Travolti dal destino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Travolti dal destino
Travolti dal destino (2002).png
Madonna e Adriano Giannini
Titolo originaleSwept Away
Paese di produzioneRegno Unito, Italia
Anno2002
Durata89 min
Generecommedia, sentimentale
RegiaGuy Ritchie
SoggettoLina Wertmüller
SceneggiaturaGuy Ritchie
ProduttoreMatthew Vaughn
Casa di produzioneScreen Gems
Distribuzione (Italia)Medusa Film
MusicheMichel Colombier
ScenografiaEddie Hamilton
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Travolti dal destino (Swept Away) è un film del 2002 diretto da Guy Ritchie.

La première del film è avvenuta a Los Angeles il 7 ottobre 2002, mentre l'uscita del DVD è avvenuta il 23 maggio 2003.

Il film è il remake dell'italiano Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto del 1974 di Lina Wertmüller, ed è interpretato da Madonna e da Adriano Giannini, figlio di Giancarlo Giannini, che interpreta lo stesso ruolo che fu del padre nel film originale.

In questo remake sono assenti i riferimenti politici presenti nel film originale nel quale si contrapponevano capitalismo e comunismo, Nord e Sud d'Italia, per farne una storia d'amore fra due persone molto diverse. La regista del film originale Lina Wertmüller ha dichiarato di aver ceduto i diritti del film a Madonna per la stima che ha nei suoi confronti, ma, in seguito, dopo le critiche mosse al film e i pessimi risultati ottenuti al botteghino, la stessa regista dichiara di aver probabilmente commesso un errore, visto anche lo stravolgimento dell'intera trama del lungometraggio.

Il film fu prevalentemente girato nel Golfo di Orosei, in Sardegna.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Legatissima all'etichetta aristocratica, Amber Leighton è una donna cinica, arrogante e viziata, sposata con il ricco e bel marito Tony, impegnato nel mondo farmaceutico. Assieme ad altri due amici, i due decidono di fare una fantastica crociera in Italia e in Grecia.

Tutto sembra andare nel verso sbagliato per i ricchi aristocratici, poco inclini all'assenza di agi e raffinatezze, tanto che Amber inizia a manifestare la sua insofferenza nei riguardi della servitù, in particolar modo di Giuseppe Cuccurullo, un mite marinaio.

La situazione precipita quando un naufragio confina Amber e Giuseppe in un'isola deserta, capovolgendo le parti dei due (ora è Giuseppe a comandare) e facendo scoprire dei lati del carattere che si nascondevano dietro l'etichetta.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu un flop al botteghino. Il budget ammontava a 10 milioni di dollari, ma negli USA incassò 600.000 dollari, in Italia € 71.575 e in Spagna € 105.371.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]