Albert Lebrun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Albert Lebrun

Albert Lebrun (Mercy-le-Haut, 29 agosto 1871Parigi, 6 marzo 1950) è stato un politico francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque da una famiglia di agricoltori e frequentò brillantemente l'École Polytechnique e l'École des Mines diventando ingegnere minerario a Vesoul e a Nancy, ma lasciò la sua professione a 29 anni per entrare in politica.

Lebrun diventò deputato nel 1900 come membro del Partito Repubblicano. Ministro delle Colonie dal 1911 al 1914 e Ministro delle Regioni Libere dal 1917 al 1919. Legandosi all'Alleanza Democratica, venne eletto al Senato nel 1920.

Fu eletto presidente della Repubblica il 10 maggio 1932. La sua elezione avvenne allorché la legislatura era arrivata al suo termine e si erano già svolte le elezioni per il nuovo parlamento. L'assassinio del precedente presidente Paul Doumer ad opera di Pavel Gurgulov, infatti, rese necessario convocare in fretta il Parlamento ormai sciolto, non essendo possibile la convocazione dell'assemblea appena eletta ma non ancora in funzione. Di conseguenza, a votare fu un'assemblea dove figuravano numerosi deputati non rieletti e una maggioranza di centrodestra che era stata battuta alle elezioni.

Il 10 maggio 1939 fu rieletto per un altro mandato di sette anni dallo stesso Parlamento della vittoria del Fronte Popolare nel 1936, non tanto per le qualità della sua presidenza, ma per la necessità di risolvere in fretta la questione dell'elezione del capo dello Stato, visto che l'entrata della Francia nel conflitto bellico sembrava ormai imminente. A causa dell'invasione tedesca, nel giugno 1940 fu costretto a lasciare Parigi insieme a tutto il governo per trasferirsi a Bordeaux. Il successivo 10 luglio il Congresso riunito a Vichy votò la concessione dei pieni poteri al maresciallo Henri Philippe Pétain, con l'effetto di provocare la caducazione del regime repubblicano. Pur non essendosi mai dimesso ufficialmente dalla carica di presidente della Repubblica, Lebrun fu costretto a ritirarsi a vita privata e si stabilì a Vizille. Dopo un periodo in cui fu messo sotto sorveglianza a cura dell'esercito italiano, tra il settembre 1943 e l'agosto 1944 subì anche l'arresto e la deportazione in Austria ad opera dei nazisti.

Ricondotto in Francia, dopo la Liberazione tentò inutilmente di farsi considerare da de Gaulle come capo dello Stato ancora in esercizio e in carica fino alla scadenza del mandato nel 1946. Ma de Gaulle, che dopo la capitolazione del Congresso a Vichy nel luglio 1940 considerava ormai del tutto esaurita la fase della Terza Repubblica, si limitò a riceverlo.

Fu l'ultimo Presidente della Terza Repubblica francese.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze francesi[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Legion d'Onore

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila bianca (Polonia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila bianca (Polonia)
— 1932
Gran Cordone dell'Ordine del Dragone di Annam - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine del Dragone di Annam
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale della Cambogia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale della Cambogia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente della Repubblica Francese Successore Francecoatofarms1898-2.png
Paul Doumer 1932 - 1940 Philippe Pétain
Capo di stato
Predecessore Coprincipe di Andorra Successore Coat of arms of Andorra 3d.svg
Paul Doumer 1932-1940 Philippe Pétain
Predecessore Presidente del Senato di Francia Successore Flag of France.svg
Paul Doumer 1931-1932 Jules Jeanneney
Predecessore Ministro del Blocco e delle Regioni liberate Successore Flag of France.svg
Charles Jonnart 1917-1919 André Tardieu
Predecessore Ministro delle Colonie Successore Flag of France.svg
Jean Morel 1913-1914 Maurice Maunoury I
Adolphe Messimy 1911-1912 René Besnard II
Predecessore Ministro delle Guerra Successore Flag of France.svg
Alexandre Millerand 12 gennaio - 18 gennaio 1913 Eugène Étienne

Controllo di autorità VIAF: 12501255 LCCN: no93006287

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie