Candy e il suo pazzo mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Candy e il suo pazzo mondo
Candy.png
Marlon Brando e Ewa Aulin
Titolo originale Candy
Lingua originale inglese
Paese di produzione Francia, Italia, USA
Anno 1968
Durata 124 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere avventura, commedia, fantastico
Regia Christian Marquand
Soggetto Mason Hoffenberg, Terry Southern
Sceneggiatura Buck Henry
Produttore Robert Haggiag
Produttore esecutivo Selig J. Seligman, Peter Zoref
Casa di produzione American Broadcasting Company, Corona Cinematografica, Dear Film Produzione, Selmur Productions
Distribuzione (Italia) 20th Century Fox Home Entertainment
Fotografia Giuseppe Rotunno
Montaggio Giancarlo Cappelli, Frank Santillo
Effetti speciali Augie Lohman, Harold E. Wellman
Musiche Dave Grusin
Tema musicale
Scenografia Dean Tavoularis
Costumi Mia Fonssagrives, Enrico Sabbatini, Vicki Tiel
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Candy e il suo pazzo mondo (Candy) è un film del 1968, diretto da Christian Marquand, basato sul romanzo Candy del 1958 di Terry Southern e Mason Hoffenberg e sceneggiato da Buck Henry. Il film, che vede come protagonista una ingenuamente sensuale Candy interpretata da Ewa Aulin, è una rappresentazione della cultura hippy e psichedelica della fine degli anni sessanta. Nel film appaiono attori e personaggi famosi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La liceale Candy, candida e ingenua, deve affrontare una serie di situazioni in cui l'obiettivo delle persone che incontra è quello di fare sesso con lei. Il tutto si svolge come in una favola naif, leggera e ironica, dove poco si vede ma molto si immagina.

A scuola, dove suo padre che è anche il suo insegnante, Candy partecipa ad un recital di poesie, qui l'eccentrico poeta MacPhisto le offre un passaggio a casa nella sua limousine. Una volta a destinazione, MacPhisto, ubriaco, cerca di averla, gettandola invece tra le braccia del suo giardiniere messicano Emanuel.

Trasferita dal padre scandalizzato in una scuola privata, incontrerà un sacco di gente strana: il generale R.A. Smight, il chirurgo Dr. A.B. Krankheit, il regista Jonathan J. John, un ladro, il falso guru Grindl.

Nel finale tutti i personaggi si ritrovano su di un prato, mentre Candy sparisce all'orizzonte.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film non ha avuto un buon successo, con un basso incasso (circa 16.480.000 dollari) e, nonostante un buon voto su Rotten Tomatoes, ha avuto generalmente critiche negative. Il critico Paolo Mereghetti ha detto:

« Tutto viene risolto in chiave parodica e hippy, con grande musica e una piacevole sensazione di epoca perduta, anche se la narrazione è ovviamente frammentaria; millimetrico il gioco di vedo-non vedo sul corpo della Aulin. »
(Paolo Mereghetti: Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2011)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Paolo Mereghetti Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2011, Baldini Castoldi Dalai, Milano 2010, ISBN 978-88-6073-626-0, p. 556
  • Paolo Belluso, Flavio Merkel Rock-Film, Gammalibri, Milano 1984, p. 53

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema