Gildo De Stefano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'autore con Renzo Arbore

Gildo De Stefano (Napoli, ...) è un giornalista, scrittore e critico musicale italiano.

Biografia artistica[modifica | modifica sorgente]

È giornalista musicale, sociologo, critico del quotidiano Il Roma, e direttore artistico del Festival Italiano di Ragtime. Laureato in Sociologia della comunicazione, collabora con la Rai dagli inizi degli anni ottanta conducendo trasmissioni sulla musica jazz e pubblicando saggi sulla Nuova Rivista Musicale Italiana edita dalla stessa Rai.

Tiene dei corsi di Civiltà Musicale Afroamericana e Laboratori di Scrittura creativa in diverse sedi universitarie e conservatori italiani, quali -tra l'altro- San Pietro a Majella, l'Istituto Culturale del Mezzogiorno. Sicuramente è il massimo esperto italiano di ragtime, di cui è autore delle 2 uniche Storia del ragtime in lingua italiana, pubblicata dalla Marsilio Editori di Venezia e dalla SUGARCO Edizioni di Milano, ed uno dei maggiori esperti di Jazz in Italia.

Negli anni novanta vince un Premio Nazionale di Giornalismo indetto dal Ministero dei LL.PP. e entra nella rosa dei finalisti del Premio Italo Calvino per gli scritti inediti.

È Membro dell'Unione Nazionale Scrittori e Artisti[1], per cui tiene spesso corsi di giornalismo creativo, e collabora con la Enciclopedia Treccani per le voci afroamericane e a diversi periodici internazionali, tra i quali l'americana CODA''.

Opere di saggistica[modifica | modifica sorgente]

Narrativa[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 14613787 LCCN: nr88009094

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il sindacato degli scrittori fondato, nell’immediato dopoguerra, da alcuni celebri letterati fra cui Corrado Alvaro.
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie