Blast from Your Past

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blast From Your Past
Artista Ringo Starr
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 12 dicembre 1975
Durata 31 min : 53 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Rock
Pop rock
Soft rock
Etichetta Apple Records
Produttore Richard Perry, Peter Drake, George Harrison
Registrazione 1970/1974
Album di Ringo Starr - cronologia
Album precedente
(1974)
Album successivo
(1976)
Compilation di Ringo Starr - cronologia
Album precedente
Singoli
  1. Oh My My/No No Song
    Pubblicato: 9 gennaio 1976 (Regno Unito)

Blast From Your Past è il quinto album solista di Ringo Starr (la prima raccolta), uscito il 12 dicembre 1975 su etichetta Apple Records[1].

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Blast From Your Past raccoglie i successi che Ringo aveva ottenuto nella sua carriera solista. Si tratta per la maggior parte di singoli entrati nelle zone alte delle classifiche americane e inglesi[1]. Infatti, You're Sixteen, Photograph e Only You erano arrivati al primo posto in classifica negli Stati Uniti ed i primi due erano entrati nella Top 10 britannica, No No Song e Oh My My erano hit da Top 5 negli USA[2], ed It Don't Come Easy, con il suo lato B Early 1970, e Back Off Boogaloo erano stati singoli di successo di Starr internazionalmente[3][4]. L'unico brano non pubblicato come singolo era I'm the Greatest, scritta e composta da John Lennon[1].

Pubblicazione ed accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La compilation venne pubblicata il 12 dicembre 1975 dalla Apple Records; il numero di catalogo nel Regno Unito era PCS 7170[1], mentre quello negli USA SW-3422[5]. Nello stesso periodo venne pubblicata in vari altri Stati del mondo[6]. Anche se i brani contenuti nel 33 giri avevano avuto molto successo, non entrò in classifica in Gran Bretagna[1] ed arrivò alla trentesima posizione negli Stati Uniti[7]. In Norvegia è arrivato ventunesimo[8] ed in Australia novantacinquesimo[9]. Fu l'ultimo disco della Apple[1] fino a quando non venne ripristinata per le pubblicazioni dei Beatles negli anni novanta[10]. Proprio per questo motivo, la mela sui lati del disco è rossa invece che verde[1].

Nel Regno Unito, dall'album, per promuoverlo, venne estratto il singolo Oh My My/No No Song[11]; mentre in America erano state pubblicate come singolo, aventi rispettivamente come b-sides Step Lightly e Snookeroo[12], si trattava ancora di tracce di un album in Inghilterra. Il singolo, pubblicato il 9 gennaio 1976 dalla Apple, aveva il numero di serie R 6011; non è entrato in classifica. Fu l'ultimo singolo di Starr per l'etichetta[11].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. You're Sixteen (You're Beautiful and You're Mine) (singolo da Ringo) – 2:47 (Bob Sherman, Richard Sherman)
  2. No No Song (singolo da Goodnight Vienna) – 2:29 (Hoyt Axton, David Jackson)
  3. It Don't Come Easy (singolo, 1971) – 3:02 (George Harrison, Richard Starkey)
  4. Photograph (singolo da Ringo) – 3:55 (George Harrison, Richard Starkey)
  5. Back Off Boogaloo (singolo, 1972) – 3:18 (Richard Starkey)
  6. Only You (And You Alone) (singolo da Goodnight Vienna) – 3:23 (Buck Ram, Ande Rand)
  7. Beaucoups of Blues (singolo da Beaucoups of Blues'') – 2:32 (Buzz Rabin)
  8. Oh My My (singolo da Ringo) – 4:17 (Vini Poncia, Richard Starkey)
  9. Early 1970 (lato B di It Don't Come Easy) – 2:19 (Richard Starkey)
  10. I'm the Greatest (da Ringo) – 3:22 (John Lennon)

Ristampa su CD[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato ristampato su CD nel 1989, senza tracce bonus[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) Blast from Your Past, JPGR. URL consultato il 04 aprile 2014.
  2. ^ Ringo Starr, Photograph: The Very Best of Ringo, Capitol Records
  3. ^ (EN) Ringo Starr - It Don't Come Easy, hitparade.ch. URL consultato il 04 aprile 2014.
  4. ^ (EN) Ringo Starr - Back Off Boogaloo, hitparade.ch. URL consultato il 04 aprile 2014.
  5. ^ (EN) Ringo Starr - Blast from Your Past, Discogs. URL consultato il 04 aprile 2014.
  6. ^ (EN) Ringo Starr - Blast from Your Past, Discogs. URL consultato il 04 aprile 2014.
  7. ^ (EN) Blast from Your Past, AllMusic. URL consultato il 04 aprile 2014.
  8. ^ (EN) Ringo Starr - Blast from Your Past, norvegiancharts.com. URL consultato il 04 aprile 2014.
  9. ^ David Kent, Australian Chart 1970 - 1992, Australian Chart Book
  10. ^ Hervé Bourhis, Il Piccolo Libro dei Beatles, Blackvelvet, pag. 150
  11. ^ a b (EN) Ringo Starr - Oh My My b/w No No Song, JPGR. URL consultato il 04 aprile 2014.
  12. ^ Bill Harry, The Ringo Starr Encyclopedia, Virgin Books, pag. 633 - 636 dell'edizione iTunes
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock