Barbara Chiappini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barbara Chiappini
Barbara Chiappini.jpg
Altezza 178 cm
Misure 90-60-90
Peso 70 kg
Scarpe 40 (UE)
Occhi Marroni
Capelli Castani

Barbara Chiappini (Piacenza, 2 novembre 1974) è una modella, showgirl e attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Conseguita la maturità scientifica al liceo Lorenzo Respighi di Piacenza, ha poi studiato per quattro anni violino al Conservatorio di Piacenza. Ad inizio carriera è stata la protagonista di diversi fotoromanzi sulle riviste Lancio e Grand Hotel.

Nel 1993 ha partecipato e vinto il concorso Un'italiana per Miss Mondo, che serviva per selezionare la candidata italiana al concorso internazionale di bellezza Miss Mondo 1993. Nella finale di Miss Mondo, svoltasi in Sudafrica, ha poi ottenuto il titolo di "Miss Mondo fotogenia", primo titolo mai ottenuto da un'italiana nel concorso.[1][2] Nello stesso anno partecipa come valletta a Buona Domenica.

Nel 1994 partecipa a Studio Tappa condotto da Raimondo Vianello, trasmissione di Italia 1 dedicata al Giro d'Italia. Nell'estate del 1995 affianca Giorgio Mastrota nella conduzione di Nati per vincere, sempre su Italia 1.[3] Per la stessa rete, nel 1996 conduce Cinema sotto le stelle. A Napoli nel 1999 e 2000 ha condotto il programma sul calcio Number two insieme a Giorgio Tosatti e Marino Bartoletti. Nella stagione televisiva 2000/2001 entra anche a far parte del gruppo di conduttori di Domenica In su Rai 1. Nell'estate del 2002 partecipa come inviata alla trasmissione di Rete 4 Fornelli d'Italia, condotta da Davide Mengacci. Per la stessa rete, nella stagione televisiva 2002/2003 affianca Fabrizio Trecca nella conduzione di Vivere meglio. Nell'autunno del 2003 ha condotto con Paolo Brosio su Rai 1 la serata Sognando Hollywood e ha partecipato come concorrente alla prima edizione del reality show L'isola dei famosi, venendo eliminata nel corso della terza puntata con il 51% dei voti Nell'estate del 2006 ha condotto su Rai 2 il varietà musicale Tintarella di luna, esperienza ripetuta anche nel 2007, anno in cui ha anche condotto su Canale Italia l'ottava edizione del Festival Show.[4] Nel 2008 ha condotto sul canale satellitare Alice il programma culinario Fritto, che passione!.[5] Da dicembre 2009 ha condotto su Rai 2 il programma culinario Prima colazione, assieme a Roberto Onofri e Gianna Orrù. Dal 2009 al 2013 ha condotto Camper Magazine, trasmissione dedicata ai viaggi in camper in onda sulla piattaforma Sky e su numerose televisioni locali.

Ha posato nuda per la realizzazione dei calendari sexy 2002, 2003 e 2004 del fotografo Angelo Gigli.[6] Per il cinema ha recitato in Paparazzi (1998), di Neri Parenti, e T'amo e t'amerò (1999) e Il latitante (2003), entrambi di Nini Grassia, mentre per la televisione nel 2002 ha recitato in Le ragazze di Miss Italia, ultimo lavoro di Dino Risi, in un episodio della sitcom di Italia 1 Camera Café

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ottobre 2011, dopo 7 anni di fidanzamento, sposa il manager Carlo Marini Agostini,[7] in una cerimonia con soli 27 invitati. La coppia ha due figli.[8]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Studio Tappa (Italia 1, 1994) - Valletta
  • Nati per vincere (Italia 1, 1995) - Co-conduttrice
  • Cinema sotto le stelle (Italia 1, 1996)
  • Number Two (Canale 34 Telenapoli, 1999-2000)
  • Domenica In (Rai 1, 2000-2001) - Co-conduttrice
  • Fornelli d'Italia (Rete 4, 2002) - Inviata
  • Vivere meglio (Rete 4, 2002-2003) - Co-conduttrice
  • Sognando Hollywood (Rai 1, 2003)
  • L'isola dei famosi (Rai 2, 2003) - Concorrente
  • Tintarella di luna (Rai 2, 2006-2007)
  • Festival Show (Canale Italia, 2007)
  • Fritto, che passione! (Alice, 2008)
  • Prima colazione (Rai 2, 2009-2010)
  • Camper Magazine (Sky e televisioni locali, 2009-2013)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Corriere della Sera - la valletta Barbara " più fotogenica ".
  2. ^ Pageantopolis.
  3. ^ Italia 1: "Nati per vincere", su Adnkronos, 8 luglio 1995. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  4. ^ Festival show 2007, parata di stelle, Messaggero Veneto, 5 giugno 2007. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  5. ^ Fritto che passione per Barbara Chiappini, su Sky, su Televisionando.it, 17 novembre 2008. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  6. ^ Calendari 2004 da La Repubblica.
  7. ^ Barbara Chiappini si è sposata, gossipblog.it, 4 ottobre 2011. URL consultato il 24 dicembre 2013.
  8. ^ Barbara Chiappini è diventata mamma: è nata Sveva Lucia, lanostratv.it. URL consultato il 24 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]