Samsung Galaxy S6

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Samsung Galaxy S6 Edge)
Samsung Galaxy S6/S6 Edge/Edge Plus
GalaxyS6 Logo.Png
Samsung Galaxy S6 S6 Edge and S6 Edge Plus.png
Samsung Galaxy S6, S6 Edge e S6 Edge Plus
Caratteristiche tecniche
Produttore Samsung
Tipo Smartphone
Reti
Connettività
Sistema operativo
Suonerie Polifoniche
Videocamera
  • Posteriore:16 MP 4K (2160p), 30 fps, stabilizzatore, slow motion
  • Frontale:5 MP 2K, 30 fps
Alimentazione
  • Litio 2550 mAh (S6)
  • Litio 2600 mAh (S6 Edge)
  • Litio 3000 mAh (S6 Edge Plus)
CPU Quad-core 1.5 GHz Cortex-A53 + Quad-core 2.1 GHz Cortex-A57
Memoria
  • 32/64/128 GB non espandibile (Versione da 128 GB non disponibile in Italia)
  • Ram 3GB (S6 / S6 Edge)
  • Ram 4GB (S6 Edge Plus)
Schermo
Risoluzione
  • 1440 x 2560 pixel , 577 ppi (S6 / S6 Edge)
  • 1440 x 2560 pixel , 515 ppi (S6 Edge Plus)
Dimensioni
  • 143.4 x 70.5 x 6.8 mm (S6)
  • 142.1 x 70.1 x 7 mm (S6 Edge)
  • 154.4 x 75.8 x 6.9 mm (S6 Edge Plus)
Peso
  • 138 g (S6)
  • 132 g (S6 Edge)
  • 153 g (S6 Edge Plus)
Touchscreen Capacitivo
Predecessore Samsung Galaxy S5
Successore Samsung Galaxy S7
 

Il Galaxy S6 è uno smartphone prodotto da Samsung, annunciato alla vigilia del Mobile World Congress 2015, durante l'evento Samsung Unpacked organizzato il 1º marzo. È il sesto dispositivo top di gamma della serie Galaxy, successore del Galaxy S5 e il predecessore del Galaxy S7. Oltre alla versione base è presente anche quella Edge ed Edge Plus, che presentano entrambi delle curvature ai lati dello schermo.

Lo smartphone, in entrambe le versioni, è disponibile in Italia dal 10 aprile 2015; la versione plus del S6 Edge viene presentata il 13 agosto in quattro diverse località del mondo, tra cui Londra, per venire poi commercializzato dal 1º settembre. Viene inoltre specificato che già dal 20 agosto, negli Stati Uniti e in Corea del Sud, lo smartphone è disponibile in preordine.

Varianti ed altri modelli[modifica | modifica wikitesto]

Samsung Galaxy S6 Edge[modifica | modifica wikitesto]

Lanciato assieme al Galaxy S6 è la sua perfetta copia in tutto nella scheda tecnica. Esso presenta una caratteristica che lo distingue da S6 e da tutti gli altri modelli: ha i lati dello schermo ricurvi. Tale peculiarità viene sfruttata grazie a People Edge, che consente di utilizzare i lati curvi per chiamare, inviare messaggi e mandare e-mail ai contatti più frequenti.

Samsung Galaxy S6 Edge+[modifica | modifica wikitesto]

Lanciato ad agosto 2015 assieme al Note 5, sostituisce quest'ultimo sul territorio europeo (Samsung dice che la S Pen non veniva apprezzata ed utilizzata). È una versione più grande di S6 Edge con uno schermo da 5.7" e 4 GB di RAM. Ha Android Lollipop 5.1.1 preinstallato ed una versione aggiornata della TouchWiz UI, comunque basata su quella di S6/S6 Edge (le icone del drawer sono modificate). Per il resto è la copia del Note 5.

Novità e caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Samsung ha più volte usato il termine "Project Zero" per indicare un nuovo inizio con l'uscita del Galaxy S6[1]. La prima rilevante novità rispetto ai modelli precedenti è l'utilizzo di materiali "premium" per la realizzazione dello smartphone, costituito interamente di metallo e vetro: sia sul fronte che sul retro lo smartphone presenta un Gorilla Glass 4. Il dispositivo è dotato di un display touch screen Quad HD (2560 x 1440) Super AMOLED da 5,1'’ che, sul modello Edge, è ricurvo lateralmente. Il processore è un Samsung Exynos octa-core da 1.8 GHz (4 core da 1.5 GHz Cortex-A53 e 4 core da 2.1 GHz Cortex-A57 con supporto a 64 bit); sono inoltre presenti 3 GB di RAM.

Il Galaxy S6 ha una nuova memoria fisica UFS 2.0 che ha velocità di lettura e scrittura superiori rispetto a S5 di 10 e 6 volte, rendendolo un dispositivo velocissimo grazie anche a Lollipop ed al 64 bit. Il sistema operativo montato è Android Lollipop 5.0.2 ed è stato aggiornato alla versione di Android 6.0.1 Marshmallow. Come nel Galaxy S5, è presente il lettore di battito cardiaco e uno scanner per impronte digitali, quest'ultimo rivisitato e migliorato : infatti adesso non è più necessario trascinare il dito sul sensore, ma basta poggiarlo e attendere un istante per il riconoscimento dell'impronta. La memoria (di 32, 64 o 128 GB ) non è espandibile tramite microSD. La fotocamera posteriore ha una risoluzione di 16 Megapixels e permette di girare video in 4K a 30 FPS. La fotocamera frontale è da 5.0 Megapixel e può registrare video in 2K (2560×1440).

La batteria ha una capacità di 2550 mAh (2600 mAh nella versione Edge) e non è rimovibile. È stato inoltre introdotto un chip che permette la ricarica wireless, semplicemente appoggiando lo smartphone sul Wireless Charger, prodotto dalla stessa Samsung. In generale è stato ridotto il tempo medio necessario alla completa ricarica del dispositivo (grazie al Fast Charging, con soli 10 minuti di ricarica, lo smartphone garantisce una autonomia di almeno 4 ore).

Il Galaxy S6 consente di bloccare la ricezione di messaggi e/o chiamate da un altro numero fisso o mobile, aggiungendolo alla lista dei numeri-spam o dei contatti rifiutati.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Galaxy S6 ha ricevuto una reazione generalmente positiva dai primi recensori riguardo al suo design di qualità superiore rispetto ai precedenti dispositivi Samsung. Non mancano le critiche sulla batteria integrata, e quindi non sostituibile dall'utente, e sull'assenza del supporto per microSD per l'espansione della memoria. Il Samsung Galaxy S6 nei suoi primi tre mesi di vendita ha raggiunto il record di 16 milioni di unità vendute, spazzando via quello di S4 che totalizzó 15,6 milioni di unità. Dopo circa nove mesi dalla vendita di S6, esso ha fatto registrare ben 39 milioni di unità vendute; questo dato è considerato un successo se confrontato con il Galaxy S5, top del 2014, ma un flop se confrontato con il Galaxy S3 che nello stesso tempo di tre mesi, riuscì a vendere ben 62 milioni di devices.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Samsung Galaxy S6: novità, uscita e prezzo | Webnews, webnews.it. URL consultato il 28 marzo 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]