Frank Maxwell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Charles Francis Maxwell (New York, 17 novembre 1916Santa Monica, 4 agosto 2004) è stato un attore statunitense.

Ha recitato in 17 film dal 1957 al 2000 ed è apparso in oltre 130 produzioni televisive dal 1951 al 1984.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Frank Maxwell nacque a New York, nel Bronx, il 17 novembre 1916. Fece il suo debutto al cinema a metà degli anni cinquanta e in televisione agli inizi dello stesso decennio.

Prolifico attore televisivo, per il piccolo schermo interpretò, tra gli altri, Duncan MacRoberts in 34 episodi della serie Our Man Higgins dal 1962 al 1963, il capitano Nye in 12 episodi della serie Squadra speciale anticrimine (Felony Squad) dal 1966 al 1968, il colonnello Garroway in sette episodi della serie The Second Hundred Years nel 1967, Tommy Kelsey in un doppio episodio della serie Arcibaldo nel 1977, Dan Rooney in tre episodi della serie General Hospital dal 1980 al 1981, e il colonnello Charles Holmsey in un doppio episodio della serie Love Boat nel 1984, Diede inoltre vita a numerosi personaggi minori in molti episodi di serie televisive collezionando diverse apparizioni come guest star e come interprete di più personaggi per singola serie, dagli anni cinquanta agli anni ottanta, come in tre episodi di The Big Story, tre episodi di Perry Mason, quattro episodi di Gli uomini della prateria, tre episodi di Squadra emergenza, quattro episodi di F.B.I., tre episodi di Cannon, tre episodi di Ironside, cinque episodi di Barnaby Jones e quattro episodi di Quincy.[2]

Collezionò inoltre diverse presenze per gli schermi cinematografici recitando in ruoli più o meno secondari, come Sam in The Violators del 1957, Pat Doyle in Non desiderare la donna d'altri del 1958, il sergente Ballo in Tempesta sulla Cina del 1960, Tirdell in Il grande impostore del 1961, Jerry Brophy in Ossessione amorosa del 1961, Ronnie Hallerton in Ada Dallas del 1961, il colonnello Frank Delgan in Caccia al tenente del 1962, Tom McDaniel in L'odio esplode a Dallas del 1962, il dottor Marinus Willet in La città dei mostri del 1963, Mr. Quinn in Invisible Diplomats del 1965, George Jay in Smania di vita del 1965, il dottor Evans in Madame X del 1966 e il detective McAllen in A muso duro del 1974.[1]

Nel 1984 recitò in un episodio della serie Love Boat, che resta la sua ultima apparizione per la TV. Per quanto riguarda le interpretazioni per gli schermi cinematografici, l'ultima è quella nel film Amy Stiller's Breast del 2000 in cui recita nel ruolo di un monsignore.[2]

Maxwell servì come presidente della American Federation of Television and Radio Artists dal 1984 al 1989. Fu sposato con le attrici Maxine Stuart (1949-1963) e Rita Lynn (1966-1996). Fu inserito nella lista nera del senatore anticomunista McCarthy[3] e fu membro della commissione Anti-Blacklisting.[4] Morì a Santa Monica il 4 agosto 2004 e fu seppellito all'Holy Cross Cemetery di Culver City.[3]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ a b (EN) IMDb, Ruoli in serie televisive. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  3. ^ a b Find a Grave, op. cit.
  4. ^ Rita Morley Harvey, Those Wonderful, Terrible Years: George Heller and the American Federation of Television and Radio Artists, SIU Press, 1996, p. 160, ISBN 978-0-8093-2022-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]