Goemon Ishikawa XIII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – "Goemon Ishikawa" rimanda qui. Se stai cercando il leggendario ninja giapponese, vedi Ishikawa Goemon.
Goemon Ishikawa XIII
Goemon Ishikawa ne L'ultimo colpo
Goemon Ishikawa ne L'ultimo colpo
Universo Lupin III
Nome orig. 十三代目石川五ェ門 (Jūsandaime Ishikawa Goemon)
Lingua orig. Giapponese
Autore Monkey Punch
Editore Futabasha
1ª app. 1967
1ª app. in Weekly Manga Action
Editore it. Star Comics
app. it. 1979
app. it. in Le avventure di Lupin III
Interpretato da
Voci orig.
Voci italiane
Sesso Maschio
Etnia giapponese
Luogo di nascita sconosciuto
Data di nascita sconosciuta
Abilità arte della spada, maestro dello stile Iai
Parenti Ishikawa Goemon
« Ci sono persone che vivono per i loro cari, io vivo per le cause, e per una causa morirei. »
(Goemon in Dead or Alive)

Goemon Ishikawa XIII (十三代目石川五右衛門 Jūsandaime Ishikawa Goemon?) è un personaggio immaginario, creato dal mangaka giapponese Monkey Punch (pseudonimo di Kazuhiko Katō), protagonista di numerosi manga ed anime basati sulle imprese del ladro Lupin III.

È il tredicesimo discendente di una famiglia di ladri giapponesi, il cui capostipite è il leggendario Ishikawa Goemon.[2]

Il personaggio[modifica | modifica sorgente]

Goemon è il ritratto del perfetto bushi, animato da un profondo senso dell'onore e un austero stile di vita, apparentemente insensibile al fascino femminile (ma anche lui, come Jigen, non è insensibile ad esso). Rispetto a Daisuke Jigen appare molto più schivo ed estraneo al gruppo, tuttavia il suo aiuto si è rivelato più volte fondamentale per Lupin. Da buon guerriero, è di religione shintoista, ascolta soltanto musica tradizionale giapponese e si ciba solo di alimenti tipici della cucina del paese del Sol Levante.

È un maestro dello stile Iaidō, una tecnica di scherma che consiste nel portare fendenti nel momento stesso in cui la spada viene sfoderata, per sfruttarne al meglio lo slancio. Il suo maestro e mentore è stato Momochi no Jijii, il quale, dopo aver in un primo momento ordinato a Goemon di uccidere Lupin, premedita la morte di entrambi. Momochi morirà per mano dello stesso Lupin. Goemon fa la sua prima apparizione nell'anime nella quinta puntata della prima serie e riappare nelle settima puntata come membro ufficiale della banda di ladri capeggiata da Lupin.

La zantetsu-ken[modifica | modifica sorgente]

La sua arma, una katana con montatura shirasaya chiamata nella serie animata zantetsu-ken (斬鉄剣 zan tetsu ken?) nagareboshi è capace di tagliare qualsiasi oggetto grazie al materiale da cui è composta ad eccezione di pochi esclusi. Uno dei materiali resistente alla spada è il morbido konnyaku, tipica pietanza giapponese fatta con il glutine del tubero "konnyaku imo". Goemon se ne ricorderà in un episodio in cui gli viene sottratta e usata contro di lui: lui e i suoi amici prepareranno tale cibo e lo spennelleranno su un aereo. Quel metallo ha dimostrato di conferire molteplici qualità alla spada: la rende virtualmente indistruttibile non avendo neanche un graffio, è così leggera che se volesse potrebbe combattere tenendola con una sola mano, essendo molto antica sembra sia inalterabile agli effetti dello scorrere del tempo; inoltre pare che sia stata fatta con un materiale non presente sulla terra.[senza fonte] La spada inoltre ogni 300 anni deve essere sottoposta ad un rito di "incontro" con la sua controparte femminile in possesso di Nidaemon, questo incontro permette alla Zantetsu-ken di mantenere i propri poteri. Nella stessa puntata Goemon rischia di perdere la sua spada. In una puntata viene rivelato che una delle sue peculiarità è che, per ragioni ignote, la lama si mantiene ad una temperatura insolitamente alta. Goemon racconta che la spada fu creata dalla combinazione di tre potenti katane, per ricreare questa lega metallica occorrono le tre pergamene che racchiudono le istruzioni per ricreare le stesse tre leghe di metallo delle rispettive spade. Viene fatto un accenno al padre di Lupin, infatti sembra che lui fosse in possesso di un coltello che aveva le stesse caratteristiche della katana di Goemon

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A partire da Lupin III, poi conosciuto come La pietra della saggezza, 1° doppiaggio
  2. ^ http://www.italway.it/LUPIN/personages/char_goemon_it.html

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga