Carmen Miranda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carmen Miranda
Carmen Miranda in scena di un film Banana split
Carmen Miranda in scena di un film Banana split
Nazionalità Brasile Brasile
Genere Samba
Periodo di attività 1928-1955
Etichetta Brunswick
RCA Victor
Odeon
Decca
Sito web
Signature Carmen Miranda.jpg

Carmen Miranda, nome completo Maria do Carmo Miranda da Cunha (e talvolta nota in Brasile come A Pequena Notável e negli Stati Uniti come The Brazilian Bombshell) (Marco de Canaveses, 9 febbraio 1909Los Angeles, 5 agosto 1955), è stata una cantante e attrice brasiliana.

Conosciuta per il suo turbante tutti-frutti, produceva i costumi con cui appariva sui palchi di Broadway e nei musical di Hollywood degli anni 40 e 50. È ricordata per essere stata una delle attrici di maggior successo in Brasile.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Portogallo, la sua famiglia si trasferì in Brasile quando lei aveva un anno. Dopo essere stata educata presso il convento di Santa Teresa del Bambin Gesù, iniziò a esibirsi come cantante e ballerina di samba nelle feste paesane. Nel 1925 all'età di sedici anni, lavorò in un negozio di abbigliamento di Rio de Janeiro dove iniziò a realizzare cappelli e vestiti. Iniziò a disegnare e cucirsi i costumi nel 1930, quando in Brasile si presentò come cantante professionista.[1]

Carriera in Brasile[modifica | modifica wikitesto]

I films interpretato da Carmen Miranda sono un segno sulla sua carriera. La prima, O Carnaval Cantado no Rio ha debuttato nel 1932, per la regia di Adhemar Gonzaga, che ha anche firmato la direzione del secondo film, A Voz do Carnaval , l'anno successivo. Dopo due anni, apparve come caratterista (assieme alla sorella Aurora) nella pellicola Alô, Alô, Brasil (1935) di João de Barro e Wallace Downey.[2]

Quasi ogni films musical ha avuto il tema Brasile e il carnevale, ma è stato il suo ultimo film brasiliano, Banana da Terra (1939), che ha stabilito lo stile che ha consacrato Carmen Miranda in tutto il mondo. È apparsa la cantando la canzone O Que é Que a Baiana Tem? scritto da Dorival Caymmi, e caratterizzato con il famoso abbigliamento baiana, turbanti, sandali platform e numerose collane e bracciali.[3]

Carriera negli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Protagonista di una carriera folgorante, Carmen Miranda raggiunto una proiezione internazionale come nessun altro artista brasiliana, primo in Argentina e in altri paesi dell'America Latina e poi negli Stati Uniti, in Europa e nel mondo. Negli Stati Uniti, la sua carriera e l'immagine acquisito nuove connotazioni.

Carmen Miranda è stato inizialmente assunto per lavorare a Broadway facendo spettacoli musicali nei grandi teatri e centri di intrattenimento, già nel 1940 inizia ad agire anche nel settore cinematografico. Sempre accompagnati sul palco e nei films di gruppo musicale Bando da Lua. Con il films di Hollywood Miranda cementato la sua popolarità nel paese ed è diventato una star internazionale.

Il 29 maggio 1939, recitato nella rivista musicale The Street of Paris con Abbott & Costello in Boston e poi a Broadway, con grande successo di pubblico e di critica.

Nel 1940, Miranda firmato un contratto con la 20th Century Fox, e la sua prima apparizione nel cinema americano era nel film Down Argentine Way 1940.

Volto solare e sempre sorridente, ancheggiare conturbante, voce suadente e seduttiva, Miranda conquistò rapidamente spettatori e critici cinematografici e le sue canzoni scalarono le classifiche statunitensi. In breve la sua popolarità crebbe a dismisura producendo una sorta di “mirandamania”, ancora oggi del tutto comprensibile vista la carica di irresistibile allegria ed eccentricità (fu la maggior ispiratrice del tipo di spettacolo in stile “drag queen”) che Carmen Miranda riusciva a trasmettere.[4]

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 marzo 1947 si sposò l'americano David Alfred Sebastian, nato a Detroit il 23 novembre 1908. Il matrimonio è considerato da tutti i suoi biografi come l'inizio della sua decadenza morale e fisica. Il matrimonio entrata in crisi nei primi mesi, a causa della gelosia eccessiva, scontri violenti e tradimenti di Sebastian.

Miranda rimase incinta nel 1948, ma ha subito un aborto spontaneo dopo una presentazione in televisione e non poteva rimanere incinta di nuovo, che peggiorata le sue crisi depressivi e l'abuso di bevande e farmaci sedativi.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Carmen Miranda venne trovata morta nella sua casa di Beverly Hills il 5 agosto 1955 a causa di un attacco cardiaco, dovuto al consumo di alcol e tabacco e all abuso di anfetamine e barbiturici durante gli ultimi anni della sua vita.

Il 4 agosto, la Miranda fu invitata a girare uno sketch per il programma The Jimmy Durante Show in onda sul canale statunitense NBC.

Secondo Jimmy Durante Carmen si sarebbe lamentata di un malessere poco prima delle riprese e nonostante l' offerta del conduttore di non iniziare le riprese Carmen Miranda decidette di girare comunque.

Al termine di un numero che comprendeva danza e canto, la Miranda cadde sulle ginocchia, giustificando l'accaduto sorridendo e dicendo in tono sarcastico: "sono rimasta senza fiato!" e le riprese continuarono.

La registrazione dello show finì intorno alle 23 del giorno stesso, 5 ore dopo l'attrice morì.

Jimmy Durante ha dichiarato che al termine della giornata di lavoro: "Carmen sembrava felice". La puntata fu messa in onda due mesi dopo la sua morte. [5]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

La stella di Carmen Miranda in Hollywood Walk of Fame.
Anno Film Carattere Nota
1926 A Esposa do Solteiro se stessa (Cammeo)
1930 Degraos da Vida se stessa (Cammeo)
1932 O Carnaval Cantado de 1932 se stessa
1933 A Voz do Carnaval se stessa Performance: Moleque Indigesto; Good-Bye
1935 Alô, Alô, Brasil se stessa Performance: Primavera no Rio
Estudantes Mimi
1936 Alô, Alô, Carnaval se stessa Performance: Cantores de Rádio; Querido Adão
1939 Banana da Terra se stessa Performance: O Que é Que a Baiana Tem?; Pirulito
1940 Laranja da China se stessa Performance: O Que é Que a Baiana Tem?
Notti argentine se stessa
1941 Una notte a Rio Carmen
Tre settimane d'amore Rosita Rivas
1942 In montagna sarò tua Rosita Murphy
1943 Banana split Dorita
1944 Four Jills in a Jeep se stessa
1944 Samba d'amore Princess Querida O'Toole
Something for the Boys Chiquita Hart
1945 Doll Face Chita Chula
1946 If I'm Lucky Michelle O'Toole
1947 Copacabana Carmen Novarro / Mlle. Fifi
1948 Così sono le donne Rosita Conchellas
1950 Nancy va a Rio Marina Rodrigues
1953 Morti di paura Carmelita Castinha
1995 Carmen Miranda: Banana is My Business se stessa (Documentario)

Tributi[modifica | modifica wikitesto]

Carmen Miranda è stata la prima stella latinoamericana di essere invitato la stampa vostre mani e piedi nel cortile del Grauman's Chinese Theatre nel 1941.

Miranda anche diventato il primo sudamericano ad essere onorato con una stella sulla Hollywood Walk of Fame. Oltre ad essere considerato la precursore di tropicalismo in Brasile, il movimento culturale del 1960.[5] Nel 1976, in suo onore è stato inaugurato un museo a Rio de Janeiro, nel 1998 le fu intitolata in suo onore una piazza di Hollywood chiamata Carmen Miranda Square.

È citata nel film Radio Days di Woody Allen tra le leggende radiofoniche americane degli anni trenta e quaranta.

Nel 2011 fu messo in circolazione negli USA il francobollo "Carmen Miranda Forever".

Nei media[modifica | modifica wikitesto]

Il repertorio di Carmen Miranda è stato ripreso in un apposito cd dalla cantante italiana Stefania Cento.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Isabela Borsani, Carmen Miranda, Vogue. URL consultato il 2 Febbraio 2015.
  2. ^ Biograpy: Carmen Miranda. URL consultato il 2 Febbraio 2015.
  3. ^ Morte de Carmen Miranda completa 50 anos nesta sexta, 5 Agosto 2005. URL consultato il 2 Febbraio 2015.
  4. ^ Rassegna in tre film di Carmen Miranda allo Spazio Oberdan di Milano. URL consultato il 2 Febbraio 2015.
  5. ^ Carmen Miranda faria hoje 100 anos, Expresso, 9 Febbraio 2009. URL consultato il 2 Febbraio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27252617 · LCCN: n84132449 · GND: 118899252 · BNF: cb13897557v (data)