Sherlock Holmes (film 2009)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sherlock Holmes
Sherlock Holmes 2009.jpg
Sherlock Holmes (Robert Downey Jr.) e il dottor John Watson (Jude Law) in una scena del film
Titolo originaleSherlock Holmes
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito, Stati Uniti d'America, Australia
Anno2009
Durata128 min
Rapporto1,85:1
Generegiallo, avventura, commedia, thriller
RegiaGuy Ritchie
SoggettoArthur Conan Doyle (personaggio)
Lionel Wigram (graphic novel)
SceneggiaturaSimon Kinberg, Mike Johnson, Anthony Peckham
ProduttoreSusan Downey, Dan Lin, Joel Silver, Lionel Wigram
Produttore esecutivoSteve Clark-Hall, Bruce Berman
Casa di produzioneLin Pictures, Silver Pictures, Village Roadshow Pictures, Wigram Productions
Distribuzione in italianoWarner Bros. Pictures
FotografiaPhilippe Rousselot
MontaggioJames Herbert
MusicheHans Zimmer
ScenografiaSarah Greenwood
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sherlock Holmes è un film del 2009 diretto da Guy Ritchie, interpretato da Robert Downey Jr. nel ruolo dell'investigatore Sherlock Holmes e da Jude Law nella parte del dottor Watson. La sceneggiatura è tratta dal fumetto scritto appositamente da Lionel Wigram e ispirata ai romanzi dell'autore scozzese Sir Arthur Conan Doyle.

Nel 2011 è uscito nelle sale cinematografiche il sequel, Sherlock Holmes - Gioco di ombre.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Londra, 1890. Sherlock Holmes, il più grande investigatore del Regno Unito, e il suo collega, il dottor Watson, interrompono un rito di magia nera che sarebbe dovuto terminare con il sacrificio di una giovane donna. Il celebrante si scopre essere Lord Henry Blackwood, che già aveva ucciso cinque ragazze allo stesso modo. Blackwood viene dunque arrestato, imprigionato e condannato a morte per impiccagione.

Tre mesi dopo la cattura, lo stesso Blackwood, dopo aver maledetto la guardia della sua cella, chiede di poter incontrare Holmes, al quale, riferendosi a forze diaboliche, profetizza il proprio ritorno dall'aldilà. L'impiccagione ha però luogo e Watson, il medico di turno all'esecuzione, constata il definitivo decesso di Lord Blackwood. Intanto, Holmes incontra nel suo alloggio Irene Adler, una ladra bella e furba che ha avuto in passato una relazione con il detective. La donna gli chiede di investigare su Blackwood, ma lo stesso Holmes scopre che Irene sta lavorando per qualcuno dalle intenzioni malvagie. Proprio il giorno seguente, al cimitero della città, la tomba di Blackwood viene trovata scoperchiata e il custode sostiene di aver visto Blackwood stesso alzarsi dalla tomba. La bara è invece occupata dal cadavere di un altro individuo di nome Luke Reordan, un uomo nano, che la Adler stava cercando per conto del suo misterioso committente. Blackwood pare quindi essere resuscitato come aveva predetto e il fatto getta nel panico la città.

Holmes e Watson cominciano quindi la loro indagine nel laboratorio di Reordan, dove scoprono che il nano lavorava a progetti avanzati per lo stesso Blackwood. Sul luogo giungono però tre uomini per appiccare un incendio e sbarazzarsi di prove effettive sul conto di Reordan. Holmes e Watson combattono per evitare che tutto venga cancellato dalle fiamme e alla fine mettono in fuga l'unico superstite dei tre scagnozzi, venendo però messi in prigione in quanto i due hanno messo a soqquadro un cantiere navale durante la lotta, provocando addirittura l'affondamento di una nave in costruzione. La cauzione di Watson viene pagata dalla fidanzata Mary, mentre Holmes viene scarcerato e ingaggiato da Sir Thomas Rotheram, anziano Gran maestro di una potente società segreta ermetica e padre illegittimo di Blackwood, concepito durante un rito sessuale. Rotheram incarica Holmes di fermare Blackwood a tutti i costi, in quanto questi continua a uccidere persone facendo credere all'Inghilterra di usare la magia nei suoi omicidi. Ma quella stessa notte Rotheram viene ucciso da Blackwood nella vasca da bagno della sua casa in circostanze misteriose e, all'apparenza, con l'ausilio di poteri sovrannaturali. Holmes, accorso in aiuto della polizia, trova nelle pareti del bagno una stanza segreta che gli fornisce degli indizi importanti, tra cui il libro di magia adoperato dalla setta che Blackwood conosce e ha usato più volte.

Dopo Rotheram, viene ucciso anche l'ambasciatore americano, in quanto questi decide di non collaborare ai piani malvagi di Blackwood. Alcuni giorni dopo Sherlock esamina il corpo di uno degli scagnozzi morti nello scontro a casa di Reordan, scoprendo che era un operaio di un'industria chimica sulle sponde del fiume Tamigi. Holmes e Watson si recano quindi nell'industria in questione dove trovano un altro laboratorio di Reordan, con segni di esperimenti e formule chimiche scritte sui muri. In una stanza dell'edificio, Holmes e Watson trovano Irene legata da Blackwood a un congegno per il trattamento e il taglio delle carni dei maiali, e riescono a salvarla in tempo. Watson si mette quindi alla ricerca di Blackwood, che riesce però a fuggire e, nella corsa al molo per inseguirlo, il dottore attiva involontariamente una serie di bombe che lo feriscono gravemente, risparmiando Holmes e Irene. Quando la polizia arriva sul posto, Holmes è costretto a fuggire, in quanto si scopre ricercato.

Giorni dopo, quando Watson si riprende, Holmes, Irene e il dottore si ritrovano in una stanza di una locanda e il detective spiega le connessioni tra gli ultimi eventi: il gruppo prevede il luogo dell'ultimo assassinio che Blackwood dovrà compiere per realizzare i suoi piani, ossia il Parlamento di Londra. La polizia irrompe però nel luogo e arresta Holmes, mentre Irene e Watson scappano. Holmes viene condotto nella Casa del Parlamento e qui discorre con Lord Coward, il Ministro degli Interni inglese fervente seguace di Blackwood, che tuttavia gli rivela incautamente tutto il piano progettato dal suo capo. Con uno stratagemma, Holmes scappa da una finestra e finisce nel Tamigi, dove viene raccolto da Watson e Irene su una barca a vapore. I tre si recano nelle fogne sotto il Parlamento, dove è posizionato il terribile capolavoro finale di Reordan realizzato per Blackwood, ovvero un complesso dispositivo chimico e tecnologico che, se azionato, ucciderebbe tutti i membri delle camere del Parlamento tramite l'emissione di cianuro in forma gassosa. Alla fine, i tre riescono a disattivare il congegno, sventando così definitivamente i piani di Blackwood. Mentre Holmes e Watson lottano contro degli uomini a guardia del marchingegno, però, Irene preleva due cilindri speciali dalla macchina, venendo però inseguita da Holmes e Blackwood. Arrivati sul Tower Bridge ancora in costruzione, Blackwood getta Irene dal ponte, ma viene messo all'angolo da Holmes, che rivela di aver capito il piano del nemico. Blackwood ha in realtà utilizzato diversi trucchi e congegni tecnologici mai adoperati prima da altri uomini, essendo frutto della geniale mente di Reordan, per mascherare le sue azioni e far credere al mondo che queste fossero magiche; il detective aveva già riconosciuto le sostanze del laboratorio del nano prima dell'incendio. Dopo una breve lotta, Blackwood precipita dal Tower Bridge e beffardamente rimane impiccato, stavolta morendo realmente.

Irene dovrà essere arrestata con l'accusa di furto ma, prima dell'arrivo della polizia, rivela a Holmes che la persona per cui lavora è il Professor James Moriarty, un uomo dalle molteplici capacità e, per ingegno, pari allo stesso detective. In cambio Holmes le lascia le chiavi delle manette, come segno di ringraziamento per il suo aiuto. Ma dopo qualche giorno scopre che, durante la fuga della donna, servita solo come diversivo, Moriarty ha rubato un altro pezzo della macchina, ovvero l'antenna in grado di ricevere comandi di vario genere per mezzo delle onde elettromagnetiche, vero obiettivo del professore sin dall'inizio. Proprio durante questo furto, Moriarty uccide una guardia, e Holmes considera l'indagine riaperta.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Un nuovo film su Sherlock Holmes è stato studiato dal produttore Lionel Wigram per circa un decennio. Realizzando nuove prospettive su cui intravedere il personaggio, pensieri e bozze sul carattere e l'aspetto, ha cercato di rivederlo in una versione moderna bohémienne. Nel 2006, abbandonando il posto di dirigente presso la Warner Bros., inizia a scrivere un fumetto basato sullo spec script scritto anni prima.[1]

Rivedendo i tratti che hanno accomunato l'investigatore nel corso delle prolifiche saghe cinematografiche, Wigram ha reinventato il personaggio per il cinema moderno, così da poter attrarre un vasto pubblico.[2] L'antagonista Lord Blackwood è stato creato ispirandosi a vita e attività dell'occultista Aleister Crowley,[1] con l'intenzione di inserire l'acerrimo nemico di Holmes, il professor Moriarty, nei seguiti a venire.[3]

Il 16 marzo 2007, la Warner Brothers ha stipulato un contratto col produttore Lionel Wigram per reinventare il personaggio di Sherlock Holmes.[4]

Regia e sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Alla regia era stato inizialmente coinvolto Neil Marshall, il quale ha poi abbandonato preferendo dedicarsi a Doomsday - Il giorno del giudizio, mentre la prima sceneggiatura era stata scritta da Michael Johnson.[5]

Guy Ritchie è stato scritturato come regista a metà giugno 2008, iniziando anche a rimaneggiare gli scritti di Tony Peckham, il quale nel frattempo era stato incaricato di riscrivere la sceneggiatura.[6]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

«Ha qualcosa in comune con Dracula. Doveva esserci in lui un elemento di spettacolarità, dal momento che cerca di persuadere tutti del fatto che è talmente in combutta con il diavolo da essere in grado di vincere la morte. Volevo che fosse un avversario alla pari per Sherlock Holmes.»
Mark Strong sul suo personaggio.[7]

Per la parte di Sherlock Holmes, il produttore Joel Silver ha sentito personalmente l'attore Robert Downey Jr., che durante il primo colloquio gli è sembrato inadatto al ruolo.[8] Dopo alcune audizioni presto seguite, Downey Jr. è stato ascoltato da Guy Ritchie, che ha smentito i possibili problemi legati alla sua assunzione, ovvero la sua età discordante con quella dell'investigatore e l'accento inglese;[9][10] il suo ingaggio è stato ufficializzato da Ritchie stesso nel corso di luglio 2008.[11]

A inizio di settembre, ha iniziato a correre voce dell'ingaggio di Russell Crowe per interpretare l'acerrimo nemico di Holmes, professor Moriarty,[12] tuttavia la sua assunzione non è stata confermata né dal diretto interessato né dagli studi.[13] L'attore Jude Law è entrato in trattative per il ruolo di Watson a metà settembre, ciò dopo il rifiuto di Gerard Butler e l'abbandono di Colin Farrell.[12][14] A fine mese, si è rumoreggiato circa la firma dell'attrice Rachel McAdams per la sua presenza nel franchise.[15]

Durante una conferenza stampa tenutasi alla Freemasons Hall di Londra mercoledì 1º ottobre, è stata confermata la presenza di Jude Law, di Kelly Reilly, di Mark Strong e di Rachel McAdams nei rispettivi ruoli del dottor Watson, di Mary Watson, dell'antagonista Blackwood e di Irene Adler.[16]

Sull'apparizione dell'acerrimo nemico di Holmes, il professor Moriarty, si è espresso Mark Strong, che nel film interpreta Lord Blackwood:

«Moriarty sarà nel film... ma non lo vedremo davvero. Credo l'abbiano inserito perché, nel caso il franchise decolli, ci sia una possibilità di farlo riapparire nel sequel con un ruolo più importante. Ma per quanto riguarda questo primo film, il cattivo sono io, Lord Blackwood. Un satanista, nonché un gran mascalzone.[17]»

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono iniziate nell'ottobre del 2008 e si sono principalmente svolte a Londra, Manchester e Liverpool.[18] Un'importante sequenza è stata filmata presso la cattedrale anglicana di San Paolo a Londra.[19][20]

Dal 28 al 31 ottobre, il cast è stato impegnato al Northern Quarter del centro cittadino di Manchester per filmare una scena di lotta che è poi continuata presso il Manchester Town Hall, ove la troupe ha richiesto la rottura di una vetrata al fine della realizzazione.[21][22]

Per tutto il corso di novembre la lavorazione si è svolta a Liverpool.[23]

Incidenti sul set[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso delle riprese a Londra, l'attore Robert Downey Jr., durante una scena di combattimento che lo vedeva complice di Robert Maillet, ha ricevuto un pugno in viso da quest'ultimo riportando una ferita che ha richiesto sei punti di sutura.[24]

Il 29 novembre, sempre a Londra, le riprese sono state interrotte per circa due settimane a causa dell'esplosione di un'autocisterna che fortunatamente non ha provocato danni e feriti.[25]

Effetti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Gli effetti speciali digitali sono stati realizzati dall'azienda BlueBolt.[26]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film era stato inizialmente programmato per il 2010; l'uscita è stata successivamente anticipata al 2009 vista la velocità con cui si è effettuata la pre-produzione e la lavorazione. La pellicola è stata distribuita in gran parte del mondo, Stati Uniti d'America e Italia compresi, il 25 dicembre 2009.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato 209.028.679 dollari negli Stati Uniti e 524.028.679 dollari globalmente[27].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora è stata curata da Hans Zimmer

  1. Discombobulate - 2:25
  2. Is It Poison, Nanny? - 2:53
  3. I Never Woke Up In Handcuffs Before - 1:44
  4. My Mind Rebels At Stagnation - 4:31
  5. Data, Data, Data - 2:15
  6. He's Killed The Dog Again - 3:15
  7. Marital Sabotage - 3:44
  8. Not In Blood, But In Bond - 2:13
  9. Ah, Putrefaction - 1:50
  10. Panic, Shear Bloody Panic - 2:08
  11. Psychological Recovery... 6 Months - 18:18
  12. Catatonic - 6:44

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Sherlock Holmes - Gioco di ombre.

Nel dicembre 2011 è uscito nelle sale il sequel Sherlock Holmes - Gioco di ombre, sempre diretto da Guy Ritchie e interpretato da Robert Downey Jr., Jude Law e Rachel McAdams, con Jared Harris nel ruolo della nemesi di Holmes, il professor Moriarty.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Sarah Lyall, Is That You, Sherlock?, in The New York Times, 12 gennaio 2009. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  2. ^ (EN) Matt Mueller, New 'Sherlock Holmes' Details from London!, in Premiere, 10 febbraio 2008. URL consultato il 10 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 30 luglio 2009).
  3. ^ (EN) Leigh Singer, Sherlock Villain Kicks Ass, in IGN, 3 dicembre 2008. URL consultato il 10 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2008).
  4. ^ (EN) Kellvin Chavez, Sherlock Holmes Comes To The Bigscreen, in LatinoReview.com, 16 marzo 2007. URL consultato il 10 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2007).
  5. ^ Un nuovo Sherlock Holmes al cinema, in BadTaste.it, 19 marzo 2007. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  6. ^ Guy Ritchie dirigerà Sherlock Holmes, in BadTaste.it, 7 giugno 2008. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  7. ^ Mark Strong rivela la trama di Sherlock Holmes, in BadTaste.it, 5 marzo 2009. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  8. ^ (EN) Robert Downey Jr 'to play Holmes', in BBC, 10 luglio 2008. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  9. ^ (EN) Mike Collett-White, Downey to play Sherlock Holmes as studio eyes series, in Reuters, 1º ottobre 2008. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  10. ^ (EN) Mark Brown, Ben Child, Ritchie and Downey Jr launch new, 'authentic' Sherlock Holmes, in Guardian.co.uk, 2 ottobre 2008. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  11. ^ Robert Downey Jr. è Sherlock Holmes, in BadTaste.it, 10 luglio 2008. URL consultato il 10 dicembre 2010.
  12. ^ a b Russell Crowe nello Sherlock Holmes di Ritchie?, in BadTaste.it, 6 settembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  13. ^ Ritchie sceglie Colin Farrell per Sherlock Holmes?, in BadTaste.it, 11 settembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  14. ^ Jude Law in trattative per lo Sherlock Holmes di Ritchie, in BadTaste.it, 21 settembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  15. ^ Rachel McAdams sarà in Sherlock Holmes?, in BadTaste.it, 26 settembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  16. ^ Al via le riprese dello Sherlock Holmes di Ritchie, in BaddTaste.it, 3 ottobre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2008.
  17. ^ Spoiler sui villain di Sherlock Holmes, in BadTaste.it, 3 dicembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  18. ^ Sherlock Starts Shooting, IGN, 1º ottobre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2008).
  19. ^ (EN) Law to star in Ritchie's Sherlock, in BBC, 1º ottobre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2010).
  20. ^ (EN) Glen Ferris, Sherlock Holmes Casting Confirmed, Empire Online, 1º ottobre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  21. ^ (EN) Kevin Bourke, Diary:Guy about town, in Manchester Evening News, 28 ottobre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  22. ^ Nuove foto dal set dello Sherlock Holmes di Ritchie, in BadTaste.it, 30 ottobre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  23. ^ Lynda Moyo, Ritchie, Law and Downey Jr...in the Northern Quarter [collegamento interrotto], in Manchester Confidential, 28 ottobre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  24. ^ (EN) Yvon Gauvin, New Brunswick actor knocks down star, in Times & Transcript, 5 gennaio 2009. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  25. ^ Strani incidenti sul set di Sherlock Holmes, in BadTaste.it, 1º dicembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  26. ^ (EN) Projects, su blue-bolt.com. URL consultato il 30 luglio 2011 (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2014).
  27. ^ (EN) Sherlock Holmes, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 10 dicembre 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN176093801 · LCCN (ENno2010051517
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema