Gianpietro Marchetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gianpietro Marchetti
Gianpietro Marchetti.jpg
Gianpietro Marchetti alla Juventus nel 1973
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1980
Carriera
Giovanili
19??-19?? Atalanta
Squadre di club1
1966-1968 Atalanta 6 (0)
1968-1969 Lecco 38 (3)
1969-1974 Juventus 102 (6)
1974-1979 Atalanta 126 (1)
1979-1980 Catanzaro 10 (0)
Nazionale
1969-1970 Italia Italia U-21 7 (0)
1970 Italia Italia B 2 (0)
1972-1973 Italia Italia 5 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gianpietro Marchetti (Rudiano, 22 ottobre 1948) è un ex calciatore e dirigente sportivo italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Jolly di difesa e centrocampo, ha ricoperto prevalentemente il ruolo di terzino sinistro[1], che ha interpretato in senso moderno abbinando le doti di marcatore a quelle di fluidificante[1]. È stato anche utilizzato nei ruoli di libero[2] e mediano[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con la maglia dell'Atalanta nella stagione 1966-1967, debuttando in Serie A il 28 maggio 1967 sul campo del Foggia. Nella stagione successiva le presenze salgono a 5, e nell'estate del 1968 scende in Serie B al Lecco, dove viene impiegato da titolare collezionando 38 presenze e 3 reti[3].

Marchetti (secondo da sinistra) festeggia con i compagni di squadra Morini, Haller e Anastasi la vittoria juventina nel campionato 1972-1973.

Viene quindi acquistato dalla Juventus, con cui debutta il 16 novembre 1969 sul campo del Cagliari, nel ruolo di mediano[1]. Nella prima stagione trova poco spazio (6 presenze), chiuso da Antonello Cuccureddu[1], mentre nelle annate successive conquista gradatamente il posto da titolare come terzino sinistro, in coppia con Luciano Spinosi[1]. Rimane a Torino fino al 1974, vincendo due campionati agli ordini di Čestmír Vycpálek[1], totalizzando 102 presenze con 6 reti[3] e disputando anche la finale di Coppa dei Campioni 1972-1973, persa a Belgrado contro l'Ajax.

Nell'ultima stagione perde il posto da titolare, complici alcuni infortuni e la concorrenza di Claudio Gentile e Cuccureddu per il ruolo di terzino[1]. Nella successiva sessione di calciomercato torna all'Atalanta, inserito come contropartita tecnica nell'acquisto di Gaetano Scirea[4]; con gli orobici disputa cinque stagioni, tre in serie cadetta e, dopo la promozione del 1977, due nella massima categoria. Chiude la carriera con un'annata nel Catanzaro, sempre in Serie A[5].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con la maglia della Nazionale Giovanile nell'aprile del 1969, contro i pari età della Romania, totalizzando 7 presenze a cui si aggiungono altre due apparizioni nella Nazionale B l'anno successivo[2].

Nel 1972 il commissario tecnico Ferruccio Valcareggi lo fa esordire nella Nazionale maggiore, come alternativa a Giacinto Facchetti[2]. Debutta contro la Romania a Bucarest, il 17 giugno[3], insieme al compagno di reparto Spinosi[1], e colleziona complessivamente 5 presenze con gli Azzurri, tra il 1972 e il 1973[2].

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Appese le scarpette al chiodo, Marchetti viene ingaggiato dalla Triestina in qualità di direttore sportivo[3] nel marzo del 1982. Con gli alabardati rimarrà fino al giugno del 1988; il 29 agosto di quello stesso anno viene assunto dal Piacenza, ancora nelle vesti di direttore sportivo[6]. In riva al Po rimane fino all'estate del 2001, rendendosi coprotagonista della scalata degli emiliani dalla Serie C1 alla A[3][7], e venendo in seguito sostituito da Fulvio Collovati[8]. Ricopre lo stesso incarico per alcuni mesi nel Napoli, dimettendosi nel dicembre del 2002[9], e in seguito nel Modena, al posto di Doriano Tosi[10].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17/06/1972 Bucarest Romania Romania 3 – 3 Italia Italia Amichevole -
21/06/1972 Sofia Bulgaria Bulgaria 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
20/09/1972 Torino Italia Italia 3 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
13/01/1973 Napoli Italia Italia 0 – 0 Turchia Turchia Qual. Mondiali 1974 -
09/06/1973 Roma Italia Italia 2 – 0 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze 5 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Scudetto.svg Campionato italiano: 2

Juventus: 1971-1972, 1972-1973

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Gli eroi in bianconero: Gianpietro Marchetti tuttojuve.com
  2. ^ a b c d M.Sappino, Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano, pag.331
  3. ^ a b c d e Giampietro Marchetti debutta in azzurro tuttojuve.com
  4. ^ Campionato 1974-1975 storiedicalcio.altervista.org
  5. ^ Stagione 1979-1980 catanzaro1929.com
  6. ^ Stagione 1988-1989 storiapiacenza1919.it
  7. ^ FREDDO PIACENZA, ' SCUSATE IL DISTURBO' La Repubblica, 15 giugno 1993, pag.29
  8. ^ A Campetto il contratto firmato La Repubblica, 22 dicembre 2001
  9. ^ Napoli, Marchetti se ne va Colomba, è l'ultima chance La Repubblica, 14 dicembre 2002
  10. ^ La storia dal 2000 al 2004 modenafc.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elio Corbani, Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta, vol. 2, Bergamo, SESAAB, 2007, ISBN 978-88-903088-0-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]