Kick-Ass 2 (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kick-Ass 2
Kick-Ass2.PNG
Aaron Taylor-Johnson e Chloë Grace Moretz in una scena del film
Titolo originaleKick-Ass 2
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA, Regno Unito
Anno2013
Durata103 min
Rapporto2,35:1
Generecommedia, azione
RegiaJeff Wadlow
SoggettoMark Millar, John Romita Jr.
SceneggiaturaJeff Wadlow
ProduttoreMatthew Vaughn, Adam Bohling, Tarquin Pack, Brad Pitt, David Reid, Leonie Mansfield
Produttore esecutivoMark Millar, John Romita Jr., Claudia Schiffer, Trevor Duke-Moretz, Pierre Lagrange, Stephen Marks
Casa di produzioneUniversal Pictures, Marv Films, Plan B Entertainment
Distribuzione (Italia)Universal Pictures
FotografiaTim Maurice-Jones
MontaggioEddie Hamilton
Effetti specialiMark White, Sam Conway, Alastair Vardy, Jennifer Groves, Jack Whinnett
MusicheHenry Jackman, Matthew Margeson
ScenografiaSophie Newman
CostumiSammy Sheldon
TruccoLisa Martin, Roo Maurice, Rachael Speke, Emmy Beech, Fae Hammond
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Kick-Ass 2 è un film del 2013 scritto e diretto da Jeff Wadlow e con protagonisti Aaron Taylor-Johnson, Chloë Grace Moretz, Christopher Mintz-Plasse e Jim Carrey. È il sequel del film del 2010 Kick-Ass ed è tratto dell'omonimo fumetto scritto da Mark Millar ed illustrato da John Romita Jr..

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dave Lizewski si è ritirato dalla lotta contro il crimine rinunciando al suo costume di Kick-Ass. Le sue azioni hanno però ispirato altri cittadini a diventare supereroi della vita reale. Dave si rivolge a Mindy MacReady per avere un addestramento prima di tornare ad essere Kick-Ass e unirsi al club di questi nuovi supereroi. La fidanzata di Dave, Katie Deauxma, si accorge del suo strano comportamento e, pensando che la stia tradendo con Mindy, lo lascia. Nei panni di Kick-Ass Dave viene accolto alla Justice Forever, gestita dal Colonnello Stars and Stripes. Intanto Chris D'Amico, sconvolto dalla morte della madre, decide di voltare le spalle alla sua precedente incarnazione da eroe e di diventare il primo supercattivo della vita reale, facendosi chiamare Motherfucker, con l'obiettivo di vendicarsi di Kick-Ass.

La Justice Forever serve la comunità, inizialmente dando da mangiare ai poveri e pattugliando le strade, in seguito distruggendo un bordello illegale. Durante i servizi nella Justice Forever, Kick-Ass inizia ad avere un rapporto amoroso con la vigilantessa Night Bitch. Nel frattempo Marcus propone a Mindy di aprirsi con le ragazze della scuola andando al pigiama party organizzata da Brooke. Più avanti Mindy prova ad uscire con un ragazzo, ma questo si rivela un complice di Brooke e l'abbandona nel bel mezzo di un bosco costringendola a tornare a piedi. Motherfucker fonda anche lui un'organizzazione di criminali mascherati nota come "Toxic Megacunts" e come primo colpo contro la Justice Forever riesce a uccidere il Colonnello Stars and Stripes. Continua poi facendo rapire Night Bitch e cercando di stuprarla. Quando giunge la polizia sulla scena, Mother Russia uccide brutalmente diversi agenti mentre fuggono via. La carneficina dei poliziotti causa uno scandalo e le forze dell'ordine si danno l'incarico di arrestare qualunque individuo mascherato a piede libero, supereroe o supercattivo che sia.

A peggiorare le cose Todd si unisce ai Toxic Megacunts, e da lui Motherfucker apprende che l'individuo arrestato dalla polizia non è Dave ma suo padre. Il malvagio fa uccidere in galera il padre di Dave e gli invia una foto rivelando di essere Chris D'Amico. Dave, psicologicamente distrutto da tutti questi disastri, decide di non indossare mai più il costume di Kick-Ass. Durante il funerale del signor Lizewski, dove sono presenti gli altri membri della Justice Forever in lutto per Dave, i seguaci dei Toxic Megacunts li assalgono e riescono a rapire Dave portandolo via in un camioncino, ma a salvarlo interviene Mindy, che abbatte i criminali al termine di uno spericolato inseguimento. Dave ha un ripensamento e Mindy lo convince a tornare ad essere Kick-Ass, così, i membri sopravvissuti della Justice Forever iniziano a prepararsi per la battaglia finale contro i Toxic Megacunts.

Nello scontro che segue, Hit-Girl riesce ad uccidere Mother Russia, mentre Kick-Ass affronta Motherfucker, che - al termine del duello - precipita nella vasca dello squalo nel covo e viene sbranato. Una volta conclusasi la faida contro i Toxic Megacunts, la Justice Forever decide di sciogliersi: ognuno dei membri proseguirà da solo la sua battaglia contro il crimine. Mindy è costretta a trasferirsi fuori città con Marcus, mentre Dave sceglie di continuare a essere Kick-Ass preparandosi un costume nuovo.

In una scena dopo i titoli di coda, viene rivelato che Motherfucker è sopravvissuto, ma è ricoverato in ospedale con il corpo brutalmente mutilato dallo squalo e implora aiuto per raggiungere la sua cannuccia d'acqua e dissetarsi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo Red Band Trailer ufficiale del film venne distribuito dalla Universal Pictures il 13 marzo 2013.[1] Il successivo 27 marzo venne inoltre distribuito un secondo trailer con protagonista il personaggio di Hit-Girl,[2] seguito poche ore dopo anche dalla versione in italiano dello stesso.[3]

Il film doveva essere distribuito nei cinema statunitensi a partire dal 28 giugno 2013,[4] ma successivamente la Universal Pictures decise di spostare la data di uscita al successivo 16 agosto.[5] La pellicola doveva quindi essere distribuita in anteprima nelle sale britanniche a partire dal 19 luglio 2013,[6] ma anche nel Regno Unito la data di uscita venne posticipata, ed il film è stato quindi distribuito in anteprima a partire dal 14 agosto 2013.[7] In Italia il film è stato distribuito a partire dal 15 agosto.[8][9]

Differenze dal fumetto[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel fumetto, dopo la morte del padre, Mindy viene data in custodia alla madre e al nuovo compagno, Marcus; nel film, invece, viene affidata al solo Marcus, mentre la madre non è più in vita per mano di D'Amico (Genovese nel fumetto).
  • Nel fumetto lo scontro d'allenamento a cui viene sottoposto Kick-Ass si svolge all'interno di una palestra, mentre nel film lo scontro avviene all'aperto con dei tizi che vengono adescati da Kick-Ass nei panni di un "pappone bianco".
  • Nel film Dave viene scaricato dalla ragazza, Katie Deauxma, perché troppo impegnato con gli allenamenti ma nel fumetto loro non saranno mai una coppia e Dave continuerà a idolatrarla, masturbandosi come di consueto con le sue foto postate su Facebook.
  • Nel film Red Mist si trasferisce a Long Island, mentre nel fumetto viaggia nell'Europa dell'Est.
  • Nel fumetto vi sono alcuni membri della Justice Forever che nel film non sono presenti.
  • Nel film Mindy è una quindicenne con problemi nell'ambientarsi a scuola. Viene convinta da Marcus a fare amicizia con delle ragazze contro la sua volontà, dopodiché queste le giocheranno un brutto scherzo con conseguente vendetta da parte della ragazza. Nel fumetto Mindy è più giovane e la sua vita scolastica e privata viene narrata con meno importanza rispetto al film.
  • Nel film sul tavolo dei Gangsters, ci sono 50mila dollari; nel fumetto sono ben 50 milioni di dollari.
  • Nel fumetto non vi è il personaggio di Javier, lo pseudo-maggiordomo di Red Mist che nel film aiuta a reclutare membri per la sua squadra di super-criminali.
  • Nel film, durante l'imboscata di Red Mist (ormai noto con il nuovo nome di Mother-Fucker) nella sede dei Justice Forever, il cane del Colonnello Stars and Stripes viene risparmiato dallo stesso Mother-Fucker; nel fumetto, invece, viene ucciso e decapitato, venendo posto poi la sua testa sul corpo deceduto del padrone.
  • Nel film è omessa la parte in cui Mother-Fucker uccide con armi da fuoco 4 bambini.
  • Nel film Mother-Fucker con la sua banda decide di mandare un messaggio a Kick-Ass, violentando la presunta ragazza e compagna Night Bitch; nel fumetto, invece, Night Bitch e Kick-Ass non hanno alcun rapporto se non di "lavoro", e Mother-Fucker violenta la ragazza di cui Kick-Ass è innamorato, Katie Deauxma, credendo sia la fidanzata di Kick-Ass, rivelatogli perché sotto tortura.
  • Nel film, lo zio di Mother-Fucker è un mafioso rinchiuso in prigione; nel fumetto, invece, è un poliziotto che copre i reati del nipote.
  • Nel film è Ass-Kicker, l'amico neo-supereroe di Kick-Ass a suggerire a Mother-Fucker che il Kick-Ass imprigionato è in realtà il padre di quello vero; nel fumetto, invece, è Mother Russia ad arrivare alla soluzione.
  • Nel film lo scontro tra i supereroi e i super-criminali si svolge nel covo di Mother-Fucker; nel fumetto, invece, lo scontro è all'aperto e si svolge a Times Square.
  • Nel fumetto, Mother Russia viene uccisa da Hit Girl perché distratta dagli amici di Dave, mentre nel film è grazie a una dose di adrenalina iniettata dalla stessa Mother Russia a permetterle di sopraffarla.
  • Nel film i supereroi sconfiggono e catturano i criminali, mentre nel fumetto lo scontro viene interrotto dai poliziotti che non vedono differenza tra le due fazioni, cominciando a scontrare e a catturare sia l'una che l'altra.
  • Nel film lo scontro tra Kick-Ass e Mother-Fucker avviene in cima al tetto di vetro del covo di quest'ultimo. Mentre combattono, la superficie cede e Mother-Fucker, rifiutando l'aiuto di Kick-Ass, precipita nella vasca in cui risiedeva uno squalo, per poi venire amputato da questo. Nel fumetto, invece, lo scontro avviene su un tetto di un edificio e Kick-Ass, in preda alla rabbia, butta giù Mother-Fucker che, ancora vivo, chiede aiuto al nemico dicendo di essere conciato male, ma che è ancora vivo. Kick-Ass decide di aiutarlo, ma costretto a scappare per l'intervento della polizia, Hit Girl lo copre facendo da esca.
  • Nel film Mindy (alias Hit-Girl) decide di abbandonare la città, complice il fatto di aver ucciso 6 persone. Decide quindi di lasciare la responsabilità di supereroe a Dave e dopo avergli consegnato il primo bacio, se ne va in sella alla sua moto. Nel fumetto, viene invece arrestata (perché colpevole di aver ucciso almeno 60 persone) dopo la fuga per coprire Kick-Ass. Consapevole di essere dalla parte del bene, non pone resistenza ma con lei viene arrestato anche il patrigno, Marcus, per aver nascosto la sua identità segreta alla polizia.
  • Nelle scene finali del film si vede Dave allenarsi e costruire un nuovo costume rinforzato. Nel fumetto questo non avviene.
  • Dopo i titoli di coda, il film mostra Mother-Fucker, privo di gambe ma sopravvissuto allo squalo, su di un lettino d'ospedale; nel fumetto, invece, non vi è dubbio sull'incolumità di Mother-Fucker che pur essendosi rotto le gambe, è sopravvissuto alla rovinosa caduta dal tetto dovuta allo scontro con Kick-Ass.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º settembre del 2013 Mark Millar all'interno di una intervista alla versione on-line del The Guardian conferma il terzo ed ultimo episodio della saga[10] di Kick-Ass, affermando di aver già completato la sceneggiatura da consegnare ai produttori. Ha inoltre dichiarato che il terzo film sarà il capitolo finale, oltre che ragioni narrative anche perché i protagonisti Aaron Johnson e Chloë Grace Moretz rischiano di diventare troppo adulti per interpretare in modo credibile i loro personaggi[10].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Red Band Trailer for Kick-Ass 2 is Here!, in comingsoon.net, 13 marzo 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.
  2. ^ (EN) Matt Goldberg, International Trailer for KICK-ASS 2 plus a New Poster Featuring Jim Carrey as Colonel Stars and Stripes, in collider.com, 27 marzo 2013. URL consultato il 27 marzo 2013.
  3. ^ Andrea Bedeschi, Il trailer italiano di Kick-Ass 2!, in badtaste.it, 27 marzo 2013. URL consultato il 27 marzo 2013.
  4. ^ (EN) Adam Chitwood, KICK-ASS 2 Set for June 28, 2013 Release; 47 RONIN Pushed to Christmas 2013, JURASSIC PARK 3D Moves to April 2013, New Dates for R.I.P.D., 2 GUNS and More, in collider.com, 15 agosto 2012. URL consultato il 13 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Max Nicholson, Kick-Ass 2 Release Date Pushed, in IGN, 1º marzo 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.
  6. ^ (EN) George Wales, Kick-Ass 2 US release date pushed back to August 2013, in Total Film, 4 marzo 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.
  7. ^ (EN) Helen O'Hara, Kick-Ass 2's International Poster Hits The Net, in Empire, 19 giugno 2013. URL consultato il 29 luglio 2013.
  8. ^ Marlen Vazzoler, Kick-Ass 2 – Un po’ di romanticismo in arrivo per Hit-Girl, in screenweek.it, 13 febbraio 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.
  9. ^ (EN) Release dates for Kick-Ass 2, su imdb.com. URL consultato il 13 marzo 2013.
  10. ^ a b Mark Millar conferma Kick-Ass 3

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema