Mario Russotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Russotto
vescovo della Chiesa cattolica
Mario Russotto.jpg
Coat of arms of Mario Russotto.svg
In verbis tuis meditabor
Titolo Caltanissetta
Incarichi attuali Vescovo di Caltanissetta
Amministratore apostolico della collegiata di Calascibetta
Nato 23 luglio 1957 (60 anni) a Vittoria
Ordinato presbitero 29 giugno 1981 dal vescovo Angelo Rizzo
Nominato vescovo 2 agosto 2003 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 27 settembre 2003 dal cardinale Salvatore De Giorgi

Mario Russotto (Vittoria, 23 luglio 1957) è un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato da una famiglia di cattolici praticanti, ha svolto gli studi per la preparazione al sacerdozio, nel seminario diocesano di Ragusa, ha conseguito la licenza in sacra scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico ed è stato ordinato sacerdote il 29 giugno 1981.

Il vescovo Mario Russotto al convegno di pastorale giovanile a San Cataldo il 3 febbraio 2008

Dal 1981 al 1984 è stato vicario cooperatore presso la chiesa madre di Comiso.

In seguito è stato vice assistente diocesano di Azione Cattolica nel settore giovani e animatore per le vocazioni; canonico mansionario del capitolo della cattedrale (1985); assistente diocesano della FUCI (1987); dal 1988 al 1991 è vicario episcopale per la vita consacrata; vice-rettore ed economo del seminario diocesano; membro del consiglio presbiterale e assistente dei "ministri istituiti lettori". È stato assistente ecclesiastico centrale della FUCI dal 1991 al 1998.

Tra i suoi incarichi:

  • docente di sacra scrittura nel corso teologico presso il seminario e presso l'Istituto superiore di teologia per i laici;
  • direttore del Centro regionale per la formazione permanente del clero di Sicilia;
  • docente di sacra scrittura presso la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia (1999).

Nel 2002 è stato nominato segretario aggiunto della Conferenza episcopale siciliana e direttore della segreteria pastorale regionale.

Padre spirituale delle suore dell'Ordine del Santissimo Salvatore di Santa Brigida, ha svolto numerosi corsi biblici e teologici nei Paesi scandinavi, nel nord Europa, USA, Messico e Cuba.

Il 2 agosto 2003, papa Giovanni Paolo II, lo ha nominato vescovo di Caltanissetta e amministratore apostolico della collegiata di Calascibetta. È stato consacrato vescovo il 27 settembre 2003 nella cattedrale di Caltanissetta, dal cardinale Salvatore De Giorgi.

Attualmente in seno alla Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione episcopale per la famiglia e la vita e nella Conferenza episcopale siciliana è delegato per i Giovani e dal 30 gennaio 2008 anche per le Famiglie.

Lettere pastorali alla diocesi di Caltanissetta[modifica | modifica wikitesto]

  • In verbis tuis meditabor... con Maria in ascolto della Parola (Lettera Pastorale 2004)
  • Vivere la gioia per dare senso alla vita (Lettera Pastorale ai Giovani 2004)
  • Il tuo tempo per i poveri (Lettera Pastorale 2005)
  • La preghiera dei presbiteri... ferita e benedizione (Lettera Pastorale ai Presbiteri 2006)
  • Emmaus, il cammino della Parola... dalla strada alla casa (Lettera Pastorale anno 2006-2007)
  • Il Vangelo delle Beatitudini. Fare Chiesa sui sentieri della gioia (Lettera Pastorale anno 2007-2008)
  • Il tesoro e l'Argilla. Paolo nel mistero della sequela di Cristo (Lettera Pastorale anno 2008-2009)
  • Il pozzo e la brocca. Nel mistero del dialogo... in spirito e verità (Lettera Pastorale anno 2009-2010)
  • Coraggio, alzati, Ti chiama (Lettera Pastorale 2010-2011)
  • Il lembo della fede (lettera pastorale 2012-2013)
  • L'abbraccio della speranza (Lettera Pastorale 2013-2014)
  • Giona. Nella conversione di Dio la conversione dell'uomo (Lettera Pastorale 2014-2015)
  • Misericordias Domini... Và in pace e non peccare più (Lettera Pastorale 2015-2016)
  • La Nube e la Voce... abitare da cristiani la storia... (Lettera Pastorale 2016-2017)
  • Profumo d'amore... dall'unzione alla missione (Lettera Pastorale 2017-2018) (http://www.diocesicaltanissetta.it/stampa-diocesana/Lettera-pastorale-2017-2018.pdf)

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Beatitudini Evangeliche - Roma, 1991;
  • Sui sentieri della gioia - Roma, 1996;
  • La Brezza di Dio - Torino, 1998;
  • Nel Segno di Giona - Torino, 1998;
  • Sulla Strada... Le Cicatrici della Parola - Trapani, 2005.

Collaboratore delle seguenti opere:

  • Danzare Insieme la Vita - curato insieme a Romolo Taddei - Torino, 1992;
  • Verso il Grande Giubileo del 2000 - Roma, 1995;
  • Il Vangelo della Vita - Roma, 1995;
  • Voce ai Silenzi - curato insieme ad Enza e Michele Albano - Roma, 2006.

Curatore di diverse edizioni:

  • Studia Oecumenica Farfensia - Città del Vaticano, 1997;
  • Max Thurian. Passione per l'unità e contemplazione del mistero - Città del Vaticano, 1997.

Ha prestato la sua opera, con degli scritti, nelle seguenti riviste:

  • Ricerca (FUCI);
  • Presenza Pastorale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore di Grazia Ecclesiastica del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di Grazia Ecclesiastica del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Melvin Jones Fellow conferitogli dal Lions Clubs nel dicembre 2015[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L’Ordine Costantiniano e l’Episcopato cattolico | Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Sito Ufficiale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.
  2. ^ Il Lions club assegna il Melvin Jones Fellows al Vescovo Russotto: “Un grande impegno per i bisognosi”, seguonews.it, 30 dicembre 2015. URL consultato il 30 aprile 2016.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Caltanissetta Successore BishopCoA PioM.svg
Alfredo Maria Garsia dal 2 agosto 2003 in carica
Controllo di autorità VIAF: (EN32156735 · ISNI: (EN0000 0001 1616 0736 · LCCN: (ENn2002103074 · BNF: (FRcb13524029j (data) · BAV: ADV10287535