Partito Democratico (Lussemburgo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito Democratico
(LB) Demokratesch Partei
(FR) Parti Démocratique
(DE) Demokratische Partei
Demokratesch Partei Logo.svg
LeaderCorinne Cahen
StatoLussemburgo Lussemburgo
SedeLussemburgo
Fondazione1944
IdeologiaLiberalismo
Liberalismo conservatore
Liberalismo sociale[1][2][3]
Europeismo
CollocazioneCentro/Centro-destra
Partito europeoALDE
Gruppo parl. europeoRenew Europe
Affiliazione internazionaleInternazionale Liberale
Seggi Camera
12 / 60
Seggi Europarlamento
1 / 6
(2019)
Sito webwww.dp.lu/ e www.dp.lu/fr

Il Partito Democratico (DP, lussemburghese: Demokratesch Partei, francese: Parti Démocratique, tedesco: Demokratische Partei) è un partito politico liberale del Lussemburgo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È stato costituito nel 1944, il partito è stato uno dei tre partiti principali del Lussemburgo, assieme al Partito Popolare Cristiano Sociale (CSV) ed al Partito Operaio Socialista Lussemburghese (LSAP).

Il presidente del partito è Claude Meisch, che è succeduto a Lydie Polfer nel 2004. Altri membri principali includono Charles Goerens e Paul Helminger. Il partito è un membro dell'Internazionale Liberale e dell'ALDE. Nel periodo 1999-2004, era il secondo partito del Lussemburgo in quanto a numero di parlamentari, con 15 seggi su 60. In quel periodo faceva parte di un governo di coalizione con il CSV. In seguito all'elezione 2004, il DP ha perso 5 seggi. Il partito inoltre è uscito dalla coalizione col CSV ed è stato sostituito dal LSAP.

Il 9 ottobre 2011, viene eletto come sindaco della capitale il democratico trentottenne Xavier Bettel che fa di lui uno dei sindaci più giovani a dirigere una capitale europea.

Leader[modifica | modifica wikitesto]

  1. Lucien Dury (1948-1952)
  2. Eugène Schaus (1952-1959)
  3. Lucien Dury (1959-1962)
  4. Gaston Thorn (1962-1969; 1971-1980)
  5. René Konen (1969-1971)
  6. Colette Flesch (1980-1989)
  7. Charles Goerens (1989-1994)
  8. Lydie Polfer (1994-2004)
  9. Claude Meisch (2004-2013)
  10. Xavier Bettel (2013-2015)
  11. Corinne Cahen (2015-in carica)

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 1959 448.387
11 / 52
Parlamentari 1964 280.644
6 / 56
Parlamentari 1968 430.262
11 / 56
Parlamentari 1974 668.043
14 / 59
Europee 1979 45.718
2 / 6
Parlamentari 1979 648.404
15 / 59
Europee 1984 36.414
1 / 6
Parlamentari 1984 614.627
14 / 64
Europee 1989 33.042
1 / 6
Parlamentari 1989 498.862
11 / 60
Europee 1994 31.830
1 / 6
Parlamentari 1994 548.246
12 / 60
Europee 1999 34.563
1 / 6
Parlamentari 1999 632.707
15 / 60
Europee 2004 26.918
1 / 6
Parlamentari 2004 460.601
10 / 60
Europee 2009 35.018
1 / 6
Parlamentari 2009 432.820
9 / 60
Parlamentari 2013 597.879
13 / 60
Europee 2014 13.177
1 / 6
Parlamentari 2018 597.080 16,91
12 / 60
Europee 2019 268.910 21,44
2 / 6

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ José Magone, Contemporary European Politics: A Comparative Introduction, Routledge, 26 agosto 2010, p. 436, ISBN 978-0-203-84639-1. URL consultato il 19 luglio 2013.
  2. ^ Georgios Terzis, European Media Governance: National and Regional Dimensions, Intellect Books, 2007, p. 135, ISBN 978-1-84150-192-5. URL consultato il 19 luglio 2013.
  3. ^ Derek Hearl, The Luxembourg Liberal Party, in Emil Joseph Kirchner (a cura di), Liberal Parties in Western Europe, Cambridge, Cambridge University Press, 1988, p. 386, ISBN 978-0-521-32394-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]