Bendazac

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Bendazac
Bendazac.svg
Nome IUPAC
[(1-benzil-1H-indazol-3-il)ossi]acetic acid
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC16H14N2O3
Massa molecolare (u)282,294
Numero CAS20187-55-7
Numero EINECS243-569-2
Codice ATCM02AA11
PubChem2313
SMILES
C1=CC=C(C=C1)CN2C3=CC=CC=C3C(=N2)OCC(=O)O
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Topica
Indicazioni di sicurezza

Bendazac (conosciuto anche come acido bendazolico ed in fase sperimentale con la sigla AF 983) è una molecola appartenente alla classe dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). La molecola deriva dall'acido acetico ed è indicata per il trattamento topico dell'infiammazione e del dolore muscolare e delle articolazioni.[1][2] In Italia il farmaco è venduto dalla società farmaceutica Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco con il nome commerciale di Versus nella forma farmaceutica di crema, unguento e pasta cutanea.

Farmacodinamica e farmacocinetica[modifica | modifica wikitesto]

Bendazac esercita la propria azione a livello tissutale prevenendo la denaturazione delle proteine[3][4][5] e l'evoluzione del processo infiammatorio verso la necrosi.[2] Studi sperimentali effettuati sui ratti hanno dimostrato che bendazac dopo applicazione sulla cute del dorso viene eliminato principalmente attraverso le urine.

Usi clinici[modifica | modifica wikitesto]

Bendazac è indicato in dermatologia[6] per il trattamento di dermatosi infiammatorie e allergiche,[7][8] dermatiti da contatto, dermatiti occupazionali,[9][10] dermatiti seborroiche, dermatiti da pannolino e dell'infante,[11][12][13] dermoipodermiti, eczema costituzionale, eritemi e pruriti localizzati, orticaria, allergie da medicamenti, punture di insetti. È inoltre utilizzato in caso di eritema solare, psoriasi, ragadi, intertrigini ed ulcere cutanee.

Vi è una formulazione associata all'idrocortisone denominata bendacortone: gli utilizzi sono praticamente gli stessi su riportati.

Effetti collaterali ed indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Benzadac nella applicazione topica è generalmente ben tollerato. In alcuni casi nei soggetti con dermatite in fase acuta è possibile che l'applicazione determini sensazione di bruciore od irritazione. Pressoché nella totalità dei ncasi il problema si risolve passando alla forma farmaceutica di pasta cutanea.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Benzadac è controindicato nei soggetti con ipersensibilità nota alla molecola oppure ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Dosi terapeutiche[modifica | modifica wikitesto]

Si consigliano dalle 2 alle 4 applicazioni al giorno. La cute sede della lesione da trattare è bene venga frizionata leggermente al fine di favorire l'assorbimento del principio attivo. Nelle forme croniche e più in generale nelle lesioni secche, squamose od ipercheratosiche è preferibile l'utilizzo dell'unguento. Nelle forme acute, subacute, edematose e con presenza di vescicole è invece consigliabile l'utilizzo della crema. La pasta cutanea trova invece impiego elettivo nei lattanti e nei bambini, in particolare per le infiammazioni ed irritazioni in sede glutea e perineale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ E. Zar, M. De Gregorio, [Clinical evaluation of a new topical anti-inflammatory agent: bendazolic acid (bendazac)]., in Arch Chir Torac Cardiovasc, vol. 25, nº 4, Ott-Dic 1968, pp. 217-8, PMID 5746786.
  2. ^ a b B. Silvestrini, V. Cioli; S. Burberi, Pharmacological properties of bendazac (AF 983) with particular reference to its topical action on some experimental inflammatory processes., in Arzneimittelforschung, vol. 19, nº 1, Jan 1969, pp. 30-6, PMID 4389308.
  3. ^ B. Silvestrini, B. Catanese; R. Lisciani; A. Alessandroni, Studies on the mechanism of action of bendazac (AF 983)., in Arzneimittelforschung, vol. 20, nº 2, Feb 1970, pp. 250-3, PMID 5467471.
  4. ^ Silvestrini B, Catanese B, and Lisciani,R.: Inflammation Biochemistry and Drug Interaction, Edited by BERTELLI,A. AND HOUCK, J.C., International Congress Series n.188, p. 283, Excerpta Medica Foundation, Amsterdam (1969)
  5. ^ Santamaria R, Mangoni Di S. Stefano, C. and Granato Corigliano,G.: Inflammation Biochemistry and Drug Interaction, Edited by BERTELLI,A. AND HOUCK, J.C., International Congress Series n. 188, p. 289, Excerpta Medica Foundation, Amsterdam, (1969)
  6. ^ I. D'Angelo, [The use of bendazolic acid or bendazac in dermatology]., in G Ital Dermatol Minerva Dermatol, vol. 44, nº 6, Jun 1969, pp. 311-3, PMID 5409071.
  7. ^ C. Giacometti, F. Dani, [Bendazolic acid in the therapy of some dermatoses. Clinical studies]., in G Ital Dermatol Minerva Dermatol, vol. 46, nº 5, maggio 1971, pp. 236-41, PMID 5109151.
  8. ^ GC. Fuga, A. Proto, [Clinical considerations on a controlled trial of bendazolic acid in some dermatoses]., in G Ital Dermatol Minerva Dermatol, vol. 45, nº 5, maggio 1970, pp. 340-5, PMID 5537608.
  9. ^ P. Lamanna, B. Grieco; R. Molè, [Preliminary clinical experiences with the topical use of bendazolic acid or bendazac in occupational dermatitis]., in Minerva Med, vol. 61, nº 24, Mar 1970, pp. 1201-8, PMID 4245036.
  10. ^ G. Fulghesu, G. Carta, [Use of a preparation with a bendazolic acid or Bendazac base in occupational dermatitis]., in Policlinico Med, vol. 78, nº 4, pp. 170-81, PMID 4256549.
  11. ^ R. Molinari, [Clinical observations on the local anti-inflammatory action of a new drug (bendazolic acid) in skin diseases in childhood]., in Clin Pediatr (Bologna), vol. 51, nº 6, Jun 1969, pp. 325-37, PMID 4244358.
  12. ^ F. Caruso, [Therapeutic findings with bendazolic acid in various dermatites in childhood]., in Clin Ter, vol. 51, nº 4, Nov 1969, pp. 363-6, PMID 5404657.
  13. ^ G. Manfredi, [Use of bendazolic acid in skin diseases in childhood]., in Clin Pediatr (Bologna), vol. 52, nº 4, Apr 1970, pp. 175-81, PMID 4250741.