Città delle Filippine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una città (lun(g)sod, o s(i)yudad, in Filippino) è un livello governativo delle Filippine. Le città sono allo stesso livello gerarchico dei comuni (municipalità), ma il Codice di governo locale varato nel 1991, assegna alle città un trattamento speciale che si traduce in una fetta più grande sul totale degli stanziamenti interni previsti (IRA) che sono parte del budget delle amministrazioni locali. Le città, come i comuni, sono composti da baranggay e sono governati da membri eletti quali il Sindaco, a capo dell'esecutivo locale, e il Vice-Sindaco, così come i consiglieri e tutti i funzionari specifici che fanno capo ai differenti uffici sottoposti.

Sono diverse le città il cui governo non dipende dalla provincia nella quale sono inserite e questo grazie ad uno specifico decreto del Parlamento filippino che con questo proposito ha istituito lo status di "città privilegiate" (chartered cities). Queste, tra le quali vi sono Dabaw, Valenzuela, San Jose del Monte e Zamboanga, hanno i loro rappresentanti in Parlamento. Una parte di queste città privilegiate sono classificate come "Città altamente urbanizzate" (Highly Urbanized Cities o HUC). Tra queste Manila, Quezon e Davao. Ci sono poi città che sono parte della provincia in cui insistono e dipendono dal governo di questa. Non hanno rappresentanti autonomi in Parlamento ma in un caso, Ormoc nella Provincia di Leyte, hanno comunque una forma di autonomia. Tra queste ci sono le città di Tarlac nella provincia omonima, Palayan, nella Provincia di Nueva Ecija e Pagadian nello Zamboanga del Sur.

Nelle Filippine ci sono due aree metropolitane: Metro Manila e Metro Cebu. L'agglomerato urbano di Manila si compone della città di Manila più 16 vicine città e comuni. L'area metropolitana di Cebu nella provincia di Cebu è composta dalla capitale più 12 città e comuni collegati.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Città[modifica | modifica sorgente]

[1] Città altamente urbanizzate (Highly Urbanized Cities o HUC) - Sono città con almeno 200.000 abitanti, secondo quanto certificato dall'ufficio nazionale di statistiche, e con un prodotto lordo nell'anno precedente di almeno 50 milioni di pesos (P50.000.000,00) rivalutati sulla base della cifra fissata nel 1991, secondo quanto certificato dalle tesorerie cittadine.

Città privilegiate (Chartered Cities) - Sono città istituite con decreto parlamentare; possono avere un governo indipendente con Sindaco a capo dell'esecutivo, un Vice-Sindaco, un Consiglio Cittadino e un distretto elettorale proprio ogni 250.000 abitanti, una propria Polizia, uno stemma comune e il potere di disporre autonomamente di tutti i problemi che interessano direttamente la città, possibilità di espropriare per fini pubblici e tutta una serie di altre concessioni particolari che la legge permette per agevolare l'amministrazione locale.

Città componenti indipendenti (Independent Component Cities) - Città che non eleggono rappresentanti per gli organismi provinciali, rendendole così di fatto indipendenti dalle stesse.

Città componenti (Component Cities) - Città che non rispondono ai requisiti sopra esposti e che quindi sono da considerarsi componenti la provincia nella quale sono situate geograficamente. Se una città componente è al confine fra due province si considera appartenere alla provincia della quale è stata in precedenza una municipalità.

Classificazione sulla base della produttività[modifica | modifica sorgente]

Un'altra classificazione delle città riguarda il prodotto medio annuale basato sui dati degli ultimi tre anni.[2]

  • 1ª classe - 300 milioni di pesos o più
  • 2ª classe - da 240 milioni di pesos a 300 milioni
  • 3ª classe - da 180 milioni di pesos a 240 milioni
  • 4ª classe - da 120 milioni di pesos a 180 milioni
  • 5ª classe - da 60 milioni di pesos a 120 milioni
  • 6ª classe - meno di 60 milioni di pesos

Lega delle Città delle Filippine (LCP)[modifica | modifica sorgente]

La Lega delle Città delle Filippine (LCP) è una organizzazione non-profit e non un'agenzia governativa. È formata da 136 città ed è stata fondata nel 1988. Lo scopo è quello di coordinare gli sforzi per potenziare le amministrazioni locali e la loro autonomia e affrontare problemi come la salvaguardia dell'ambiente e far progredire i lavori pubblici.

Città ordinate per provincia[modifica | modifica sorgente]

Nel dicembre 2007 si contavano 136 città nelle Filippine.

Si noti che come una cittadina raggiunge il rango di città il nome "City" viene apposto a seguire quello avuto sino a quel momento. Di seguito sono elencate con il loro nome "storico". Tra parentesi vengono specificati gli status delle varie città (quelle per le quali non è specificato niente sono semplicemente Città componenti):

  • (HUC): Città altamente urbanizzate
  • (Ch): Città privilegiate
  • (IC): Città componenti indipendenti

Metro Manila

Agusan del Norte

Agusan del Sur

Albay

Basilan

Bataan

Batangas

Benguet

Bohol

Bukidnon

Bulacan

Cagayan

Camarines Sur

Capiz

Cavite

Cebu

Cotabato

Davao del Norte

Davao del Sur

Davao Oriental

Eastern Samar

Ilocos Norte

Ilocos Sur

Iloilo

Isabela

La Union

Kalinga

Laguna

Lanao del Norte

Lanao del Sur

Leyte

Maguindanao

Masbate

Misamis Occidental

Misamis Oriental

Negros Occidental

Negros Oriental

Nueva Ecija

Oriental Mindoro

Palawan

Pampanga

Pangasinan

Quezon

Rizal

Samar

Sorsogon

South Cotabato

Southern Leyte

Sultan Kudarat

Surigao del Norte

Surigao del Sur

Tarlac

Zambales

Zamboanga del Norte

Zamboanga del Sur

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ National Statistical Coordination Board
  2. ^ NSCB - ActiveStats - PSGC Interactive - Concepts and Definitions - Income Classification

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Filippine Portale Filippine: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Filippine