Tommaso Fattori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tommaso Fattori
Tommaso Fattori.jpg
Fattori in una foto degli anni cinquanta
Dati biografici
Paese bandiera Italia
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Pilone
Ritirato 1940
Carriera
Attività di club¹
1929-35 S.S. Lazio
1935-40 Rugby Roma
Attività da giocatore internazionale
1936-40 Italia Italia 10 (0)
Attività da allenatore
1946-60 L’Aquila
1947-48 Italia Italia

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 6 febbraio 2012

Tommaso Fattori (Foligno, 25 gennaio 1909L'Aquila, 6 giugno 1960) è stato un rugbista a 15 e allenatore di rugby a 15 italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Rugbista[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima esperienza nel rugby risale al 1929, nelle file della S.S. Lazio Rugby. Passò poi al Rugby Roma, con il quale vinse i campionati 1934-1935 e 1936-1937.

Disputò 10 partite con la maglia della Nazionale italiana.

Venne spesso chiesto "in prestito" dall'Amatori Milano per disputare partite internazionali.

Allenatore e dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera di allenatore con un'esperienza a Palermo nel 1935.

Conclusa definitivamente la carriera da giocatore, si trasferì all'Aquila dove guidò la squadra locale, militante nel campionato federale della GIL e con cui raggiunse risultati interessanti.

Nel 1946, sempre all'Aquila, dalle ceneri del precedente sodalizio, fece nascere la Polisportiva L'Aquila Rugby. In soli quattro anni riuscì a portare la compagine neroverde nella massima serie, a conquistare due campionati nazionali giovanili e, nel 1959, persino a disputare una finale di serie A.

Tra il 1947 ed il 1948 venne inoltre chiamato nella commissione tecnica della Nazionale.

Una morte prematura gli impedì di vedere i successi che continuarono ad arrivare, frutto del suo lavoro.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Terzo del Campionato Europeo delle Nazioni in 1936 a Berlino.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1936 vinse il concorso per "Giocatore scelto" (il titolo era riservato agli avanti). Lo stadio comunale aquilano è intitolato a lui.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]