Tour of Qatar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tour of Qatar
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Tipo Gara individuale
Categoria Uomini Elite, Classe 2.HC
Federazione Unione Ciclistica Internazionale
Paese Qatar Qatar
Organizzatore Amaury Sport Organisation
Cadenza Annuale
Apertura febbraio (dal 2009)
Chiusura febbraio
Partecipanti Variabile
Formula Corsa a tappe
Sito Internet Letour.fr/TQA
Storia
Fondazione 2002
Numero edizioni 15 (al 2016)
Detentore Regno Unito Mark Cavendish
Record vittorie Belgio Tom Boonen (4)
Ultima edizione Tour of Qatar 2016
Prossima edizione Tour of Qatar 2017

Il Tour of Qatar (in italiano "Giro del Qatar") è una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada che si disputa annualmente in Qatar. È parte del circuito continentale UCI Asia Tour, come gara di classe 2.HC (2.1 dal 2005 al 2011).

Organizzato dall'Amaury Sport Organisation, si svolge nella prima metà di febbraio generalmente nell'arco di sei giorni.[1]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La corsa è costituita da cinque tappe, solitamente prevalentemente pianeggianti.

L'unica variazione allo spartito la concede la terza frazione, con l'ormai tradizionale cronometro dentro il circuito automobilistico di Losail; si tratta di 11 chilometri, ovviamente piatti, ma con molte curve e soprattutto l'incognita vento.[2]

L'edizione 2017, prevista nel calendario dell'UCI World Tour, non è corsa a causa della mancanza di sponsor che finanziassero la corsa.[3]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato all'edizione 2016.[1]

Anno Vincitore Secondo Terzo
2002 Germania Thorsten Wilhelm Francia Damien Nazon Paesi Bassi Rudi Kemna
2003 Italia Alberto Loddo Germania Olaf Pollack Rep. Ceca Ján Svorada
2004 Sudafrica Robert Hunter Australia Robbie McEwen Belgio Tom Boonen
2005 Danimarca Lars Michaelsen Danimarca Matti Breschel Italia Fabrizio Guidi
2006 Belgio Tom Boonen Germania Erik Zabel Svizzera Aurélien Clerc
2007 Belgio Wilfried Cretskens Belgio Tom Boonen Paesi Bassi Steven de Jongh
2008 Belgio Tom Boonen Paesi Bassi Steven de Jongh Belgio Greg Van Avermaet
2009 Belgio Tom Boonen Germania Heinrich Haussler Regno Unito Roger Hammond
2010 Paesi Bassi Wouter Mol Belgio Geert Steurs Belgio Tom Boonen
2011 Australia Mark Renshaw Germania Heinrich Haussler Italia Daniele Bennati
2012 Belgio Tom Boonen Stati Uniti Tyler Farrar Spagna Juan Antonio Flecha
2013 Regno Unito Mark Cavendish Stati Uniti Brent Bookwalter Stati Uniti Taylor Phinney
2014 Paesi Bassi Niki Terpstra Belgio Tom Boonen Belgio Jürgen Roelandts
2015 Paesi Bassi Niki Terpstra Polonia Maciej Bodnar Norvegia Alexander Kristoff
2016 Regno Unito Mark Cavendish Norvegia Alexander Kristoff Belgio Greg Van Avermaet

Altre classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Anno Punti Giovani Squadre
2002 Germania Thorsten Wilhelm Lituania Vladimir Smirnov Germania Team Coast
2003 Italia Alberto Loddo Italia Alberto Loddo Danimarca Team CSC
2004 Belgio Tom Boonen Belgio Tom Boonen Italia Fassa Bortolo
2005 Belgio Tom Boonen Danimarca Matti Breschel Danimarca Team CSC
2006 Belgio Tom Boonen Danimarca Matti Breschel Svizzera Phonak Hearing Systems
2007 Belgio Tom Boonen Francia Alexandre Pichot Belgio Quick Step
2008 Belgio Tom Boonen Belgio Greg Van Avermaet Belgio Quick Step
2009 Germania Heinrich Haussler Germania Heinrich Haussler Svizzera Cervélo TestTeam
2010 Germania Heinrich Haussler Germania Roger Kluge Svizzera Cervélo TestTeam
2011 Germania Heinrich Haussler Belgio Nikolas Maes Stati Uniti Team Garmin-Cervélo
2012 Belgio Tom Boonen Lituania Ramūnas Navardauskas Belgio Omega Pharma-Quickstep
2013 Regno Unito Mark Cavendish Stati Uniti Taylor Phinney Stati Uniti BMC Racing Team
2014 Belgio Tom Boonen Belgio Guillaume Van Keirsbulck Belgio Omega Pharma-Quickstep
2015 Norvegia Alexander Kristoff Slovacchia Peter Sagan Belgio Etixx-Quick Step
2016 Norvegia Alexander Kristoff Danimarca Søren Kragh Andersen Stati Uniti BMC Racing Team

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) Tour du Qatar (Qat) - 2.H.C, su Memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  2. ^ Percorso quote e favoriti - Tour of Qatar 2016 Antipasto di Mondialea Doha, poker di volate e una crono decisiva, su www.direttaciclismo.it. URL consultato il 13 febbraio 2016.
  3. ^ (EN) UCI statement on Tour of Qatar, su uci.ch, 28 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo