Gig Young

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gig Young pseudonimo di Byron Elsworth Barr (St. Cloud, 4 novembre 1913New York City, 19 ottobre 1978) è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vinse il premio Oscar al miglior attore non protagonista nel 1970 per la sua interpretazione in Non si uccidono così anche i cavalli?.

Fu sposato cinque volte e dalla quarta moglie, Elaine Williams, poi Elaine Young, agente immobiliare, ebbe una figlia, Jennifer Young, nata nel 1964, oggi cantante e scrittrice.

Morì suicida nel 1978 a New York, nel suo appartamento al Dakota, dopo aver assassinato la trentunenne moglie Kim Schmidt, sposata tre settimane prima. Young si tolse la vita con un colpo di pistola, ma le cause dell'omicidio-suicidio rimangono tuttora non chiarite.[1][2]

Per il suo contributo all'industria dello spettacolo, Young è ricordato con una stella all'Hollywood Walk of Fame, al 6821 dell'Hollywood Boulevard.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Gig Young è stato doppiato da:

Una curiosità: Giuseppe Rinaldi doppiava Gig Young nell'edizione originale di Tu sei il mio destino, mentre nella riedizione TV lo stesso Rinaldi doppia Frank Sinatra!

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. II, pag. 557
  2. ^ Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2002, pag. 1254

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar al miglior attore non protagonista Successore
Jack Albertson
per La signora amava le rose
1970
per Non si uccidono così anche i cavalli?
John Mills
per La figlia di Ryan

Controllo di autorità VIAF: 19871398 LCCN: n85158054