Harriet Tubman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Harriet Tubman, "Mosè degli afro-americani"

Harriet Tubman, pseudonimo di Araminta Harriet Ross, anche conosciuta come "Mosè della gente nera" (1822 circa – 10 marzo 1913), è stata un'attivista statunitense, combattente per la libertà della gente afro-americana.

Nata schiava, probilmente in una piantagione del Maryland, fuggì nel 1849 e si unì all'organizzazione ferrovia sotterranea, liberando circa 300 amici[1] nel corso di 13 missioni. Agì come convinta abolizionista della schiavitù. Durante la guerra civile svolse diverse attività, che andavano dalla cura dei rifugiati, a vere e proprie operazioni di intelligence col nome in codice di "Moses".

Nel 2014 l'asteroide 241528 Tubman fu battezzato con il suo nome[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (241528) Tubman = 2010 CA10 = 2005 UV359 = 2009 BS108 in IAU Minor Planet Center.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 43120064 · LCCN: n79106623 · GND: 119004682 · BNF: cb14562881b (data)

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie