Federazione Italiana Sbandieratori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo ufficiale

La Federazione Italiana Sbandieratori è un'associazione culturale senza scopo di lucro che riunisce più di 90 gruppi italiani legati a manifestazioni storiche quali Palii, Quintane, Certami. È nata ufficialmente a San Marino nel 1966 con il nome di "Federazione Italiana Antichi Giuochi e Sports della Bandiera"[1][2]. I gruppi fondatori furono: Arezzo, Ascoli Piceno, Bologna, Campitello di Fassa (TN), Canazei (TN), Carano (TN), Carovigno (BR), Cori (LT), Faenza, Firenze, Fossano (CN), Massa Marittima (GR), Pisa, Querceta (LU), Ripa di Seravezza (LU).

La Federazione Italiana Sbandieratori riunisce gruppi da tutta Italia appartenenti alle manifestazioni storiche più famose, riconosciute patrimonio culturale italiano, tra cui emergono Carovigno, Ferrara, Faenza, Asti, Sulmona, Ascoli Piceno, Oria.

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

La Federazione Italiana Sbandieratori è guidata dalla Dottoressa Antonella Palumbo di Cava dei Tirreni.
Il ruolo di Vice Presidente è suddiviso in due. Il Vice Presidente Anziano è Massimo Massetti, mentre il Vice Presidente è Marco Malossi.
Segretario Nazionale: Marco Poletti. Tesoriere: Bruno Caramelli. Consiglieri Federali: Stefano Fontanili, Mirko Tassinari, Giovanni Martino e Massimo Lampugnani.
Commissione Tecnica. Presidente: Christian Bandini. Membri effettivi: Bonaldo Davide, Giaccai Massimo, Roma Mauro, Sanfilippo Massimo, Sant' Andrea Luca, Bentini Fabio, Bighi Filippo, Malossi Daniele, Paolini David, Trentin Simone. Collaboratori: Tarchi Giacomo, Trabanelli Tobia e Gasbarro Marinella.
Presidente del Gruppo Giudici Gare (GGG): Luca Marcucci.
Presidente della Commissione Disciplinare: Gian Paolo Chiodi. Presidente del Collegio Probiviri: Lanzillotti Pasquale. Presidente del Collegio Revisione dei Conti: Frollo Andrea.Presidente della Commissione Garanti: Leonardo Tarabella.

Gruppi affiliati[modifica | modifica wikitesto]

Gonfalone della Federazione Italiana Sbandieratori

Al 15 aprile 2014 risultano associati 88 gruppi[3] sbandieratori provenienti da 14 regioni italiane:

Attività F.I.SB.[modifica | modifica wikitesto]

La Nazionale all'opera

Le Competizioni Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Da 30 anni la F.I.SB. organizza ogni anno i Campionati Nazionali Assoluti della Bandiera. Il Regolamento Tecnico[4] ne disciplina la suddivisione e lo svolgimento. Con l'aumento degli iscritti, si è dovuto scorporare il Campionato Nazionale in più Campionati Nazionali di categorie diverse: due Tornei di Qualificazione (centro-nord e centro-sud, a cui accedono tutti i gruppi che non hanno diritto a partecipare alle categorie superiori), un Campionato Nazionale Tenzone Argentea (ex A2, a cui hanno diritto a partecipare 20 gruppi: i 4 promossi dai Tornei di qualificazione dell'anno prima, 2 per girone, i classificati dal 16º al 4º posto nella Tenzone Argentea dell'edizione precedente più i 3 retrocessi dalla Tenzone Aurea, sempre dell'anno prima) e un Campionato Nazionale Tenzone Aurea (ex A1, a cui hanno accesso i 17 gruppi classificati dal 1 al 13º posto). Hanno accesso a questo campionati le migliori 20 compagnie italiane della bandiera. Parallelamente ai campionati assoluti, ogni hanno si svolgono anche i campionati under 15, denominati Giochi Giovanili. I ragazzi sono divisi in tre fasce di età, da 8 a 10 anni, da 11 a 13 e da 14 a 15. All'interno delle singole fasce, i piccoli atleti si cimentano nelle stesse specialità dei "colleghi" adulti. Nel 2014: Torneo di qualificazione CENTRO NORD: San Polo d'Enza Torneo di qualificazione CENTRO SUD: Cerreto Guidi Giochi Giovanili: Carovigno Tenzone Argentea: Lugo Tenzone Aurea: Lecce

I Campionati Nazionali: città ospitanti[5][modifica | modifica wikitesto]

Campionato Nazionale Assoluto (prima della divisione)

Campionato Nazionale Categoria A1 - Tenzone Aurea

Campionato Nazionale Categoria A2 - Tenzone Argentea

Torneo Preliminare di qualificazione

La Nazionale F.I.SB.[modifica | modifica wikitesto]

La Federazione ha anche una Nazionale, una selezione di atleti sbandieratori e musici di tutta Italia, che ha già partecipato a numerose manifestazioni di importanza internazionale:

  • Salt Lake City (Usa) febbraio 2002: Cerimonia di Chiusura “XIX Giochi Olimpici Invernali” - Passaggio della Bandiera Olimpica;
  • Salt Lake City (Usa) marzo 2002: Cerimonia di Chiusura “VIII Giochi Paralimpici Invernali”;
  • Toronto, Montreal e Quebec City (Canada) settembre 2002: “Viva Italia” settimana della cultura italiana;
  • Bretten (Germania) settembre 2003: Campionato tedesco sbandieratori;
  • Torino febbraio 2006: Cerimonia d’apertura dei “XX Giochi Olimpici Invernali”;
  • Torino marzo 2006: Cerimonia d’apertura dei “IX Giochi Paralimpici Invernali”;
  • Bologna marzo 2008: "Final Eight Coppa Italia 2008 Volley serie A femminile";
  • Malta ottobre 2008: "Settimana della Lingua Italiana nel mondo" promossa dal Ministero degli Esteri e dall’Ambasciata d’Italia a Malta;
  • Dubai (UAE) marzo 2009: Cerimonia d’apertura “Dubai World Cup”;
  • Pescara 26 giugno 2009: Stadio Adriatico, Cerimonia d’apertura Giochi del Mediterraneo;
  • Donetsk (Ucraina) 29 agosto 2009: Cerimonia d’apertura Stadio “Donbass Arena” - Shakhtar;
  • Dubai (UAE) dicembre 2009: UAE Parade National Day;
  • Torino 8 settembre 2011: Cerimonia d’inaugurazione dello “Juventus Stadium”;
  • Tblisi (Georgia) maggio 2012: Esibizione presso l’Ambasciata italiana;
  • Milano 10 ottobre 2012: “Cerimonia delle bandiere” EXPO2015;
  • Washington, D.C. (U.S.A.) maggio 2013: Esibizione “Open House” presso l’Ambasciata italiana;
  • Siena 3 giugno 2013: Spettacolo “Welcome” direzione artistica Marco Balich;
  • Bologna 22 marzo 2014: Show al concerto di Elisa “L’anima vola Tour”;
  • Roma 20 maggio 2014: Stadio Olimpico “Italia – Brasile” calcio vecchie glorie;
  • Doha (Qatar) 22 dicembre 2014: Cerimonia d’apertura “Supercoppa 2014 – Juventus/Napoli”;
  • Milano 2 giugno 2015: Show “Festa della Repubblica Expo2015” Piazza Italia Albero della Vita;
  • Doha (Qatar) 29 aprile 2016 – Show alla “Qatar Cup Final” (Finalissima campionato di calcio);
  • Baku (Azerbaigian) 19 giugno 2016 – Cerimonia d’apertura “GP Europa” Baku City Circuit Formula 1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia