Central Cheetahs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Central Cheetahs
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Cheetahs Rugby logo.svg
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Colori 600px Orange HEX-FE7352 one strip White Black inclined.svg Arancione · bianco
Simboli Ghepardo
Dati societari
Area Free State
Capo Settentrionale
Paese Sudafrica Sudafrica
Sede Att Horak Avenue
Bloemfontein, Free State
Federazione Flag of South Africa.svg  Sudafrica
Campionato United Rugby Championship
Fondazione 2005
Sponsor tecnico Canterbury of New Zealand
Presidente Sudafrica Harold Verster
Allenatore Sudafrica Hawies Fourie
Palmarès
Stadio
Free State Stadium1.jpg
Free State Stadium
Kings Way
Bloemfontein
(46 000 posti)

Central Cheetahs è una franchise sudafricana professionistica di rugby a 15 che milita nel Pro14. Istituita nel 2005 come propaggine professionistica delle province del Free State e del Capo Settentrionale, la squadra vanta come miglior risultato la qualificazione ai preliminari dei play-off del Super Rugby 2013.

La squadra è nota anche come Toyota Cheetahs per via dell'accordo di sponsorizzazione con la casa automobilistica giapponese Toyota. Disputa gli incontri interni al Free State Stadium di Bloemfontein, impianto capace di circa 46 000 spettatori.

La franchise, al 2016, mutuava numerosi giocatori dalle formazioni provinciali di Free State e Griquas (Capo Settentrionale), formazioni provinciali che disputano la Currie Cup, e dalle altre squadre del territorio della provincia. L'allenatore era l'ex giocatore internazionale Franco Smith, alla sua prima stagione nella franchise.

In seguito alla decisione dell'aprile 2017 da parte del SANZAAR di ridurre da 18 a 15 le squadre che partecipano al Super Rugby,[1] nel luglio successivo è stato annunciato che una delle tre squadre escluse sono i Cheetahs,[2] che terminano così l'esperienza nel torneo dopo 12 stagioni. Il 1º agosto 2017 viene ufficializzata l'ammissione dei Cheetahs al Pro14.[3] Il 17 luglio Franco Smith era diventato direttore tecnico al posto di Rory Duncan, che lo sostituisce come nuovo allenatore.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dei Cheetahs
  • 2006 · Costituita la franchigia dei Cheetahs
  • 2006 · 10º Super 14
  • 2007 · 11º Super 14
  • 2008 · 13º Super 14
  • 2009 · 14º Super 14
  • 2010 · 11º Super 14
  • 2011 · 4º ZAF Conference Super Rugby
  • 2012 · 4º ZAF Conference Super Rugby
  • 2013 · 2º ZAF Conference Super Rugby
    (sconfitta nei preliminari)
  • 2014 · 5º ZAF Conference Super Rugby
  • 2015 · 5º ZAF Conference Super Rugby
  • 2016 · 3º Africa 1 Conference Super Rugby
  • 2017 · 2º Africa 1 Conference Super Rugby
  • 2017 · Escluso dal Super Rugby e partecipa al Pro14
  • 2017-18 · 3º Conference A
    (sconfitta nei preliminari)
  • 2018-19 · 6º Conference A
  • 2019-20 · Conference A

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori

Rosa stagione 2019-2020[modifica | modifica wikitesto]

Avanti
PL Namibia  Aranos Coetzee
PL Sudafrica  Luan de Bruin
PL Sudafrica  Erich de Jager
PL Sudafrica  Neethling Fouche
PL Sudafrica  Gunther Janse van Vuuren
PL Sudafrica  Charles Marais
PL Sudafrica  Khwezi Mona
PL Sudafrica  Ox Nche
PL Sudafrica  Boan Venter
TL Sudafrica  Wilmar Arnoldi
TL Sudafrica  Joseph Dweba
TL Sudafrica  Reinach Venter
SL Sudafrica  Justin Basson
SL Sudafrica  JP du Preez
SL Sudafrica  Sintu Manjezi
SL Sudafrica  Walt Steenkamp
FL Sudafrica  Sias Koen
FL Sudafrica  Chris Massyn
FL Sudafrica  Oupa Mohoje
FL Sudafrica  Gerhard Olivier
FL Sudafrica  Junior Pokomela
FL Sudafrica  Marnus van der Merwe
N8 Sudafrica  Aidon Davis
N8 Sudafrica  Henco Venter
N8 Sudafrica  Jasper Wiese
Tre quarti
MM Sudafrica  Dian Badenhorst
MM Stati Uniti  Ruben de Haas
MM Sudafrica  Rewan Kruger
MM Sudafrica  Tian Meyer
MM Sudafrica  Ruan Pienaar
MA Sudafrica  Louis Fouche
MA Sudafrica  Tian Schoeman
MA Sudafrica  George Whitehead
CE Sudafrica  Carel-Jan Coetzee
CE Sudafrica  Benhard Janse van Rensburg
CE Sudafrica  Chris Smit
CE Sudafrica  Dries Swanepoel
TQ Sudafrica  Craig Barry
TQ Sudafrica  Rabz Sibahle Maxwane
TQ Sudafrica  Duncan Saal
TQ Sudafrica  William Small-Smith
TQ Sudafrica  Anthony Volmink
ES Sudafrica  Clayton Blommetjies
ES Sudafrica  Adriaan Carelse
ES Sudafrica  Malcolm Jaer
ES Zimbabwe  Tapiwa Mafura
ES Sudafrica  Rhyno Smith
Staff tecnico
Allenatore: Sudafrica  Hawies Fourie
Ass. allenatore: Italia  Cornelius van Zyl
Sudafrica  Melusi Mthethwa
All. difesa: Sudafrica  Charl Strydom
Destrezza: Sudafrica  Albert Keuris
Team manager: Sudafrica  Ashwell Rafferty


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) About Super Rugby - History, su sanzarrugby.com. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Cheetahs, Kings axed from Super Rugby, su telegraph.co.uk. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Pro12 expanded to Pro14 as Cheetahs and Kings head north to join ambitious league, su telegraph.co.uk. URL consultato il 25 dicembre 2017.
  4. ^ (EN) Major coaching reshuffle for Cheetahs, su sport24.co.za. URL consultato il 25 dicembre 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby