Paul Calderón

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Paul Calderon)

Paul Calderón (Porto Rico, 1959) è un attore portoricano naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Calderón si trasferì a New York con la sua famiglia a sei anni, dove crebbe tra le strade del Lower East Side e dell'Harlem ispanico. Seguendo sporadicamente le lezioni al college, si arruolò nell'esercito degli Stati Uniti e servì oltreoceano come soldato di fanteria.

Ritornato agli Stati Uniti, Calderon si concentrò sulla sua carriera da attore. Cominciando sulla scena teatrale di New York, vinse un Obie Award per la sua interpretazione in Blade to the Heat al Public Theatre. Il suo ruolo più famoso a Broadway fu quello del rivale di Robert De Niro in Cuba and His Teddy Bear. Apparve anche fuori da Broadway in commedie come Requiem for a heavywight e Divine horsemen; interpretò Achille nella rappresentazione di Troilo e Criseide svoltasi a Central Park, a New York. È uno dei fondatori del Touchstone Theatre, dell'American Folk Theatre e della Labyrinth Theatre Company. Paul è sposato ed ha due figli.

Calderón recitò in Il castello e in Girlfight, film indipendente acclamato dalla critica. Ha recitato in più di trentasei pellicole, tra cui Out of Sight, Cop Land, Four Rooms (l'episodio L'uomo di Hollywood, diretto da Quentin Tarantino), Il cattivo tenente, Pulp Fiction, Il socio, The Addiction - Vampiri a New York, Terzo grado, Seduzione pericolosa, Clockers e King of New York. Inoltre, è apparso in numerose serie televisive, tra cui Law & Order - I due volti della giustizia e Miami Vice.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Soggetto[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Paul Calderón è stato doppiato da:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56813520 · LCCN: (ENn99021051 · ISNI: (EN0000 0000 5938 306X · BNF: (FRcb14056302q (data)