Francesco Friedrich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Friedrich
2019-01-02 Press Conference at 2018-19 Bobsleigh & Skeleton World Cup Altenberg by Sandro Halank–007.jpg
Friedrich nel 2018
Nazionalità Germania Germania
Altezza 185 cm
Peso 98 kg
Bob Bobsleigh pictogram.svg
Ruolo pilota
Squadra SC Oberbärenburg
Palmarès
Olimpiadi 2 0 0
Mondiali 9 2 0
Europei 4 1 4
Mondiali juniores 3 1 0
Campionati tedeschi 0 1 0
Coppa del Mondo - a due 2 trofei
Coppa del Mondo - a quattro 1 trofeo
Coppa del Mondo - combinata 2 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 marzo 2019

Francesco Friedrich (Pirna, 2 maggio 1990) è un bobbista tedesco, campione olimpico sia nel bob a due che nel bob a quattro a Pyeongchang 2018, impresa riuscita soltanto ad altri cinque piloti nella storia dei Giochi: l'italiano Eugenio Monti, il tedesco occidentale Andreas Ostler, i tedeschi orientali Meinhard Nehmer e Wolfgang Hoppe e il connazionale André Lange. Ha inoltre vinto nove titoli mondiali, di cui cinque consecutivi nella specialità a due (eguagliando il record di Eugenio Monti con cinque titoli iridati consecutivi), due in quella a quattro e altrettanti nella gara a squadre, nonché cinque trofei di Coppa del Mondo, due nella disciplina biposto, una in quella a quattro e due nella combinata.

Ha un fratello maggiore, David[1][2], che ha gareggiato negli equipaggi condotti da Francesco sino al 2012, e una sorella minore, Lucienne[3][4], bobbista a sua volta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dall'atletica leggera, compete nel bob dal 2006 come pilota per la squadra nazionale tedesca. Debuttò in Coppa Europa nel 2009-10 e nell'arco di quattro stagioni vinse due trofei finali nel bob a due (2010-11 e 2011-12), uno nel bob a quattro e uno nella combinata (sempre nel 2011-12). Si distinse nelle categorie giovanili anche a livello mondiale vincendo l'oro nel bob a due e l'argento nel bob a quattro ai mondiali juniores di Park City 2011, del cui equipaggio a quattro faceva parte anche il fratello David, ed entrambi gli ori nell'edizione di Igls 2012.

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Friedrich in allenamento ad Altenberg nel 2018
Friedrich nel 2013

Esordì in Coppa del Mondo nella stagione 2011-12, il 21 gennaio 2012 a Sankt Moritz non riuscendo a terminare la gara di bob a due e giungendo decimo in quella a quattro. Alla fine della stagione del suo esordio ottenne il ventiseiesimo posto finale in classifica generale in entrambe le specialità. Colse il suo primo podio il 9 novembre 2012 alla prima tappa della stagione 2012-13 piazzandosi terzo nel bob a due. Vinse poi la sua prima gara il 5 gennaio 2013 ad Altenberg, nel bob a due con il frenatore Jannis Bäcker e a pari merito con l'equipaggio pilotato dal connazionale Thomas Florschütz.

Tre anni dopo conseguì anche la sua prima affermazione di tappa nel bob a quattro, il 29 novembre 2015 ad Altenberg con Bäcker, Martin Putze e Thorsten Margis. Ha trionfato in classifica generale sia nel bob a due che nella combinata maschile nel 2016-17 e nel 2018-19 ha vinto tutti e tre i trofei, portando a cinque il suo bottino nel massimo circuito mondiale e diventando il primo atleta nella storia della Coppa del Mondo ad aver disputato la "stagione perfetta", ovvero ad aver vinto tutte le gare a disposizione in una disciplina, nell'occasione aggiudicandosi tutte e otto le gare nel bob a due[5].

Giochi Olimpici[modifica | modifica wikitesto]

Friedrich con Jannis Bäcker in gara alle olimpiadi di Soči 2014
Friedrich (a sinistra) con Thorsten Margis, Martin Grothkopp e Candy Bauer, con al collo la medaglia d'oro conquistata a Pyeongchang 2018 nel bob a quattro

Prese parte a due edizioni dei Giochi olimpici invernali: a Soči 2014 si classificò al sesto posto nel bob a due e all'ottavo nella gara a quattro. Quattro anni dopo, a Pyeongchang 2018, vinse la medaglia d'oro sia nella specialità a due con Thorsten Margis che in quella a quattro con Margis, Candy Bauer e Martin Grothkopp; nella gara biposto giunse al traguardo con il medesimo tempo dell'equipaggio canadese pilotato da Justin Kripps e nell'occasione vennero infatti assegnate due medaglie d'oro (non accadeva da Nagano 1998). Nella competizione a quattro precedette invece gli equipaggi pilotati dal sudcoreano Won Yun-jong e dal connazionale Nico Walther, arrivati con lo stesso tempo ed entrambi vincitori della medaglia d'argento.

Con le due medaglie d'oro ottenute in entrambe le discipline a Pyeongchang 2018 Friedrich entrò a far parte del ristretto numero di piloti capaci di ottenere la "doppietta" bob a due-bob a quattro nella medesima rassegna olimpica; l'impresa è infatti riuscita soltanto ad altri cinque piloti nella storia dei Giochi: il tedesco occidentale Andreas Ostler a Oslo 1952, l'italiano Eugenio Monti a Grenoble 1968, i tedeschi orientali Meinhard Nehmer e Wolfgang Hoppe, rispettivamente a Innsbruck 1976 e a a Sarajevo 1984, e il connazionale André Lange a Torino 2006.

Campionati mondiali ed europei[modifica | modifica wikitesto]

Friedrich conta altresì sei partecipazioni ai campionati mondiali e numerose medaglie conquistate. Vinse l'oro nella gara a squadre miste di Königssee 2011 e il 27 gennaio 2013 diventò il più giovane campione del mondo nel bob a due[6] vincendo in coppia con Jannis Bäcker a St. Moritz 2013, edizione nella quale ottenne anche l'argento nella gara a squadre; due anni dopo bissò il titolo al mondiale disputatosi a Winterberg stavolta con Thorsten Margis, fece il tris l'anno successivo a Igls 2016 e il poker a Schönau am Königssee 2017 sempre con Margis; in quella stessa edizione vinse anche il titolo nella specialità a quattro, giungendo al traguardo con il medesimo tempo totalizzato dal connazionale e coetaneo Johannes Lochner. Nell'edizione successiva di Whistler 2019 si ripeté in entrambe le discipline con gli stessi frenatori e con il quinto titolo consecutivo vinto nel bob a due (di cui quattro in coppia con Margis) eguagliò il record detenuto dall'italiano Eugenio Monti, a sua volta vincitore del titolo per cinque volte di seguito dall'edizione di Sankt Moritz 1957 a quella di Lake Placid 1961[7]. I cinque allori iridati conquistati nella specialità biposto lo pongono inoltre al secondo posto di sempre nella graduatoria generale, dietro a Eugenio Monti, primo con sette titoli, e a pari merito con il connazionale Christoph Langen, anch'egli a quota cinque.

Agli europei detiene nove medaglie di cui quattro ori, ottenuti a La Plagne 2015 nel bob a quattro, a Winterberg 2017, a Igls 2018 e a Schönau am Königssee 2019 nel bob a due; completano il suo palmarès continentale un argento e quattro bronzi.

Nonostante la sua carriera costellata di successi in tutte le più importanti competizioni internazionali, non è riuscito a conquistare il titolo nazionale, avendo ottenuto soltanto un argento nel bob a due nel 2015.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Europei[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitore della classifica generale nel bob a due maschile nel 2016/17 e nel 2018/19;
  • Vincitore della classifica generale nel bob a quattro maschile nel 2018/19;
  • Vincitore della classifica generale nella combinata maschile nel 2016/17 e nel 2018/19;
  • 59 podi (36 nel bob a due, 22 nel bob a quattro, 1 nelle gare a squadre):
    • 30 vittorie (22 nel bob a due, 7 nel bob a quattro, 1 nelle gare a squadre);
    • 14 secondi posti (6 nel bob a due e 8 nel bob a quattro);
    • 15 terzi posti (8 nel bob a due e 7 nel bob a quattro).

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Luogo Paese Disciplina
5 gennaio 2013 Altenberg Germania Germania a due
con Jannis Bäcker
19 gennaio 2013 Igls Austria Austria gara a squadre
con Thorsten Margis, Frank Rommel, Sandra Kiriasis, Janine Tischer ed Anja Huber
12 dicembre 2014 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti a due
con Thorsten Margis
31 gennaio 2015 La Plagne Francia Francia a due
con Martin Grothkopp
6 febbraio 2015 Igls Austria Austria a due
con Thorsten Margis
28 novembre 2015 Altenberg Germania Germania a due
con Thorsten Margis
29 novembre 2015 Altenberg Germania Germania a quattro
con Martin Putze, Jannis Bäcker e Thorsten Margis
5 dicembre 2015 Winterberg Germania Germania a due
con Thorsten Margis
6 dicembre 2015 Winterberg Germania Germania a quattro
con Martin Putze, Jannis Bäcker e Thorsten Margis
12 dicembre 2015 Schönau am Königssee Germania Germania a due
con Thorsten Margis
2 dicembre 2016 Whistler Canada Canada a due
con Thorsten Margis
8 gennaio 2017 Altenberg Germania Germania a due
con Martin Grothkopp
14 gennaio 2017 Winterberg Germania Germania a due
con Thorsten Margis
4 febbraio 2017 Igls Austria Austria a due
con Thorsten Margis
18 marzo 2017 Pyeongchang Corea del Sud Corea del Sud a due
con Thorsten Margis
16 dicembre 2017 Igls Austria Austria a due
con Thorsten Margis
20 gennaio 2018 Schönau am Königssee Germania Germania a due
con Thorsten Margis
8 dicembre 2018 Sigulda Lettonia Lettonia a due
con Alexander Schüller
9 dicembre 2018 Sigulda Lettonia Lettonia a due
con Martin Grothkopp
16 dicembre 2018 Winterberg Germania Germania a quattro
con Candy Bauer, Martin Grothkopp e Thorsten Margis
5 gennaio 2019 Altenberg Germania Germania a quattro
con Thorsten Margis
6 gennaio 2019 Altenberg Germania Germania a quattro
con Candy Bauer, Martin Grothkopp e Thorsten Margis
12 gennaio 2019 Schönau am Königssee Germania Germania a quattro
con Martin Grothkopp
19 gennaio 2019 Innsbruck Austria Austria a due
con Thorsten Margis
20 gennaio 2019 Innsbruck Austria Austria a quattro
con Martin Grothkopp, Alexander Schüller e Thorsten Margis
26 gennaio 2019 Sankt Moritz Svizzera Svizzera a due
con Alexander Schüller
27 gennaio 2019 Sankt Moritz Svizzera Svizzera a quattro
con Candy Bauer, Martin Grothkopp e Alexander Schüller
16 febbraio 2019 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti a due
con Thorsten Margis
23 febbraio 2019 Calgary Canada Canada a due
con Thorsten Margis
24 febbraio 2019 Calgary Canada Canada a quattro
con Candy Bauer, Martin Grothkopp e Thorsten Margis

Campionati tedeschi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 medaglia:
    • 1 argento (bob a due a Winterberg 2015[8]).

Circuiti minori[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitore della classifica generale nel bob a due nel 2010/11 e nel 2011/12;
  • Vincitore della classifica generale nel bob a quattro nel 2011/12;
  • Vincitore della classifica generale nella combinata maschile nel 2011/12;
  • 23 podi (16 nel bob a due e 7 nel bob a quattro):
    • 15 vittorie (11 nel bob a due e 4 nel bob a quattro);
    • 7 secondi posti (4 nel bob a due e 3 nel bob a quattro);
    • 1 terzo posto (nel bob a due).

Coppa Nordamericana[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale nel bob a due: 14º nel 2010/11;
  • Miglior piazzamento in classifica generale nel bob a quattro: 10º nel 2010/11;
  • Miglior piazzamento in classifica generale nella combinata maschile: 12º nel 2010/11;
  • 4 podi (2 nel bob a due e 2 nel bob a quattro):
    • 4 secondi posti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Bob-Team Friedrich wirbt für das Zusammenwachsen der Nationen, su bobteam-friedrich.de, 27 settembre 2012.
  2. ^ (EN) David Friedrich, su ibsf.org, IBSF.
  3. ^ (DE) …Rückblick aufs vergangene Weltcup- und DM-Wochenende, su bobteam-friedrich.de, 20 febbraio 2013.
  4. ^ (EN) Lucienne Friedrich, su ibsf.org, IBSF.
  5. ^ (EN) Olympic Champion Francesco Friedrich achieves the perfect World Cup season, su ibsf.org, IBSF, 24 febbraio 2019 (archiviato il 27 febbraio 2019).
  6. ^ (EN) The Associated Press, Germany's Friedrich becomes youngest 2-man bobsled champion, su cbc.ca, CBC/Radio-Canada, 27 gennaio 2013 (archiviato il 10 febbraio 2016).
  7. ^ (DEEN) With fifth World Championship title, Olympic Champion Friedrich equals Monti's record, su ibsf.org, IBSF, 3 marzo 2019 (archiviato il 6 marzo 2019).
  8. ^ (DE) Deutsche Meisterschaften 2015 - 2er Bob - Herren (PDF), su bsd-portal.de, Bob- und Schlittenverband für Deutschland, 30 dicembre 2014 (archiviato il 12 dicembre 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]