E-Prix di Zurigo 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da EPrix di Zurigo 2018)
Jump to navigation Jump to search
Svizzera E-Prix di Zurigo 2018
Gara 10 di 12 del campionato di Formula E 2017-2018
Zurich Layout 2018.png
Data 10 giugno 2018
Nome ufficiale 2018 FIA Formula E Julius Bär Zürich E-Prix
Luogo Circuito cittadino di Zurigo
Percorso 2,466 km
Circuito cittadino
Clima Soleggiato
Risultati
Gara
Distanza 39 giri, totale 96,1 km
Pole position Giro più veloce
Nuova Zelanda Mitch Evans Germania André Lotterer
Jaguar Racing in 1:12.811 Techeetah in 1:14.730
(nel giro 36 di 39)
Podio
1. Brasile Lucas Di Grassi
Audi Sport ABT
2. Regno Unito Sam Bird
DS Virgin Racing
3. Belgio Jérôme d'Ambrosio
Dragon Racing

L'E-Prix di Zurigo 2018 è stato l'evento sportivo che ha costituito la decima prova del Campionato di Formula E 2017-2018. Si è svolto sul circuito cittadino di Zurigo, ricavato nel centro della città. Contrariamente alle altre gare, che vengono disputate di sabato, questa si è corsa di domenica per motivi logistici.[1]

Si è trattato di uno storico ritorno alle corse automobilistiche sul suolo svizzero dopo sessantaquattro anni dall'ultima gara[2], ovvero il Gran Premio di Svizzera 1954 di Formula 1, tenutosi sul Circuito di Bremgarten. L'anno successivo infatti, a seguito del disastro di Le Mans 1955 in cui morirono 84 persone, il governo elvetico decise di vietare qualsiasi competizione motoristica sul suo territorio. La gara è stata vinta da Lucas Di Grassi alla prima vittoria stagionale, dopo la pole position di Mitch Evans, prima pole del neozelandese nella categoria.[3]

Prima dell'evento[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[3][modifica | modifica wikitesto]

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Pos. N. Pilota Squadra Qualifica Gap SuperPole Gap Griglia
1 20 Nuova Zelanda Mitch Evans Panasonic Jaguar Racing 1:12.594 +0.312 1:12.811 1
2 18 Germania André Lotterer Techeetah 1:12.312 1:12.948 +0.137 2
3 2 Regno Unito Sam Bird DS Virgin Racing 1:12.981 +0.387 1:13.022 +0.211 3
4 7 Belgio Jérôme d'Ambrosio Dragon Racing 1:12.857 +0.263 1:13.096 +0.285 4
5 6 Argentina José María López Dragon Racing 1:12.877 +0.283 1:13.927 +1.116 8[4]
6 1 Brasile Lucas di Grassi Audi Sport ABT 1:13.042 +0.448 5
7 9 Svizzera Sébastien Buemi Renault-e.dams 1:13.061 +0.467 6
8 8 Francia Nicolas Prost Renault-e.dams 1:13.084 +0.490 7
9 66 Germania Daniel Abt Audi Sport ABT 1:13.107 +0.513 9
10 19 Svezia Felix Rosenqvist Mahindra Racing 1:13.214 +0.620 10
11 3 Brasile Nelson Piquet Jr. Panasonic Jaguar Racing 1:13.380 +0.786 11
12 36 Regno Unito Alex Lynn DS Virgin Racing 1:13.393 +0.799 15[5]
13 23 Germania Nick Heidfeld Mahindra Racing 1:13.405 +0.811 12
14 4 Svizzera Edoardo Mortara Venturi Grand Prix 1:13.413 +0.819 13
15 28 Portogallo António Félix da Costa Andretti 1:13.422 +0.828 14
16 27 Francia Stéphane Sarrazin Andretti 1:13.500 +0.906 16
17 25 Francia Jean-Éric Vergne Techeetah 1:13.524 +0.930 17
18 5 Germania Maro Engel Venturi Grand Prix 1:13.541 +0.947 18
19 68 Italia Luca Filippi NIO 1:14.067 +1.473 19
20 16 Regno Unito Oliver Turvey NIO 1:14.139 +1.545 20

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Pos. N. Pilota Squadra Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 1 Brasile Lucas di Grassi Audi Sport ABT 39 51:19.811 5 25
2 2 Regno Unito Sam Bird DS Virgin Racing 39 +7.542 3 18
3 7 Belgio Jérôme d'Ambrosio Dragon Racing 39 +16.822 4 15
4 18 Germania André Lotterer Techeetah 39 +20.295 2 13[6]
5 9 Svizzera Sébastien Buemi Renault-e.Dams 39 +26.692 6 10
6 23 Germania Nick Heidfeld Mahindra 39 +28.059 12 8
7 20 Nuova Zelanda Mitch Evans Jaguar 39 +30.631 1 9[7]
8 28 Portogallo António Félix da Costa Andretti 39 +31.301 14 4
9 16 Regno Unito Oliver Turvey NIO 39 +32.180 20 2
10 25 Francia Jean-Éric Vergne Techeetah 39 +32.833 17 1
11 5 Germania Maro Engel Venturi 39 +34.604 18
12 6 Argentina José María López Dragon Racing 39 +35.206 8
13 66 Germania Daniel Abt Audi Sport ABT 39 +46.222 9
14 27 Francia Stéphane Sarrazin Andretti 39 +1:09.505 16
15 19 Svezia Felix Rosenqvist Mahindra 38 +1 giro 10
16 36 Regno Unito Alex Lynn DS Virgin Racing 38 +1 giro 15
Rit 8 Francia Nico Prost Renault-e.Dams 31 Freni 7
Rit 68 Italia Luca Filippi NIO 20 Freni 19
Rit 3 Brasile Nelson Piquet Jr. Jaguar 20 Elettrico 11
Rit 4 Svizzera Edoardo Mortara Venturi 6 Sospensione 13

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica Piloti

+/– Pos Pilota Punti
1rightarrow blue.svg 1 Francia Jean-Éric Vergne 163
1rightarrow blue.svg 2 Regno Unito Sam Bird 140 (–23)
1uparrow green.svg 3 3 Brasile Lucas Di Grassi 101 (–62)
1uparrow green.svg 1 4 Svizzera Sébastien Buemi 92 (–71)
1downarrow red.svg 2 5 Svezia Felix Rosenqvist 86 (–77)

Classifica Squadre

+/– Pos Squadra Punti
1rightarrow blue.svg 1 Cina Techeetah 219
1rightarrow blue.svg 2 Germania Audi Sport ABT 186 (–33)
1rightarrow blue.svg 3 Regno Unito DS Virgin Racing 157 (–62)
1rightarrow blue.svg 4 India Mahindra 116 (–103)
1rightarrow blue.svg 5 Regno Unito Jaguar 105 (–114)

Altre gare[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficializzato il layout del tracciato per l’ePrix di Zurigo!, su it.motorsport.com, 8 gennaio 2018. URL consultato il 12 giugno 2018.
  2. ^ Ufficiale: l’ePrix di Zurigo rompe un tabù lungo 64 anni!, su it.motorsport.com, 21 settembre 2017. URL consultato il 12 giugno 2018.
  3. ^ a b R10 10 Jun 2018 Zurich, CH E-Prix Race Results, 10 giugno 2018. URL consultato il 12 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  4. ^ Penalizzato di 3 posizioni per non aver rallentato a sufficienza in regime di bandiere gialle
  5. ^ Penalizzato di 3 posizioni per essersi immesso nella fast lane prima dell'apertura dell'uscita della corsia dei box
  6. ^ 1 punto aggiuntivo per il giro veloce
  7. ^ 3 punti aggiuntivi per la Pole position

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo