Benorilato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benorilato
Benorilate.svg
Nome IUPAC
4-(acetilammino)fenil 2-(acetilossi)benzoato
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C17H15NO5
Massa molecolare (u) 313,305
Numero CAS 5003-48-5
Numero EINECS 225-674-5
Codice ATC N02BA10
PubChem 21102
SMILES CC(=O)NC1=CC=C(C=C1)OC(=O)C2=CC=CC=C2OC(=O)C
Indicazioni di sicurezza

Il benorilato è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS). Si tratta di un "co-farmaco" formato dall'unione mediante legame estereo di acido acetilsalicilico e paracetamolo. Il vantaggio del Benorilato è la riduzione dell'irritazione provocata dai farmaci che lo compongono, presi singolarmente. Inoltre ha un effetto antinfiammatorio, che mancava al paracetamolo. In studi clinici sul trattamento della febbre nei bambini si è dimostrato inferiore a paracetamolo ed aspirina assunti separatamente. Inoltre, in quanto viene metabolizzato liberando acido acetilsalicilico, non è raccomandato nei pazienti pediatrici per il rischio di sviluppare la sindrome di Reye,[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ S. Similä, S. Keinänen; K. Kouvalainen, Oral antipyretic therapy: evaluation of benorylate, an ester of acetylsalicylic acid and paracetamol., in Eur J Pediatr, vol. 121, nº 1, dicembre 1975, pp. 15-20, PMID 2478.