Achille Manzotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Achille Manzotti (Fara Gera d'Adda, 10 novembre 1943Roma, 20 luglio 2007) è stato un produttore cinematografico italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la propria attività di produttore cinematografico con i film Luna di miele in tre (1976) di Carlo ed Enrico Vanzina e Sturmtruppen di Salvatore Samperi, con Renato Pozzetto e Cochi Ponzoni, tratto dall'omonima serie a fumetti di Bonvi. Nel corso degli anni Ottanta la sua produzione si contraddistingue per i sodalizi con i fratelli Vanzina e con Castellano e Pipolo, nella realizzazione di campioni d'incasso italiani di genere commedia come Il ragazzo di campagna di Castellano e Pipolo (1984), È arrivato mio fratello (1985), Le finte bionde (1988), Fratelli d'Italia (1989).

Manzotti produce anche pellicole di altro genere quali Sotto il vestito niente (1985) tratto dal romanzo di Paolo Pietroni e diretto da Carlo Vanzina e Due occhi diabolici (1990) di George A. Romero e Dario Argento. Stanco di produrre film commerciali di qualità relativa[1], e desideroso di dedicarsi al cinema impegnato, nel 1984 Manzotti produce Nanni Moretti in Bianca e, ancora, nel 1985 ne La messa è finita (Orso d'Argento al festival di Berlino del 1986). Manzotti è stato anche sceneggiatore per Sotto il vestito niente II (1988), Farfalle (1997) e Amico mio e Amico mio 2 (1998) ed attore in Sturmtruppen. Muore a Roma all'età di 63 anni in una clinica privata dopo una breve lotta contro un tumore all'esofago.

La Manzotti Home Video[modifica | modifica wikitesto]

Per la distribuzione dei propri film (e di altri su licenza) nell`allora emergente mercato dell`home video, fu creata la Manzotti Home Video con il cui marchio furono commerciati molti blockbusters, soprattutto nel corso degli anni ottanta. L'impresa non risulta oggi più attiva.

Filmografia[2][modifica | modifica wikitesto]

Produttore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN86513610 · ISNI: (EN0000 0001 1682 1856 · LCCN: (ENno2010028722 · GND: (DE1061485145