Giovanni Gabrielli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Gabrielli
arcivescovo della Chiesa cattolica
ArchbishopPallium PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Massa Marittima
Arcivescovo di Pisa
Primate di Sardegna e Corsica
 
Consacrato vescovo28 novembre 1391
Elevato arcivescovo11 settembre 1394
Deceduto25 giugno 1400
 

Giovanni Gabrielli (Pontremoli, ... – 25 giugno 1400) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Uomo colto e di nobile famiglia, una volta trasferitosi a Roma diventò luogotenente dell'auditore della Camera Apostolica e "canonico Coronense". Dopo aver servito papa Bonifacio IX come cappellano, nel 1391 fu consacrato vescovo di Massa Marittima, carica che sostenne fino al 1394 quando venne elevato al rango di arcivescovo di Pisa. Rimase a capo dell'arcidiocesi toscana fino alla morte, avvenuta nel 1400. Fu sepolto nel Camposanto monumentale pisano, nella cosiddetta sepoltura degli arcivescovi.

Durante il suo mandato a Massa Marittima operò con successo come legato pontificio in Polonia e Lituania, alla corte di Ladislao II, per sanare le discordie tra il re e i Cavalieri Teutonici.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Tronci, Annali Pisani, Pisa, Rocco Vannucchi, 1828.
  • Emanuelle Gerini, Memorie storiche d'illustri scrittori e di uomini insigni dell'antica e moderna Lunigiana, Massa, Luigi Frediani, 1829.
  • Pius Bonifacius Gams, Series episcoporum Ecclesiae catholicae quotquot innotuerunt a beato Petro apostolo, Leipzig, Hiersemann, 1931.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]