Libro di Amos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antico Testamento
Ebraico, Cattolico, Ortodosso, Protestante

Pentateuco:

Profeti anteriori o Libri storici:

Profeti posteriori - Profeti maggiori:

Profeti posteriori - Profeti minori:

Scritti:

Meghillot:

Sino a qui riferimenti ebraici

Deuterocanonici
(non canonici per/secondo gli ebrei,
canonici per cattolici e ortodossi,
apocrifi per protestanti)
Ortodosso
Siriaco (Peshitta)
Progetto Religione
uso tabella

Il Libro di Amos (ebraico עמוס, 'amòs; greco Αμώς, amós; latino Amos) è un testo contenuto nella Bibbia ebraica (Tanakh) e cristiana.

È scritto in ebraico e, secondo l'ipotesi maggiormente condivisa dagli studiosi, la redazione del libro è avvenuta nel Regno di Giuda, attorno al 775-750 a.C.

È composto da 9 capitoli e descrive vari oracoli del profeta Amos contenenti inviti alla preghiera, minaccia di castighi, esortazione alla speranza.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jörg Jeremias, Amos. Traduzione e commento, Brescia, Paideia, 2000.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316751468 · LCCN (ENn79082390 · GND (DE4001761-8 · BNF (FRcb120657971 (data)
Bibbia Portale Bibbia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di bibbia