Franco Smith

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Franco Smith
Dati biografici
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 183 cm
Peso 90 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano d'apertura
Ritirato 2005
Carriera
Attività provinciale
1996Griquas
1997F.S. Cheetahs
1998Griquas
Attività di club¹
1999-2000Newport27 (38)
2001-2002Bologna6 (10)
2002-2005Benetton60 (55)
Attività in franchise
1999Bulls
Attività da giocatore internazionale
1997-1999Sudafrica Sudafrica9 (23)
Attività da allenatore
2005-2007F.S. CheetahsAll. 2ª
2007-2013Benetton
2015F.S. Cheetahs
2015CheetahsAll. 2ª
2016-2019Cheetahs
2019-2021Italia Italia

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2021

Petrus François "Franco" Smith (Lichtenburg, 29 luglio 1972) è un dirigente sportivo, allenatore di rugby a 15 ed ex rugbista a 15 sudafricano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mediano d'apertura nato a Lichtenburg (Provincia del Nordovest), mosse i primi passi rugbistici nella scuola superiore Sand du Plessis; rappresentò i F.S. Cheetahs (Stato Libero) dapprima nella Currie Cup poi, a livello di franchigia, nel Super 14; passato in seguito ai Griquas (Provincia del Capo Settentrionale) e successivamente ai Golden Lions di Pretoria, rappresentò questi ultimi (i Bulls) a livello di franchigia ancora nel Super 14.

Trasferitosi in Europa disputò una stagione in Galles nel Newport; trascorse quindi gli ultimi tre anni di carriera agonistica al Benetton agli ordini del tecnico neozelandese Craig Green, con il quale vinse due campionati italiani consecutivi, nel 2003 e nel 2004.

Disputò 9 incontri con la maglia del Sudafrica, quattro dei quali in due edizioni del Tri Nations, tra il 1997 e il 1999, con 23 punti totali (2 mete, altrettante trasformazioni e 3 calci piazzati).

Terminata l'attività di giocatore nel 2005, tornò in Sudafrica per assumere l'incarico di allenatore in seconda della squadra dei Cheetahs impegnata nel Super 14.

Nel 2007, quando Craig Green lasciò l'incarico di allenatore del Benetton, divenne tecnico della società trevigiana[1]: il 5 dicembre 2013 la società ha comunicato l'interruzione consensuale del rapporto[2].

Ingaggiato dapprima come allenatore dei tre quarti nello staff tecnico dell'Italia diretto da Conor O'Shea a partire dal gennaio 2020[3], ha ricevuto la promozione a commissario tecnico ad interim per il Sei Nazioni a seguito delle dimissioni di O'Shea dopo la Coppa del Mondo 2019[4]. Ha ricoperto tale incarico sino al maggio 2021, quando la gestione della nazionale è passata al neozelandese Kieran Crowley; Smith è stato così incaricato della direzione del rugby d'alto livello della FIR.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franco Smith nuovo capo allenatore del Benetton Rugby, in BenettonRugby.it, 20 maggio 2007. URL consultato il 1º dicembre 2008.
  2. ^ Comunicato Benetton Rugby
  3. ^ Andrea Buongiovanni, Ora è ufficiale: Franco Smith nello staff dell’Italia dal 1º gennaio 2020, in la Gazzetta dello Sport, 19 luglio 2019. URL consultato il 23 novembre 2019.
  4. ^ Rugby: Smith capo allenatore Italia per il 6 Nazioni, in ANSA, 21 novembre 2019. URL consultato il 23 novembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]