Giorni di gloria (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giorni di gloria
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1945
Durata71 min
Dati tecniciB/N
Generedocumentario
RegiaLuchino Visconti
Giuseppe De Santis
Marcello Pagliero
SoggettoUmberto Calosso
Umberto Barbaro
ProduttoreFulvio Ricci
Casa di produzioneTitanus
ANPI
Cinéac
Ministero delle Terre Occupate
Comando delle Divisioni Garibaldine Zona Valsesia
PWB Film Division
MontaggioCarlo Alberto Chiesa
Mario Serandrei
MusicheCostantino Ferri

Giorni di gloria è un film del 1945 diretto da Mario Serandrei, Luchino Visconti, Giuseppe De Santis e Marcello Pagliero.

Trama e regia[modifica | modifica wikitesto]

Il film fa vedere gli avvenimenti che portarono alla liberazione di Roma tra i quali vi sono la strage delle Fosse Ardeatine, il Processo a Koch e a Caruso e la fucilazione di questi ultimi.

I tre registi, militanti del Partito Comunista Italiano, si proponevano con questo film un'opera di risarcimento morale degli italiani perché le loro coscienze erano state lacerate, così come chiarisce la scritta alla fine del documentario: «A tutti coloro che in Italia hanno sofferto e combattuto l'oppressione nazifascista è dedicato questo film di lotta partigiana e di rinascita nazionale».

Produzione e soggetto[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto da Fulvio Ricci per la Titanus e dall'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia (ANPI).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]