Utilizzi terapeutici[modifica | modifica wikitesto]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il succo di jalapeño è spesso usato come un rimedio per allergie stagionali e problemi cardiovascolari.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]