Campionati mondiali di bob 2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionati mondiali di bob 2009
Bauhaus FIBT Bob & Skeleton World Championships Lake Placid
Competizione Campionati mondiali di bob
Sport Bobsleigh pictogram.svg Bob
Edizione LVI
Organizzatore FIBT
Date 20 febbraio - 1º marzo 2009
Luogo Stati Uniti Lake Placid
Discipline 4
Impianto/i Mt. Van Hoevenberg Olympic Bobsled Run
Vincitori
a due u. Svizzera I. Rüegg, C. Grand
a due d. Regno Unito N. Minichiello, G. Cooke
a quattro Stati Uniti S. Holcomb, J. Olsen, S. Mesler, C. Tomasevicz
Squadre Germania Germania
Medagliere
Nazione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Tot.
Germania Germania 1 2 1 4
Stati Uniti Stati Uniti 1 1 2 4
Svizzera Svizzera 1 1 0 2
Statistiche
Miglior medagliato Germania T. Florschütz
Svizzera I. Rüegg
Svizzera C. Grand

(1 - 1 - 0)

File BobsleighrunLP.JPG
Veduta della pista di Lake Placid
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Altenberg 2008 Schönau am Königssee 2011 Right arrow.svg

I Campionati mondiali di bob 2009, cinquantaseiesima edizione della manifestazione organizzata dalla Federazione Internazionale di Bob e Skeleton, si sono disputati dal 20 febbraio al 1º marzo 2009 a Lake Placid, negli Stati Uniti, sulla pista olimpica del Mt. Van Hoevenberg, il tracciato sul quale si svolsero le competizioni del bob e dello slittino ai Giochi di Lake Placid 1980, di Lake Placid 1932 (solo nel bob e su una versione differente della pista) e le rassegne iridate maschili del 1949, del 1961, del 1969, del 1973, del 1978, del 1983 e del 2003. La località ha ospitato le competizioni iridate per l'ottava volta nel bob a due e nel bob a quattro uomini e per la prima in assoluto nel bob a due donne e nella prova a squadre.

L'edizione ha visto quattro nazioni diverse a conquista le quattro medaglie d'oro disponibili e a spuntarla è stata la Germania, di misura sugli Stati Uniti e sulla Svizzera. I titoli sono stati vinti nel bob a due uomini dal pilota elvetico Ivo Rüegg con il suo frenatore Cédric Grand, entrambi già oro mondiale nel bob a quattro a Sankt Morit 2007, nella gara femminile dal team britannico condotto da Nicola Minichiello, insieme alla frenatrice Gillian Cooke mentre la prova del bob a quattro ha visto il successo dell'equipaggio di casa guidato da Steven Holcomb, insieme ai compagni Justin Olsen, Steve Mesler e Curtis Tomasevicz. Anche questa edizione dei mondiali, come ormai da prassi iniziata nella rassegna di Schönau am Königssee 2004, si è svolta contestualmente a quella di skeleton e proprio insieme agli atleti di quest'ultima disciplina è stato assegnato il titolo nella prova a squadre che ha visto trionfare la squadra tedesca formata dalle coppie Sandra Kiriasis/Patricia Polifka e Thomas Florschütz/Andreas Barucha e dagli skeletonisti Marion Trott e Frank Rommel.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Bob a due uomini[modifica | modifica wikitesto]

La gara si è svolta il 21 e il 22 febbraio nell'arco di quattro manches ed hanno preso parte alla competizione 32 compagini in rappresentanza di 18 differenti nazioni. Campioni uscenti erano i tedeschi André Lange/Kevin Kuske, giunti quinti al traguardo, il titolo pertanto è stato conquistato dall'equipaggio elvetico composto da Ivo Rüegg (già argento nel bob a due a Sankt Moritz 2007) e Cédric Grand, davanti alla coppia tedesca formata da Thomas Florschütz (che bissa l'argento conquistato nell'edizione precedente) e Marc Kühne e a quella statunitense costituita da Steven Holcomb e Curtis Tomasevicz, alla loro prima medaglia in assoluto ai mondiali[1].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Ivo Rüegg
Cédric Grand
Svizzera Svizzera II 3:42.20
Silver medal icon.svg Thomas Florschütz
Marc Kühne
Germania Germania I 3:42.42 +0.22
Bronze medal icon.svg Steven Holcomb
Curtis Tomasevicz
Stati Uniti Stati Uniti II 3:42.60 +0.40
4 Aleksandr Zubkov
Aleksej Voevoda
Russia Russia I 3:42.74 +0.54
5 André Lange
Kevin Kuske
Germania Germania II 3:43.12 +0.92
6 Pierre Lueders
David Bissett
Canada Canada I 3:43.52 +1.32
7 Lyndon Rush
Lascelles Brown
Canada Canada II 3:43.65 +1.45
8 Dmitrij Abramovič
Sergej Prudnikov
Russia Russia II 3:43.91 +1.71
9 Karl Angerer
Gregor Bermbach
Germania Germania III 3:44.17 +1.97
10 Daniel Schmid
Roman Handschin
Svizzera Svizzera III 3:44.30 +2.10

Bob a due donne[modifica | modifica wikitesto]

La gara si è svolta il 20 e il 21 febbraio nell'arco di quattro manches ed hanno preso parte alla competizione 20 compagini in rappresentanza di 12 differenti nazioni. Campione uscente era l'equipaggio tedesco composto da Sandra Kiriasis (giunta settima al traguardo con Patricia Polifka) e Romy Logsch (assente in questa competizione). Il titolo 2009 è stato pertanto vinto dalle britanniche Nicole Minichiello (che fu argento a Calgary 2005) assieme alla frenatrice Gillian Cooke, prima medaglia iridata per lei, che hanno preceduto le avversarie statunitensi Shauna Rohbock (bronzo a Calgary 2005 e a Sankt Moritz 2007) ed Elana Meyers e le tedesche Cathleen Martini e Janine Tischer, entrambe già argento sia a Sankt Moritz 2007 che ad Altenberg 2008[2].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Nicola Minichiello
Gillian Cooke
Regno Unito Regno Unito I 3:48.22
Silver medal icon.svg Shauna Rohbock
Elana Meyers
Stati Uniti Stati Uniti I 3:48.60 +0.38
Bronze medal icon.svg Cathleen Martini
Janine Tischer
Germania Germania II 3:48.84 +0.62
4 Helen Upperton
Jennifer Ciochetti
Canada Canada I 3:48.93 +0.71
5 Kaillie Humphries
Heather Moyse
Canada Canada II 3:48.97 +0.75
6 Erin Pac
Michelle Rzepka
Stati Uniti Stati Uniti II 3:49.00 +0.78
7 Sandra Kiriasis
Patricia Polifka
Germania Germania I 3:49.19 +0.97
8 Sabina Hafner
Anne Dietrich
Svizzera Svizzera I 3:49.21 +0.99
9 Claudia Schramm
Nicole Herschmann
Germania Germania III 3:49.90 +1.68
10 Bree Schaaf
Emily Azevedo
Stati Uniti Stati Uniti III 3:50.19 +1.97

Bob a quattro[modifica | modifica wikitesto]

La gara si è svolta il 28 febbraio e il 1º marzo nell'arco di quattro manches ed hanno preso parte alla competizione 24 compagini in rappresentanza di 16 differenti nazioni. Campione olimpico e mondiale in carica era il quartetto tedesco composto da André Lange, René Hoppe, Marc Kühne e Martin Putze, giunto secondo in questa occasione ma con Alexander Rödiger e Kevin Kuske al posto di Hoppe e Kühne.
Il titolo è stato conquistato dalla formazione di casa guidata da Steven Holcomb con i frenatori Justin Olsen, Steve Mesler e Curtis Tomasevicz, a 50 anni dall'ultimo alloro iridato conquistato da un equipaggio americano; terzi furono i lettoni Jānis Miņins, Daumants Dreiškens, Oskars Melbārdis e Intars Dambis i quali regalarono al loro paese la prima medaglia iridata in assoluto ai mondiali[3].

Pos. Atleti Nazione Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Steven Holcomb
Justin Olsen
Steve Mesler
Curtis Tomasevicz
Stati Uniti Stati Uniti I 3:36.61
Silver medal icon.svg André Lange
Alexander Rödiger
Kevin Kuske
Martin Putze
Germania Germania II 3:37.58 +0.97
Bronze medal icon.svg Jānis Miņins
Daumants Dreiškens
Oskars Melbārdis
Intars Dambis
Lettonia Lettonia I 3:37.61 +1.00
4 Aleksandr Zubkov
Roman Orešnikov
Dmitrij Trunenkov
Dmitrij Stëpuškin
Russia Russia I 3:38.05 +1.44
5 Dmitrij Abramovič
Filipp Egorov
Aleksej Selivërstov
Pëtr Moiseev
Russia Russia II 3:38.33 +1.72
6 Ivo Rüegg
Roman Handschin
Thomas Lamparter
Cédric Grand
Svizzera Svizzera I 3:38.39 +1.78
7 Edwin van Calker
Arno Klaasen
Sybren Jansma
Timothy Beck
Paesi Bassi Paesi Bassi I 3:39.02 +2.41
8 Wolfgang Stampfer
Jürgen Mayer
Gerhard Köhler
Jürgen Loacker
Austria Austria I 3:39.08 +2.47
9 Todd Hays
T.J. Burns
Alex Sprague
Bill Schuffenhauer
Stati Uniti Stati Uniti II 3:39.12 +2.51
10 Pierre Lueders
Ken Kotyk
David Bissett
Justin Kripps
Canada Canada I 3:39.53 +2.92

Gara a squadre[modifica | modifica wikitesto]

La gara si è svolta il 22 febbraio ed ogni squadra nazionale ha potuto prendere parte alla competizione con due formazioni; nello specifico la prova ha visto la partenza di uno skeletonista, di un equipaggio del bob a due femminile, di una skeletonista e di un equipaggio del bob a due maschile per ognuna delle 8 formazioni, che hanno gareggiato ciascuno in una singola manche; la somma totale dei tempi così ottenuti ha laureato campione la squadra tedesca di Frank Rommel, Sandra Kiriasis, Patricia Polifka, Marion Trott, Thomas Florschütz e Andreas Barucha davanti alla compagine elvetica composta da Gregor Stähli, Sabina Hafner, Annegret Dietrich, Maya Pedersen, Ivo Rüegg e Cédric Grand ed a quella statunitense formata da Eric Bernotas, Shauna Rohbock, Valerie Fleming, Katie Uhlaender, Steven Holcomb e Justin Olsen[4].

Pos. Squadra Atleti Tempo Distacco
Gold medal icon.svg Germania Germania I Frank Rommel
Sandra Kiriasis / Patricia Polifka
Marion Trott
Thomas Florschütz / Andreas Barucha
3:45.41
Silver medal icon.svg Svizzera Svizzera I Gregor Stähli
Sabina Hafner / Annegret Dietrich
Maya Pedersen
Ivo Rüegg / Cédric Grand
3:45.65 +0.24
Bronze medal icon.svg Stati Uniti Stati Uniti I Eric Bernotas
Shauna Rohbock / Valerie Fleming
Katie Uhlaender
Steven Holcomb / Justin Olsen
3:45.66 +0.25
4 Canada Canada I Jeff Pain
Helen Upperton / Amanda Moreley
Mellisa Hollingsworth
Lyndon Rush / Chris Le Bihan
3:45.76 +0.35
5 Regno Unito Regno Unito I Anthony Sawyer
Nicola Minichiello / Jackie Gunn
Amy Williams
John James Jackson / Henry Nwume
3:46.03 +0.62
6 Stati Uniti Stati Uniti II Matthew Antoine
Erin Pac / Michelle Rzepka
Noelle Pikus-Pace
Todd Hays / T. J. Burns
3:46.20 +0.79
7 Germania Germania II Florian Grassl
Cathleen Martini / Christin Senkel
Anja Huber
Karl Angerer / Thomas Pöge
3:46.32 +0.91
8 Russia Russia I Sergej Čudinov
Viktorija Tokovaja / Elena Doronina
Svetlana Trunova
Evgenij Popov / Aleksej Andrjunin
3:49.27 +3.86

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 Germania Germania 1 2 1 4
2 Stati Uniti Stati Uniti 1 1 2 4
3 Svizzera Svizzera 1 1 0 2
4 Regno Unito Regno Unito 1 0 0 1
5 Lettonia Lettonia 0 0 1 1
Totale 4 4 4 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali