Roger Kluge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roger Kluge
Kluge 4JDD2011.JPG
Roger Kluge alla Quatre Jours de Dunkerque 2011
Nazionalità Germania Germania
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Pista, strada
Squadra IAM Cycling
Carriera
Squadre di club
2008-2009 LKT Team
2010 Milram
2011 Skil Skil
2012 Project 1T4I
2012 Argos
2013 NetApp
2014 IAM Cycling
Palmarès
Giochi olimpici 0 1 0
Mondiali su pista 0 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Roger Kluge (Eisenhüttenstadt, 5 febbraio 1986) è un pistard e ciclista su strada tedesco che corre per il team IAM Cycling. Nel 2008 fu medaglia d'argento ai Giochi olimpici di Pechino nella corsa a punti.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nella categoria open su pista si aggiudica tre campionati nazionali, due titoli europei, uno nel madison e uno nell'omnium, nonché, nella specialità dello scratch, la classifica generale della Coppa del mondo 2007-2008. Nel 2008, dopo un argento e un bronzo ai campionati del mondo di Manchester, conquista la medaglia d'argento nella corsa a punti ai Giochi olimpici di Pechino, battuto dal solo Joan Llaneras.[1]

Nel 2008 inizia la carriera su strada con la squadra tedesca LKT Team-Brandenburg, mettendosi in evidenza soprattutto come velocista.[1] Passa professionista nel 2010:[1] dopo aver conseguito diversi successi di tappa in corse minori viene infatti messo sotto contratto dal ProTeam Milram. Nel 2011 passa alla formazione olandese Skil-Shimano, diventando elemento di riferimento per le volate del compagno di squadra Marcel Kittel.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pista[modifica | modifica wikitesto]

UIV Cup København - Sei Giorni di Copenaghen (con Erik Mohs)
Campionati tedeschi, Corsa a punti
1ª tappa Coppa del mondo 2007-2008, Scratch (Sydney)
Campionati tedeschi, Corsa a punti
1ª tappa Coppa del mondo 2008-2009, Americana (Manchester, con Olaf Pollack)
Classifica generale Coppa del mondo 2007-2008, Scratch
Campionati tedeschi, Madison (con Olaf Pollack)
Campionati tedeschi, Inseguimento a squadre (con Stefan Schäfer, Johannes Kahra e Robert Bartko)
Campionati europei, Americana (Gand, con Robert Bartko)
Sei giorni di Amsterdam (con Robert Bartko)
Sei giorni di Amsterdam (con Robert Bartko)
Campionati europei, Omnium
Sei giorni di Berlino (con Robert Bartko)
1ª prova Coppa del mondo 2011-2012, Omnium (Astana)
Campionati tedeschi, Inseguimento individuale
Sei giorni di Berlino (con Peter Schep)
Campionati tedeschi, Inseguimento a squadre (con Felix Donath, Stefan Schäfer, Franz Schiewer)

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 (Elite 2, due vittorie)
2ª tappa Brandenburg Rundfahrt (Prenzlau > Zehdenick)
Classifica generale Brandenburg-Rundfahrt
  • 2008 (LKT Team Brandenburg, quattro vittorie)
4ª tappa Tour de Berlin (Birkenwerder > Birkenwerder)
1ª tappa Mainfranken-Tour (Lülsfeld > Sennfeld)
1ª tappa Brandenburg Rundfahrt (Spremberg > Spremberg)
4ª tappa Brandenburg Rundfahrt (Guben, cronometro)
  • 2009 (LKT Team Brandenburg, quattro vittorie)
6ª tappa Bałtyk-Karkonosze Tour (Luban > Sulików)
4ª tappa Tour de Serbie (Novi Pazar > Nis)
2ª tappa Wyścig Solidarności i Olimpijczyków (Nowy Sącz > Jasło)
4ª tappa Wyścig Solidarności i Olimpijczyków (Tarnobrzeg > Radom)
  • 2010 (Team Milram, una vittoria)
Neuseen Classics
  • 2015 (IAM Cycling, una vittoria)
Prologo Ster ZLM Toer (Goes, cronometro)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 (Elite 2, due vittorie)
Criteroum di Höhnstedt
Criterium di Weilheim
  • 2008 (LKT Team Brandenburg, due vittorie)
Rund um Buckow (Criterium)
Lichterfelde - Berlin Criterium
  • 2009 (LKT Team Brandenburg, una vittoria)
Criterium di Wangen
  • 2013 (Team NetApp, una vittoria)
Szlakiem Grodow Piastowskich Criterium - Legnica
  • 2011 (Skil-Shimano, una vittoria)
Classifica giovani Tour of Qatar

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2010: non partito (9ª tappa)
2014: 139º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2012: ritirato
2014: 93º
2015: ritirato
2011: ritirato
2014: 96º
2015: ritirato
2010: fuori tempo
2011: ritirato
2012: fuori tempo
2013: 33º
2014: 44º
2015: 90º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Roger Kluge, www.1t4i.com. URL consultato il 26 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]