Agostino Richelmy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo poeta italiano, vedi Agostino Richelmy (poeta).
Agostino Richelmy
cardinale di Santa Romana Chiesa
Agostino Richelmy.jpg
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato29 novembre 1850, Torino
Ordinato presbitero25 aprile 1873
Nominato vescovo7 giugno 1886 da papa Leone XIII
Consacrato vescovo28 ottobre 1886 dal cardinale Gaetano Alimonda
Elevato arcivescovo18 settembre 1897 da papa Leone XIII
Creato cardinale18 giugno 1899 da papa Leone XIII
Deceduto10 agosto 1923, Torino
 

Agostino Richelmy (Torino, 29 novembre 1850Torino, 10 agosto 1923) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Membro di un'antica e nobile famiglia originaria del Delfinato, nacque a Torino nel 1850 dal conte ingegner Prospero e da Lydia Realis, figlia dell'avvocato Pietro e della nobile Carolina Claretta. Fu ordinato sacerdote a Torino il 25 aprile 1873.

Frequentò il Liceo classico Cavour di Torino.

Professore di teologia dogmatica e morale a Torino, prima eletto vescovo di Ivrea dal 7 giugno 1886, successivamente fu nominato arcivescovo di Torino il 18 settembre 1897.

Papa Leone XIII lo elevò al rango di cardinale del titolo di Sant'Eusebio nel concistoro del 18 giugno 1899.

Nel 1911 optò per il titolo di Santa Maria in Via.

Attraverso numerosi scritti, tra i quali si ricorda La democrazia cristiana inculcata ai chierici dell'arcidiocesi di Torino del 1903, promulgò le istanze sociali di papa Leone XIII. Nello stesso anno fondò il giornale Il momento. Nel corso della sua carriera ecclesiastica ed in particolare nel periodo bellico in corrispondenza della prima guerra mondiale, svolse intenso apostolato assistenziale.

Morì a Torino il 10 agosto 1923 all'età di 72 anni.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89394322 · ISNI (EN0000 0000 6248 0944 · SBN IT\ICCU\CFIV\010202