Assedio di Corinth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Assedio di Corinth
Battaglia di Beaver Creek, Alfred, R. Waud
Battaglia di Beaver Creek, Alfred, R. Waud
Data 29 aprile – 30 maggio 1862
Luogo Corinth (Mississippi)
Esito Vittoria dell’Unione
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
120.000 65.000
Perdite
1.000 1.000
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La prima battaglia di Corinth (meglio conosciuta con il nome di assedio di Corinth) fu una battaglia avvenuta nel Teatro occidentale della guerra di secessione americana, combattuta dal 29 aprile al 30 maggio 1862, a Corinth, nella contea di Alcorn in Mississippi.

A seguito della vittoria dell'Unione nella battaglia di Shiloh nel Tennessee, le armate, comandate dal maggior generale Henry W. Halleck, forti di circa 125.000 uomini, avanzarono verso il centro ferroviario di Corinth in Mississippi, uno dei più grossi punti strategici della guerra. Reso cauto dalle gravi perdite subite a Shiloh, Halleck intraprese una prudente campagna di avanzamento mediante le trincee, fortificandole dopo ogni avanzamento. Il 25 maggio, dopo aver percorso 5 miglia in tre settimane, Halleck si trovò nella condizione di poter assediare la città.

Il generale P.G.T. Beauregard, comandante dei Confederati, salvò la sua armata (circa 60.000 uomini) con un inganno. Ad alcuni uomini furono date razioni viveri per tre giorni, con l'ordine di prepararsi ad un attacco. Come si aspettava, un paio di loro disertarono, portando agli Unionisti quella notizia. Iniziò il bombardamento preliminare da parte dell'artiglieria, e le forze dell'Unione si mossero per prendere posizione. Durante la notte del 29 maggio l'armata Confederata uscì da Corinth. Utilizzarono la linea ferroviaria Mobile and Ohio per trasportare ammalati e feriti, l'artiglieria pesante e tonnellate di provviste. Quando arrivava un treno, le truppe esultavano come se fossero arrivati dei rinforzi. Misero dei manichini e dei finti cannoni lungo la linea difensiva. Furono tenuti accesi i fuochi nell'accampamento mentre rullavano i tamburi e suonavano le trombe. Il resto degli uomini sgusciava via inosservato, ritirandosi a Tupelo in Mississippi. Quando le pattuglie dell'Unione entrarono in Corinth, la mattina del 30 maggio, scoprirono che i Confederati erano fuggiti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kennedy, Frances H., ed. The Civil War Battlefield Guide. 2nd ed. Boston: Houghton Mifflin Co., 1998. ISBN 0-395-74012-6.
  • Pope, John. The Military Memoirs of General John Pope. Edited by Peter Cozzens and Robert I. Girardi. Chapel Hill: University of North Carolina Press, 1998. ISBN 0-8078-2444-5.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]