Arturo Bragaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arturo Bragaglia con Anna Magnani nel film Bellissima (1951)

Arturo Bragaglia (Frosinone, 7 gennaio 1893Roma, 21 gennaio 1962) è stato un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondogenito di Francesco Bragaglia (direttore generale della Casa di produzione Cines) e della nobildonna romana Maria Tassi-Visconti, insieme al fratello Carlo Ludovico si dedica al lavoro di fotografo-ritrattista, e solo nel 1937 esordisce come caratterista in Stasera alle 11 di Oreste Biancoli.

Il cinema[modifica | modifica wikitesto]

Da allora interpreta una grande quantità di personaggi comici, prendendo parte a svariati film, alcuni dei quali diretti da suo fratello, come Torna a Sorrento (1946), Albergo Luna, camera 34 (1947), Il falco rosso e Le sei mogli di Barbablù (1950).

Le sue migliori caratterizzazioni sono però quelle di Miracolo a Milano di Vittorio De Sica (1951), Bellissima di Luchino Visconti (1952) e Altri tempi di Alessandro Blasetti (1953).

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Catalogo Bolaffi del cinema italiano 1945/55 - 1956/65 a cura di Gianni Rondolino 1979
  • AA.VV. Gli attori italiani Gremese editore Roma 2002 ISBN 8884402131

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN52527838 · LCCN: (ENno2014081961 · SBN: IT\ICCU\MILV\203521 · GND: (DE120724871 · ULAN: (EN500332665