Battaglia di South Mountain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di South Mountain
Un episodio della battaglia di South Mountain in una stampa dell’epoca
Un episodio della battaglia di South Mountain in una stampa dell’epoca
Data 14 settembre 1862
Luogo Contea di Washington e Contea di Frederick, nei pressi di Boonsboro (Maryland)
Esito Vittoria dell’Unione
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
28.000 18.000
Perdite
443 morti
1,807 feriti
75 dispersi[1]
325 morti
1560 feriti
800 dispersi[2]
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di South Mountain (conosciuta anche come battaglia di Boonsboro Gap) è costituita una serie di scontri combattuti nel settembre 1862 (durante la campagna del Maryland della guerra di secessione americana) tra l’Armata del Potomac del maggiore generale George B. McClellan e l’Armata Confederata della Virginia Settentrionale del generale Robert E. Lee.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

South Mountain è il nome che prende la parte della catena montuosa dei monti Blue Ridge che si trova in Maryland e costituisce una barriera naturale tra la Hagerstown Valley e la Cumberland Valley.

Poco dopo l’invasione del Maryland da parte dell’esercito confederato dl generale Robert E. Lee, i nordisti riuscirono ad entrare in possesso del cosiddetto ordine speciale 191 che conteneva informazioni sui movimenti delle truppe sudiste. Grazie a queste informazioni McClellan seppe che Lee aveva deciso di dividere le sue forze in varie colonne. McClellan decise dunque di attaccare separatamente queste colonne e per raggiungerle mosse attraverso South Mountain. Lee a sua volta venne a sapere della mossa di McClellan e inviò delle unità per presidiare i passi lungo il percorso dei nordisti per impedire la loro avanzata,

Per attraversare le montagne McClellan divise il suo esercito in tre parti: Ambrose Burnside venne incarico di avanzare verso nord attraverso il Turner's Gap ed il Fox's Gap, William Buel Franklin venne inviato verso sud ed il Crampton's Gap mentre Edwin V. Sumner rimase come riserva.

La battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Crampton's Gap[modifica | modifica wikitesto]

Il Crampton's Gap ed il Brownsville Pass era difeso dalla cavalleria sudista e da una parte della divisione di Lafayette McLaws, schierata nei pressi di Burkittsville. McLaws poteva disporre di appena 500 uomini mentre le truppe federali di Franklin era circa 12.000. In poco tempo i sudisti vennero sopraffatti e circa 400 di loro vennero fatti prigionieri[3].

Turner's Gap[modifica | modifica wikitesto]

Il maggiore generale confederato Daniel Harvey Hill dispiegò i suoi 5.000 uomini lungo oltre due miglia per difendere il Turner's Gap ed il Fox's Gap. Burnside inviò un’unità (soprannominata Brigata di Ferro) verso il Turner's Gap. Qui i nordisti costrinsero i confederati a ritirarsi e solo l’arrivo della notte e un terreno difficile evitarono il collasso della linea sudista[4].

Fox's Gap[modifica | modifica wikitesto]

Poco più a sud un’altra unità sudista della divisione di Hill (la brigata di Thomas Fenwick Drayton[5]) venne attaccata dai nordisti ma grazie all’arrivo di rinforzi riuscì a resistere.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Due futuri Presidenti degli Stati Uniti d'America, Rutherford B. Hayes[6][7] e William McKinley[8][9], combatterono a Fox's Gap durante la battaglia di South Mountain tra le fila del 23º reggimento di fanteria dell’Ohio di cui Hayes era comandante e McKinley sergente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Eicher, p. 344
  2. ^ Eicher, p. 344
  3. ^ Kennedy, p. 117.
  4. ^ General D. H. Hill's report of his operations at this time is included in the Official Records, Series I, Vol. 19, pp. 1019-1022
  5. ^ lost Confederate Legion: Phillips Legion infantry at Fox's Gap, The | Military Images | Find Articles at BNET
  6. ^ Rutherford Birchard Hayes, University of Virginia's Miller Center. URL consultato il 24 giugno 2012.
  7. ^ Dennis Keating, Three Ohio Civil War Veterans Who Became President, Cleveland Civil War Roundtable, 2007. URL consultato il 24 giugno 2012.
  8. ^ South Mountain State Park, Maryland Department of Natural Resources. URL consultato il 24 giugno 2012.
  9. ^ Overview of the Battle of South Mountain, Central Maryland Heritage League. URL consultato il 24 giugno 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Eicher, David J. The Longest Night: A Military History of the Civil War. New York: Simon & Schuster, 2001. ISBN 0-684-84944-5.
  • Kennedy, Frances H., ed. The Civil War Battlefield Guide. 2nd ed. Boston: Houghton Mifflin Co., 1998. ISBN 0-395-74012-6.
  • McPherson, James M. Crossroads of Freedom: Antietam, The Battle That Changed the Course of the Civil War. New York: Oxford University Press, 2002. ISBN 0-19-513521-0.
  • Sears, Stephen W. Landscape Turned Red: The Battle of Antietam. Boston: Houghton Mifflin, 1983. ISBN 0-89919-172-X.
  • U.S. War Department. The War of the Rebellion: a Compilation of the Official Records of the American Civil War of the Union and Confederate Armies. Washington, DC: U.S. Government Printing Office, 1880–1901.
  • Carman, Ezra Ayers. The Maryland Campaign of September 1862. Vol. 1, South Mountain. Edited by Thomas G. Clemens. El Dorado Hills, CA: Savas Beatie, 2010. ISBN 978-1-932714-81-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 39°29′06.04″N 77°37′17.8″W / 39.48501°N 77.62161°W39.48501; -77.62161