Maurizio Casagrande

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maurizio Casagrande nel 2015

Maurizio Casagrande (Napoli, 4 novembre 1961) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Napoli, figlio dell'attore di teatro Antonio Casagrande (1931-2022), durante gli anni scolastici si appassiona alla musica, imparando a suonare prima il pianoforte e poi la batteria. Negli anni settanta fa parte di una band rock, i Tetra Neon, che arriveranno ad esibirsi al Teatro Tenda di Napoli. Dopo lo scioglimento del gruppo, Casagrande decide di proseguire i suoi studi musicali, iscrivendosi al Conservatorio di San Pietro a Majella e specializzandosi nel pianoforte, nel contrabbasso e nel canto.[1] Il suo primo contatto con il palcoscenico è al Teatro Cilea per una "fortuita" occasione: infatti, assistendo ad un saggio degli studenti, per la mancanza di uno di essi, gli chiedono di sostituirlo nella parte. Viene così scritturato dalla compagnia di Nello Mascia, ed entra nel mondo dello spettacolo.

Recita in numerosi film e spettacoli teatrali con Vincenzo Salemme.[2] Con Salemme fa anche il suo esordio cinematografico ne L'amico del cuore, seguìto da Amore a prima vista, A ruota libera, Volesse il cielo!, Ho visto le stelle e Cose da pazzi.[3] Dal 2005 al 2008 è nel cast della fiction Carabinieri nel ruolo del maresciallo Bruno Morri. Nel 2006 è conduttore nella trasmissione televisiva Famiglia Salemme Show e, nel 2009, di Da Nord a Sud... e ho detto tutto!. Nello stesso anno fa parte del cast della trasmissione Raccomandati. Nel 2010 recita nella miniserie tv per Rai 1 dal titolo Il signore della truffa accanto a Gigi Proietti nel ruolo di Totò Esposito, barista napoletano.

Nel 2010 è protagonista del film Sharm el Sheikh - Un'estate indimenticabile con Enrico Brignano e Giorgio Panariello. Sempre nel 2010, è tra i protagonisti, nel ruolo del delegato di polizia Ernesto Bellavia, del film La scomparsa di Patò di Rocco Mortelliti, tratto dall'omonimo romanzo di Andrea Camilleri e uscito nelle sale nel 2012. Nel 2012 recita nel film Napoletans, un ritorno alla commedia sexy degli anni 70. Nel 2013 recita in E io non pago - L'Italia dei furbetti. Nel 2014 ritorna nel trio con Vincenzo Salemme nella commedia ...E fuori nevica! dove interpreta l'avvocato Saponetta. Nel 2015 è insieme a Marco Giallini del film Loro chi?. Recita poi nei film Lasciami per sempre di Simona Izzo dove interpreta un ginecologo e Natale da chef con Massimo Boldi.

Nel 2012 debutta come regista con il film, da lui scritto diretto e interpretato, Una donna per la vita. Nel 2015 ritorna alla regia con una commedia natalizia, Babbo Natale non viene da Nord, di cui è anche interprete. Nel 2010 si lega sentimentalmente all’attrice Tiziana De Giacomo. I due collaborano insieme sia al cinema che a teatro. La relazione termina nel 2021, dopo 10 anni di convivenza. I due non si sono mai sposati e non hanno avuto figli.[4]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lo Policinella innamorato (1984)
  • 'Nfitrione (1985)
  • L'ultimo scugnizzo (1986)
  • Mozart a New York (1987)
  • Fatto di cronaca (1988)
  • Io Raffaele Viviani (1988)
  • Pedante in fiera (1988)
  • Farsa cavaiola (1989)
  • Satyricon (1989)
  • La notte prima del Don Giovanni (1989)
  • L'opera da tre soldi (1989)
  • Napoli Hotel Excelsior (1989)
  • I menecmi (1990)
  • Il malato immaginario (1992)
  • Lo strano caso di Felice C. (1993)
  • ...e fuori nevica! (1995)
  • Premiata pasticceria Bellavista (1997)
  • Passerotti o pipistrelli? (1996)
  • Di mamma ce n'è una sola (1999)
  • ...E fuori nevica! (2000)
  • Sogni e bisogni (2001)
  • L'amico del cuore (2002)
  • Tutto quanto fa spettacolo (2003)
  • La gente vuole ridere (2004)
  • La gente vuole ridere... ancora (2006)
  • Senza impegno (2009)
  • Io speriamo che me la cavo (2007-2008)
  • Noi... figli delle stelle (2011)
  • Anche l'occhio vuole la sua parte (2013)
  • Il prigioniero della seconda strada di Neil Simon (2013/14)
  • E... la musica mi gira intorno (2013/16)
  • 15 Trince 18[8]
  • Novecento napoletano (2017)
  • Mostri a parte (2018/2019/2020)[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maurizio Casagrande | MYmovies
  2. ^ Lista attori a-z. L'Archivio completo di tutte le attrici e gli attori italiani e internazionali - Film.it
  3. ^ L'amico del cuore - MYmovies
  4. ^ Maurizio Casagrande | MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 30 dicembre 2018.
  5. ^ Nola – Parco Archeologico Urbano – Maurizio Casagrande con lo spettacolo “ E…. la musica mi gira intorno” ⋆ La Gazzetta Campana, su La Gazzetta Campana, 6 giugno 2016. URL consultato il 30 dicembre 2018.
  6. ^ Musica e Castelli, a Manocalzati Maurizio Casagrande, su Canale58. URL consultato il 30 dicembre 2018.
  7. ^ Festival del Cabaret: A Maurizio Casagrande il premio “Città di Martina Franca”, su Valle d'Itria News, 20 agosto 2015. URL consultato il 30 dicembre 2018.
  8. ^ "15 TRINCEE 18" Con Maurizio Casagrande e ..., su lucacaricato.it. URL consultato il 30 dicembre 2018.
  9. ^ Mostri a parte, torna Maurizio Casagrande, su La Gazzetta dello Spettacolo, 18 ottobre 2018. URL consultato il 30 dicembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN210802643 · ISNI (EN0000 0000 4509 1939 · SBN RAVV329116 · LCCN (ENno2006073594 · GND (DE1033714585 · CONOR.SI (SL236516451 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006073594