Un fiocco nero per Deborah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un fiocco nero per Deborah
Paese di produzione Italia
Anno 1974
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore
Regia Marcello Andrei
Soggetto Giuseppe Pulieri
Sceneggiatura Marcello Andrei, Giuseppe Pulieri, Piero Regnoli
Fotografia Claudio Racca
Montaggio Gianni Oppedisano
Musiche Albert Verrecchia
Scenografia Elena Ricci Poccetto
Interpreti e personaggi

Un fiocco nero per Deborah è un film italiano del 1974 diretto dal regista Marcello Andrei con Bradford Dillman e Marina Malfatti.

Film che risente delle atmosfere di un altro film "demoniaco" dell'epoca, il famoso Rosemary's Baby (1968) di Roman Polanski, grande successo di pubblico che ebbe una serie di film nati sulla sua scia, come è appunto il caso di Un fiocco nero per Deborah.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La giovane Deborah, felicemente sposata ad un ricco uomo d'affari, sogna di avere un figlio. La sua infertilità però le impedisce di coronare il suo sogno e la pone in un grosso stato depressivo. Dopo aver visitato alcuni brefotrofi, nell'intenzione di adottare un bambino, le complesse pratiche burocratiche la convincono a rinunciare. Nonostante la sua provata sterilità un giorno Deborah risulta essere in stato interessante. Deborah, che da sempre ha dimostrato di possedere strane capacità di preveggenza, da quel momento comincia ad essere seguita da una stranissima figura di donna, che si qualifica col nome di Mira. Il marito non crede a Deborah e nessuno sembra aver mai visto la fantomatica donna che Deborah descrive. Col passare dei giorni la figura di Mira diviene sempre più presente e, alla fine, Deborah e Mira stringono amicizia, incontrandosi nei parchi di Roma, dove passano lunghe ore a parlare. Solo alla fine si capirà che Mira in realtà è morta qualche mese prima a seguito di un incidente e che aspettava un bambino. La situazione ben presto precipita assumendo toni di possessione diabolica.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema