Lock & Stock - Pazzi scatenati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lock & Stock - Pazzi scatenati
Lockestock.png
Jason Statham (Bacon) nella scena iniziale del film
Titolo originale Lock, Stock and Two Smoking Barrels
Paese di produzione Gran Bretagna
Anno 1998
Durata 107 min
Genere commedia, thriller
Regia Guy Ritchie
Soggetto Guy Ritchie
Sceneggiatura Guy Ritchie, Peter Cattaneo (non accreditato), John Rogers (non accreditato)
Produttore Matthew Vaughn
Fotografia Tim Maurice-Jones
Montaggio Niven Howie
Effetti speciali Casper Lailey, Ken Lailey, Alastair Vardy
Musiche David A. Hughes, John Murphy, Iggy Pop
Scenografia Phil Donoghue, Nick Gottschalk, Shay Leonard
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Lock & Stock - Pazzi scatenati (Lock, Stock and Two Smoking Barrels) è un film del 1998 diretto da Guy Ritchie. Il film sancisce, oltre al debutto di Ritchie alla regia, l'inizio della carriera cinematografica di Jason Statham e Vinnie Jones, diventati attori di successo dopo un passato rispettivamente da tuffatore e calciatore.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Quattro amici dell'East End londinese, Bacon, Tom, Soap ed Eddie, mettono insieme 25.000 sterline a testa dei loro risparmi per arrivare alla somma di 100.000, necessarie per avere accesso al tavolo da poker di Harry "l'accetta", boss della malavita locale e magnate della pornografia.

Confidando sull'abilità di Eddie nel gioco delle carte i quattro sperano in un guadagno facile, ignari del fatto che Harry, con l'aiuto del suo braccio destro Barry "il battista", ha deciso di imbrogliarli: la partita sembra andare bene ma in una mano Harry, ricevendo segnalazioni da Barry che sta riprendendo le carte di Eddie con una telecamera nascosta, vince 600.000 sterline, 500.000 delle quali dovranno essere consegnate dal gruppo entro una settimana al fine di evitare pesanti ritorsioni.

Spaventati ed alla ricerca di un modo per racimolare la somma, i quattro vengono casualmente a scoprire che i loro vicini di casa, una banda di rapinatori capeggiata da un certo Dog, stanno organizzando un grosso colpo ai danni di un gruppo di giovani spacciatori di marijuana e cominciano a spiarli con microfoni piazzati vicino alle sottili pareti, preparandosi a derubare i ladri appena tornano con la refurtiva. Nel frattempo alcuni giorni sono passati ed il padre di Eddie, JD, riceve la visita di Big Chris, il minaccioso esattore dei debiti di Harry, che lo informa dell'accaduto avvertendolo che se Eddie ed i suoi amici entro tre giorni non pagheranno il debito lui sarà costretto a cedere il suo bar a titolo di risarcimento per evitare l'uccisione del figlio.

I quattro continuano a preparare il colpo, accordandosi con Nico "il greco", un personaggio che ha molteplici conoscenze nell'ambito della malavita londinese, sia per l'acquisto delle armi sia per "piazzare" la droga; Nico vende a Tom, come armi per eseguire il colpo, due vecchi moschetti che sono stati rubati in precedenza da due ladri assoldati da Barry, per segreto conto di Harry, che li aveva incaricati di intrufolarsi nella villa di un imprenditore sull'orlo del fallimento e di rubare i due moschetti, prima che il proprietario li mettesse ad un'asta, in quanto il malavitoso conosce il loro reale ed immenso valore. Tuttavia i due ladri, a causa di un malinteso, non avevano identificato i due moschetti come la merce da rubare e li hanno venduti a Nico per pochi soldi. Successivamente Nico contatta per conto del gruppo Rory Breaker, un boss della droga locale, che garantisce di acquistare la marijuana di cui presto si impadroniranno i quattro.

La banda di Dog realizza il colpo ed i quattro ragazzi, nascosti nel loro appartamento, li sorprendono legandoli ed imbavagliandoli, sottraendogli la droga ed il denaro e fuggendo con un furgone. Tuttavia i quattro ragazzi non sapevano che la marijuana che hanno rubato è quella che gli spacciatori coltivavano proprio per conto di Rory, il quale, una volta resosi conto del furto ai suoi danni, e ricollegandolo alla droga che il gruppo gli sta per vendere, va su tutte le furie ed organizza una spedizione punitiva, facendosi dare l'indirizzo del gruppo da Nico. Nel frattempo la banda di Dog scopre, per puro caso, che chi li ha assaliti sono i quattro amici loro vicini di casa, e li aspettano nel loro appartamento nascosti ed armati: l'incontro-scontro tra le due bande, inconsapevoli di stare cercando le stesse persone, si risolve in una strage e tutti tranne Dog, rimasto nel suo appartamento ad aspettare, vi trovano la morte. Unico altro sopravvissuto è Winston, uno dei ragazzi che coltivava la marijuana per conto di Rory, presente sul luogo per identificare i ladri, il quale se ne va portandosi via tutta la marijuana presente, una volta che tutti sono morti. Spaventato dalla sparatoria, Dog prende la borsa contenente il contante ed i due moschetti e scappa dalla finestra. In quel mentre Big Chris va a casa dei ragazzi per il saldo del debito ed incontra Dog per strada; dopo averlo tramortito, gli preleva i soldi, esattamente 500.000 sterline, ed i due moschetti, prendendo il tutto come un saldamento e sollevando i ragazzi dal loro debito.

Poco dopo, i quattro protagonisti, usciti di casa la sera prima per festeggiare il buon esito del colpo ed ignari di tutto ciò che sta accadendo, tornano al loro appartamento trovando una strage e capendo che qualcuno si è preso il contante e la marijuana; finiscono così nel panico più totale. Decidono di chiamare, controvoglia, Harry "l'accetta" per spiegargli di non avere i soldi, ma con loro grande sorpresa vengono rassicurati sulla loro posizione e informati che il debito è stato saldato con successo. Tuttavia Accetta chiede ai quattro di recarsi nel suo ufficio per informarlo sul loro possesso dei due moschetti. Increduli più che mai, i ragazzi si dirigono verso il suo ufficio. Nello stesso momento i due ladri dei fucili, spaventati dalle minacce di Harry che gli aveva ordinato di farglieli riavere a qualunque costo, vedono Big Chris che si allontana con i moschetti e, ignorando che sia un uomo di Harry, lo seguono fino al covo del boss malavitoso, entrandoci di sorpresa con l'intento di riprendersi le armi. Ne nasce una sparatoria dove entrambi vengono uccisi, non prima però di avere ucciso a loro volta Harry e Barry.

Eddie e Tom arrivano nell'ufficio di Harry e trovano una seconda strage: prima di scappare però Eddie nota e si riprende la borsa con le 500.000 sterline e Tom si attarda per prendere i due fucili. Nel frattempo Dog ha raggiunto Big Chris e, dopo essersi intrufolato nella sua auto di nascosto, lo minaccia, chiedendo di restituirgli i soldi che gli ha preso, puntando un coltello alla gola di Little Chris; Big Chris però non cede al ricatto e nell'intento di stordire Dog, tampona violentemente l'auto dove Eddie, Soap e Bacon stanno aspettando causandone lo svenimento. Ripresosi da un iniziale intontimento, Big Chris scende di macchina ed uccide un incosciente Dog; fatto questo, il malvivente si avvicina alla macchina che ha tamponato per constatare i danni dei passeggeri e, riconoscendo il gruppo dei protagonisti in possesso della fantomatica borsa, se la "riprende", entrando nel palazzetto di Harry. Tuttavia, mentre sta entrando, si trova faccia a faccia con Tom che sta uscendo con in mano i due moschetti: i due si evitano e si allontanano, evitandosi reciproci danni.

Dopo la scarcerazione per assenza di prove dei tre in macchina, fermati dopo la strage avvenuta nell'ufficio di Harry per accertamenti, i quattro amici si ritrovano al bar di JD, ormai libero dal ricatto di Harry, e Tom viene persuaso dagli altri a sbarazzarsi dei due fucili, unico elemento ancora esistente che li possa ricollegare ai fattacci avvenuti. Dopo che egli si è allontanato, i tre ricevono la visita di Big Chris che li informa che, data la sua condizione di "disoccupato" a causa della morte di Harry, tratterrà il denaro ma gli lascia la borsa con dentro una rivista di armi antiche che svela ai tre il reale valore dei due vecchi moschetti. Essi cercano freneticamente di contattare Tom per dirgli di non buttare i due fucili, ma in quel momento il ragazzo si trova a cavalcioni su di un ponte sul Tamigi con il cellulare in bocca, una mano che lo tiene alla balaustra e l'altra mano che tiene i due fucili.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

È stato prodotto un documentario dalla durata di un'ora riguardante le fasi di produzione della pellicola.[1] Le riprese del film sono state girate interamente a Londra,[2] e sono durate 8 mesi.[3] Il budget per la realizzazione del film è stato di £960,000.[4] Il film è dedicato a Lenny McLean, scomparso pochi giorni prima dell'uscita del film.[5]

Tagline[modifica | modifica wikitesto]

Le tagline del film sono state:[6]

  • "A Disgrace to Criminals Everywhere."
  • "They lost half a million at cards but they've still got a few tricks up their sleeve."

Colonna Sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film è uscita ufficialmente nel 1998, distribuita da Island Records.

  1. "Hundred Mile High City" - Ocean Colour Scene
  2. "It's a Deal, It's a Steal" - Tom, Nick & Ed
  3. "The Boss" - James Brown
  4. "Truly, Madly, Deeply" - Skanga
  5. "Hortifuckinculturist" - Winston
  6. "Police And Thieves" - Junior Murvin
  7. "18 With a Bullet" - Lewis Taylor & Carleen Anderson
  8. "Spooky" - Dusty Springfield
  9. "The Game" - John Murphy & David A. Hughes
  10. "Muppets" - Harry, Barry, Gary
  11. "Man Machine" - Robbie Williams
  12. "Walk This Land" - E-Z Rollers
  13. "Blaspheming Barry" - Barry
  14. "I Wanna Be Your Dog" by The Stooges
  15. "It's Kosher" - Tom, Nick
  16. "Liar Liar" by The Castaways
  17. "I've Been Shot" - Plank, Dog
  18. "Why Did You Do It" - Stretch
  19. "Guns 4 show, Knives for a pro" - Ed, Soap
  20. "Oh Girl" by Evil Superstars
  21. "If the Milk Turns Sour" - John Murphy & David A. Hughes (con Rory)
  22. "Zorba the Greek" - John Murphy & David A. Hughes
  23. "I'll Kill Ya" - John Murphy & David A. Hughes (con Rory)
  24. "The Payback" - James Brown
  25. "Fool's Gold" - The Stone Roses
  26. "It's Been Emotional" - Big Chris
  27. "18 With a Bullet" - Pete Wingfield
Cronologia distribuzione
Regione Data
Regno Unito 28 agosto 1998
Stati Uniti 23 febbraio 1999

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Rotten Tomatoes ha conferito al film un punteggio di 76%, mentre [7] Metacritic del 66%,[8]. John Ferguson, del Radio Times, l'ha definito "il miglior film thriller britannico da Quel lungo venerdì santo".[9]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima settimana d'apertura la pellicola ha incassato negli Stati Uniti $143,321 e nel Regno Unito £941,638. In tutto il film ha incassato $3,650,677 (USA), £11,399,953 (Regno Unito) e €315,610 (Spagna).[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Making of Lock, Stock and Two Smoking Barrels.
  2. ^ Filming Locations, IMDb. URL consultato il 27 marzo 2017.
  3. ^ Trivia n°2, IMDb. URL consultato il 27 marzo 2017.
  4. ^ a b Box office / business for: Lock & Stock - Pazzi scatenati, IMDb. URL consultato il 27 marzo 2017.
  5. ^ Trivia, IMDb. URL consultato il 27 marzo 2017.
  6. ^ Taglines, IMDb. URL consultato il 27 marzo 2017.
  7. ^ (EN) Lock & Stock - Pazzi scatenati, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. Modifica su Wikidata
  8. ^ Lock, Stock and Two Smoking Barrels, Metacritic. URL consultato il 27 marzo 2017.
  9. ^ http://www.radiotimes.com/servlet_film/com.icl.beeb.rtfilms.client.simpleSearchServlet?frn=9965&searchTypeSelect=5 [collegamento interrotto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema