Cop Land

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cop Land
Cop Land.png
Titoli di testa del film
Titolo originale Cop Land
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1997
Durata 104 min
(116 min director's cut)
Rapporto 1.85 : 1
Genere drammatico, thriller, poliziesco
Regia James Mangold
Soggetto James Mangold
Sceneggiatura James Mangold
Produttore Cary Woods, Cathy Konrad, Ezra Swerdlow
Casa di produzione Miramax Films, Woods Entertainment, Across the River Productions
Distribuzione (Italia) Miramax Films
Fotografia Eric Alan Edwards
Montaggio Craig McKay
Musiche Howard Shore
Scenografia Wing Lee
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Cop Land è un film del 1997 scritto e diretto da James Mangold.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella città di Garrison, nel New Jersey, risiede una grande quantità di poliziotti del dipartimento di New York. Lo sceriffo Freddy Heflin, parzialmente sordo da un orecchio, pensa di vivere in una città tranquilla, finché il tenente Tilden della disciplinare non gli fa aprire gli occhi: Garrison è corrotta dalla base, infatti il capo della polizia Ray Dolan esercita traffici loschi di stupefacenti con il boss mafioso locale. Lo sceriffo, trattato senza rispetto dai poliziotti che vivono in città, cerca di risolvere il tutto. Una notte Murray Babitch, nipote di Ray Donlan, sta guidando lungo il ponte George Washington quando la sua auto viene speronata da quella di una coppia di giovani afroamericani. I passeggeri gli puntano ciò che a Babitch sembra un'arma, giusto prima che la ruota dell'auto di Babitch scoppi. Credendo di essere stato colpito, Babitch risponde al fuoco e li uccide entrambi.

Preoccupato per la sua carriera, Babitch si fa convincere da Donlan a realizzare un finto suicidio con l'aiuto di altri poliziotti. Donlan finge che Babitch salti giù dal ponte. Anche se all'inizio il finto suicidio sembra andare bene, Donlan decide che suo nipote deve essere ucciso, ma Babitch riesce a scappare. Freddy Heflin vuole scortare Babitch a New York City ma Lagonda, Donlan e Rucker gli tendono una trappola. Heflin uccide Rucker e Lagonda. Leo Crasky spara ad Heflin, ma questi viene salvato dall'arrivo di Figgsy, che uccide Crasky e Ray. Figgsy e Heflin scortano Babitch a New York e lo consegnano al tenente Tilden.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu un successo al botteghino, incassando quasi 45 milioni di dollari contro un budget di 15 milioni di dollari.[1] Il film è stato anche accolto positivamente dalla critica,[2] la quale ha lodato in particolare l'interpretazione di Sylvester Stallone (che ingrassò di 30 kg apposta per il film).[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN179652588 · GND: (DE7705093-9
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema