Katie Uhlaender

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Katie Uhlaender
Katie Uhlaender LP World Cup 2017 (1 of 1).jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 160 cm
Peso 64 kg
Skeleton Skeleton pictogram.svg
Palmarès
Mondiali 2 1 3
Mondiali juniores 0 1 0
Campionati statunitensi 4 1 0
Coppa del Mondo 2 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 17 febbraio 2018

Katie Uhlaender (Vail, 17 luglio 1984) è una skeletonista statunitense, campionessa mondiale nel singolo e nella gara a squadre a Lake Placid 2012 e vincitrice di due Coppe del Mondo.

È figlia di Ted Uhlaender (1939–2009), giocatore di baseball che ha militato nella MLB.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gareggia dal 2003 per la nazionale statunitense. Si distingue nelle categorie giovanili vincendo la medaglia d'argento ai mondiali juniores nell'edizione di Winterberg 2004.

Debutta in Coppa del Mondo nella stagione 2004/05 (6ª a Winterberg nel singolo), ottiene il suo primo podio l'11 febbraio 2005 a Lake Placid (2ª nel singolo) e la sua prima vittoria il 30 novembre 2006 a Calgary sempre nella gara individuale. Ha trionfato in classifica generale nel 2006/07 e nel 2007/08. Delle undici vittorie di tappa ottenute in carriera ben nove sono state ottenute su piste diverse.

Ha preso parte a quattro edizioni dei giochi olimpici invernali classificandosi sesta a Torino 2006, undicesima a Vancouver 2010, quarta a Soči 2014 e tredicesima a Soči 2014.

Ha partecipato altresì ad otto edizioni dei campionati mondiali vincendo un totale di sei medaglie tra cui due d'oro conquistate sia nel singolo che nella gara a squadre a Lake Placid 2012. Completano il palmarès mondiale un argento (nel singolo ad Altenberg 2008) e due bronzi. Ha vinto inoltre il titolo nazionale per quattro volte tra il 2003 e il 2007.

La parentesi nel sollevamento pesi, l'infortunio e il rientro alle competizioni[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2010 al 2014 la Uhlaender ha partecipato anche a competizioni di sollevamento pesi nella categoria dei 63 kg, fallendo un primo tentativo di qualificazione per dei Giochi di Rio 2016 appena dieci giorni dopo il quarto posto ottenuto nello skeleton a Soči 2014[1]; a seguito di alcuni gravi infortuni alla caviglia e all'anca decise però di abbandonare momentaneamente la nuova attività e fermarsi per quasi due anni, periodo in cui si è dedicata al pieno recupero, praticando anche il ciclismo su pista. Rientra nel giro dello skeleton nel febbraio 2016, in vista dei campionati mondiali di Igls 2016 dove ha concluso al decimo posto sia nella prova individuale che in quella a squadre.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitrice della classifica generale nel 2006/07 e nel 2007/08.
  • 21 podi (tutti nel singolo):
    • 11 vittorie;
    • 6 secondi posti;
    • 4 terzi posti.

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Luogo Paese Disciplina
30 novembre 2006 Calgary Canada Canada singolo
7 dicembre 2006 Park City Stati Uniti Stati Uniti singolo
15 dicembre 2006 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti singolo
13 gennaio 2007 Nagano Giappone Giappone singolo
16 febbraio 2007 Winterberg Germania Germania singolo
14 dicembre 2007 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti singolo
18 gennaio 2008 Cesana Torinese Italia Italia singolo
25 gennaio 2008 Sankt Moritz Svizzera Svizzera singolo
1º febbraio 2008 Schönau am Königssee Germania Germania singolo
16 novembre 2012 Park City Stati Uniti Stati Uniti singolo
15 dicembre 2012 La Plagne Francia Francia singolo

Campionati statunitensi[modifica | modifica wikitesto]

  • 5 medaglie:
    • 4 ori (singolo a Lake Placid 2003[2]); singolo a Lake Placid 2004[2]; singolo a Lake Placid/Park City 2006[2]; singolo a Park City 2007[2]);
    • 1 argento (singolo a Lake Placid 2011[3]).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) UBreckenridge's Uhlaender doesn't qualify for Olympics in weightlifting, su denverpost.com, Digital First Media. URL consultato il 25 febbraio 2016.
  2. ^ a b c d (DE) Katie Uhlaender - CAREER HIGHLIGHTS, su teamusa.org, United States Olympic Committee. URL consultato il 25 febbraio 2016.
  3. ^ (DE) USA BOBSLED AND SKELETON/RESULTS/NATIONAL CHAMPIONSHIPS/SKELETON WOMEN, su teamusa.org, United States Olympic Committee. URL consultato il 25 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]