Glass (film 2019)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Glass
GlassMovie.png
Una scena del film
Lingua originaleinglese, spagnolo
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata128 min
Rapporto2,39 : 1
Generethriller, fantascienza, drammatico
RegiaM. Night Shyamalan
SceneggiaturaM. Night Shyamalan
ProduttoreM. Night Shyamalan, Jason Blum, Ashwin Rajan, Marc Bienstock
Produttore esecutivoSteven Schneider, Kevin Scott Frakes, Gary Barber, Roger Birnbaum
Casa di produzioneBlinding Edge Pictures, Blumhouse Productions, Touchstone Pictures, Universal Pictures
Distribuzione in italianoBuena Vista International Italia, Universal Pictures
FotografiaMike Gioulakis
MontaggioLuke Ciarrocchi, Blu Murray
MusicheWest Dylan Thordson
ScenografiaChris Trujillo
CostumiPaco Delgado
TruccoMargina Dennis
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Glass è un film del 2019 scritto e diretto da M. Night Shyamalan.

La pellicola, sequel e crossover dei film Unbreakable - Il predestinato (2000) e Split (2016), vede nel cast il ritorno dei protagonisti delle due pellicole, James McAvoy, Anya Taylor-Joy, Bruce Willis, Samuel L. Jackson, Spencer Treat Clark e Charlayne Woodard, ai quali si unisce la nuova entrata Sarah Paulson.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tre settimane dopo che Kevin Wendell Crumb si è guadagnato il soprannome de "L'Orda", il vigilante David Dunn, coadiuvato dal figlio Joseph, ormai adulto e sempre al suo fianco nella lotta alla criminalità, si mette sulle sue tracce per salvare quattro cheerleader che Crumb ha rapito. David incontra Hedwig e, dopo essersi sfiorato casualmente con lui, discerne la posizione delle cheerleader usando i suoi poteri di percezione extrasensoriale. Libera tutte e quattro le ragazze e affronta la Bestia, ma dopo un acceso scontro alla pari, vengono catturati dalle autorità locali.

I due vengono mandati in un istituto mentale in cui Elijah Price, il nemico giurato di David, noto come "L'uomo di vetro", è già detenuto da anni. La dottoressa Ellie Staple, arrivata da poco in quel centro psichiatrico, lavora con pazienti convinti di avere abilità speciali. Staple rivela che le sono stati dati tre giorni per convincere David, Kevin ed Elijah che semplicemente credono di avere dei superpoteri. Ellie sa che la presunta debolezza di David è l'acqua e ha una macchina che costringe l'Orda a cambiare identità, disarmando efficacemente così la Bestia. Elijah è invece pesantemente sedato.

Joseph, la signora Price e Casey Cooke (unica rilasciata dalla Bestia) si recano tutti in momenti diversi per tentare di aiutare i loro protetti, ma falliscono. La dottoressa Staple mette i tre superumani in una stanza per una valutazione e insinua in David e nell'Orda dubbi sulle loro abilità, accusando David di avere la stessa abilità dei maghi addestrati e Dennis di copiare degli scalatori, nel piegamento delle sbarre metalliche e di essere sopravvissuto ai colpi di fucile solo perché le cartucce erano difettose.

La valutazione attira Elijah, portandolo a fare la sua mossa. Egli irrompe nella stanza dell'Orda per prepararlo al risveglio della Bestia, rivelandogli di non essere mai stato sotto sedativi in quanto li aveva sostituiti con delle normali aspirine. Viene catturato e sottoposto a un intervento chirurgico, che si rivela inutile in quanto già sabotato in precedenza. Mr Glass sfugge così alla prigionia uccidendo un inserviente, libera la Bestia e la convince a combattere contro David sulla nuova Osaka Tower, che sarà inaugurata quella sera stessa, affinché tutto il mondo possa conoscere l'Orda. Successivamente Elijah si rivolge a David. Blocca i getti d'acqua che lo minacciavano nella sua stanza, comunicandogli che per liberarsi e per salvare tutti gli innocenti a rischio nell'Osaka Tower gli basta abbattere la porta metallica. Dopo qualche tentennamento, David sfonda la porta senza problemi, dimostrando come fossero falsi i dubbi dimostrati dalla Staple. Fuori dall'ospedale Kevin e Dunn incominciano il combattimento che non rivela alcun vincitore fino all'arrivo della dottoressa Staple.

Ellie ordina a quattro uomini armati di bloccare i supereroi, ma David e la Bestia li respingono facilmente. Elijah suggerisce così alla Bestia che l'acqua è il punto debole di David, ma Joseph interviene e rivela a Kevin che Elijah ha orchestrato l'incidente ferroviario che ha ucciso suo padre, lo stesso incidente ferroviario che Elijah ha causato per trovare David.

Infatti, dopo la morte del padre di Kevin, sua madre, già violenta, aveva incominciato a torturarlo, portando così alla creazione delle molteplici personalità di Kevin. La Bestia ringrazia Elijah per averlo creato, ma gli dice anche che il suo scopo era proteggere Kevin, quindi non può più fidarsi di lui. La Bestia ferisce così a morte Mr Glass e poi getta David in un serbatoio d'acqua. David sopravvive distruggendo il serbatoio, ma è gravemente indebolito dall'acqua. La Bestia si ritira e promette di finirlo sulla torre. Mentre se ne va, interviene Casey che abbracciandolo, costringe Kevin a prendere il controllo del suo corpo, ritornando così al suo normale stato umano.

Gli uomini della Staple sparano a Kevin e hanno la meglio anche su David, annegandolo in una buca allagata. La dottoressa Staple lascia che David la tocchi, concedendogli, prima di morire, una visione. Ella è parte di una società segreta che cerca di mantenere il segreto sull'esistenza degli esseri sovrumani come loro da 10.000 anni. Gli dice che se lo avesse convinto di essere normale, lo avrebbe lasciato in pace, ma che la Bestia aveva rovinato tutto. A Elijah, prima di morire per le sue ferite, Ellie rivela che i fumetti avevano torto sulle società di supercriminali che ostacolavano i supereroi e che in realtà esiste un gruppo umano imparziale simile agli Illuminati, vere menti dell'ostruzione sia degli eroi sia dei cattivi. Con i tre ormai morti, la Staple elimina il filmato di sicurezza e riporta la sua missione come un successo, progettando già la missione successiva.

Poco dopo però la Staple, ascoltando in una fumetteria una discussione tra ragazzi su supereroi, capisce il vero piano di Elijah. Egli non aveva mai progettato lo scontro sulla torre, bensì fuori dall'ospedale, avvalendosi delle molteplici telecamere della struttura, fatte installare dalla stessa Staple per monitorare ogni eventuale azione di Price; anche gli errori che la Staple aveva ritenuto che Mr Glass avesse fatto durante la sua fuga erano voluti per confonderla sul suo reale piano, che non viene mai svelato da una mente superiore. All'insaputa della Staple, le telecamere attorno all'istituto mentale erano state dunque precedentemente violate da Elijah e tutti i filmati erano stati trasmessi in diretta su una rete privata. Poco dopo, la signora Price, Joseph e Casey ricevono tutti una copia del filmato e scelgono di renderlo pubblico, portando finalmente alla popolazione la consapevolezza dell'esistenza dei supereroi, in modo che i poteri latenti di altri esseri sovrumani in tutto il pianeta vengano allo scoperto, spingendoli a credere in loro stessi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il montaggio iniziale del film era lungo tre ore e mezzo (210 minuti), così Shyamalan ha tagliato la pellicola fino ad arrivare ai 128 minuti della versione finale.[2]

In un'intervista per fandango.com nel gennaio 2019, il regista Shyamalan annuncia di aver usato scene tagliate del film Unbreakable - Il predestinato e averle inserite in Glass per mostrare l'evoluzione del personaggio di Elijah Price.[3]

Il budget del film è stato di 20 milioni di dollari.[4]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 giugno 2018 viene diffuso il primo poster ufficiale.[5]

Il primo teaser trailer del film viene diffuso il 17 luglio 2018[1] mentre il trailer esteso il 20 luglio[6][1] al San Diego Comic-Con International.[7]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 18 gennaio 2019[1] e in quelle italiane dal 17 gennaio.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo weekend di programmazione nelle sale statunitensi, il film si posiziona al primo posto del botteghino incassando 40,9 milioni di dollari.[9]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes la pellicola riceve il 36% delle recensioni professionali positive, con un voto medio di 5 su 10, basato su 252 critiche,[10] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 42 su 100 basato su 47 recensioni.[11]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Filmato audio Universal Pictures, Glass - Trailer Friday (Beast) (HD), su YouTube, 17 luglio 2018. URL consultato il 17 luglio 2018.
  2. ^ Andrea Bedeschi, Glass: un montaggio preliminare da più di tre ore, Shyamalan su come ha convinto a collaborare la Disney e la Universal, badtaste.it, 12 dicembre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  3. ^ Mirko D'Alessio, Glass conterrà scene scartate dal montaggio di Unbreakable – Il Predestinato, badtaste.it, 7 gennaio 2019. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Glass, su Box Office Mojo. URL consultato il 12 dicembre 2018. Modifica su Wikidata
  5. ^ Davide Stanzione, Glass: il primo incredibile poster del nuovo film di M. Night Shyamalan, sequel di Unbreakable, Best Movie, 29 giugno 2018. URL consultato il 17 luglio 2018.
  6. ^ Filmato audio Universal Pictures, Glass - Official Trailer [HD], su YouTube, 20 luglio 2018. URL consultato il 20 luglio 2018.
  7. ^ Pierre Hombrebueno, Comic-Con 2018: il programma completo con i principali panel, Best Movie, 5 luglio 2018. URL consultato il 17 luglio 2018.
  8. ^ Andrea Francesco Berni, Glass: il poster italiano del film di M. Night Shyamalan, badtaste.it, 8 agosto 2018. URL consultato l'8 agosto 2018.
  9. ^ Andrea Francesco Berni, Box-Office USA: Glass vince il weekend con 40.9 milioni di dollari, badtaste.it, 21 gennaio 2019. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  10. ^ (EN) Glass, in Rotten Tomatoes, Flixster Inc. URL consultato il 21 gennaio 2019. Modifica su Wikidata
  11. ^ (EN) Glass, su Metacritic, CBS Interactive Inc. URL consultato il 21 gennaio 2019. Modifica su Wikidata

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema