Amorphophallus konjac

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Konjac
Amorphophallus konjac-IMG 2154.jpg
Amorphophallus konjac
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Alismatidae
Superordine Alismatanae
Ordine Alismatales
Famiglia Araceae
Genere Amorphophallus
Specie A. konjac
Nomenclatura binomiale
Amorphophallus konjac
Karl Heinrich Koch

Il konjac (Amorphophallus konjac) (in giapponese コンニャク, in cinese 蒟蒻, in coreano 곤약) è una pianta asiatica appartenente al genere Amorphophallus, nativa della zona subtropicale orientale asiatica. È conosciuta anche con i nomi di Konnyaku, Konjak, Konjaku, Patata Konjac, Giglio Voodoo, Lingua del diavolo o Igname di elefante.

Dalla radice del Konjac viene prodotto il Konnyaku, ingrediente utilizzato nella cucina orientale.

Coltivazione e utilizzo[modifica | modifica sorgente]

Gelatina Konnyaku

La pianta di konjac viene coltivata in Cina, Giappone, Corea, Taiwan e nel Sud-est asiatico. Dal suo cormo viene prodotta la gelatina Konnyaku.

Nella cucina giapponese il Konnyaku viene prodotto mixando la farina di Konjac con acqua o acqua di calce[1]; viene utilizzato come ingrediente in molti piatti e specialità come l'Oden, il Sukiyaki, il Gyūdon e gli spaghetti Shirataki[2][3]. Inoltre, viene usato anche dai vegetariani come sostituto della gelatina animale. Il Konnyaku destinato alla vendita nei negozi alimentari viene confezionato in sacchetti di plastica, contenenti acqua, e ha l'aspetto di un blocco grigio dalla consistenza di una gelatina soda.

Il cormo del Konjac contiene il glucomannano[4][5], una gomma naturale vegetale (denominata anche gomma di Konjac) utilizzata all'interno di alcuni tipi di gomme da masticare.

Sashimi Konnyaku
Salti in padella Konnyaku


Benessere e diete alimentari[modifica | modifica sorgente]

Il glucomannano, prodotto dal cormo del Konjac, viene usato come componente di alcuni integratori alimentari assunti per perdere peso, ridurre il colesterolo o per facilitare il transito intestinale[6][7][8]; a contatto con l'acqua, può aumentare il proprio volume fino a 60-80 volte e, grazie a questo fattore, determina un senso di sazietà e riduce lo stimolo alla fame. Grazie a queste caratteristiche, gli integratori a base di glucomannano sono usati per curare il sovrappeso e l'obesità[9]. .

Il Konjac è quasi privo di calorie ed è ricco di fibre; per questo motivo, viene utilizzato come alimento dietetico. In Corea viene usato anche come crema per i massaggi al viso.

Gelatine alla frutta[modifica | modifica sorgente]

Il Konjac è utilizzato anche per preparare gelatine alla frutta; questo tipo di snack, confezionato in coppette di plastica, è molto conosciuto in Giappone e negli Stati Uniti d'America.

Rischio di soffocamento[modifica | modifica sorgente]

A differenza delle altre gelatine, il Konnyaku ha una consistenza quasi solida e non si scioglie subito in bocca; per questo motivo, è vivamente consigliato masticarlo molto bene prima di ingoiarlo.

In seguito a parecchi decessi di bambini (avvenuti nella San Francisco Bay Area) causati da soffocamento durante l'ingerimento di gelatina Konnyaku alla frutta, la Food and Drug Administration ha lanciato l'allarme sulla distribuzione dello snack e la sua vendita è stata proibita negli Stati Uniti d'America, in Canada e nell'Unione europea[10].

In Giappone, la MannanLife (la più grande azienda produttrice di merendine a base di gelatina Konnyaku) ha temporaneamente sospeso la produzione degli snack in seguito alla morte scampata di un ragazzo ventunenne. Tra il 1995 e il 2008 si sono verificati 17 decessi per soffocamento con gelatina Konnyaku[11].

Ora sulle confezioni delle gelatine alla frutta prodotte dalla MannanLife è presente una nota che invita i consumatori a spezzare il prodotto in piccole parti prima di somministrarlo ai bambini.

Sono ancora in commercio, comunque, i blocchi di Konnyaku da usare come ingrediente nella preparazione di cibi vari.

Oltre al rischio di soffocamento dovuto all'ingerimento della gelatina, si può incorrere in altri rischi dovuti all'utilizzo non conforme alle istruzioni riportate sulla confezione dei prodotti a base di glucomannano, utilizzati per curare particolari patologie[12][13].

Note[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]