Matteo Rinuccini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Matteo Rinuccini
arcivescovo della Chiesa cattolica
ArchbishopPallium PioM.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo di Pisa
Primate di Sardegna e Corsica
 
Nominato arcivescovo14 agosto 1577 da papa Gregorio XIII
Deceduto8 giugno 1582
 

Matteo Rinuccini (Firenze, ... – 8 giugno 1582) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Alessandro di Neri di Filippo, della nobile famiglia fiorentina Rinuccini, e di Maddalena di Bernardo Baroncelli, Matteo fu priore della chiesa di Santo Stefano a Lucignano in Val di Pesa e in seguito pievano di San Giovanni Evangelista a Monterappoli. Nel 1555 fu nominato auditore dell'arcivescovo di Firenze Antonio Altoviti, quindi collettore apostolico in Portogallo. Fino al 1566 fu vicario generale della diocesi di Parma guidata da Alessandro Sforza di Santa Fiora.

Venne nominato arcivescovo di Pisa il 14 agosto 1577, rimanendo nella città toscana fino alla sua morte, avvenuta nel 1582. Durante il suo episcopato non riuscì ad imporre con fermezza la riscossione delle decime straordinarie, né le riforme introdotte dal Concilio di Trento. Nel 1577 celebrò le nozze tra il granduca Francesco I de' Medici e la discussa Bianca Cappello. Il 1º giugno del 1580 condusse un sinodo diocesano. La sua tomba è collocata all'interno del duomo pisano, a sinistra del portale maggiore in controfacciata, e sormontata da un Crocifisso bronzeo di Pietro Tacca del 1628.

Stemma dell'arcivescovo all'interno della basilica di San Piero a Grado

Era zio del poeta fiorentino Ottavio Rinuccini.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Accademia Fiorentina, Notizie letterarie, ed istoriche intorno agli uomini illustri dell'Accademia Fiorentina. Parte Prima, Firenze, Piero Matini, 1700.
  • Salvino Salvini, Catalogo cronologico de' Canonici della chiesa metropolitana fiorentina, Firenze, Gaetano Cambiagi, 1782.
  • Ireneo Affò, Memorie degli scrittori e letterati parmigiani, Volume 4, Parma, Stamperia Reale, 1793.
  • Agostino Ademollo, Marietta de' Ricci ovvero Firenze al tempo dell'assedio, Firenze, Stabilimento Chiari, 1845.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]